Shake Shack a New York

Immaginatevi una catena come McDonald con ambienti più carini e curati con il wifi sempre gratuito e che serva hamburger di qualità fatti esclusivamente con carne Angus priva di ormoni e antibiotici: questa è Shake Shack. Nel 2004 Shake Shack era un semplice stand di street food collocato nella cornice verde di Madison Square Park e gestito dalla società Union Square Hospitality Group del ristoratore Danny Meyer, ma oggi è una catena in continua espansione, che conta numerosi punti vendita non solo in America ma in tutto il mondo. Lo stand di Madison Square Park è stato ampliato diventando un chiosco di fronte al quale c’è una distesa di tavolini e sedie che nelle ore di punta sono costantemente affollate, soprattutto nella bella stagione. L’attesa qui è ormai una regola e anche nelle altre location di Manhattan non va meglio, ma per fortuna oggi non è più necessario attendere in piedi accanto al bancone ma si può stare comodamente seduti al tavolo: al momento dell’ordinazione vi viene consegnato un buzz che si illumina e vibra quando il vostro ordine è pronto! Anche la location vicino a Times Square è molto piacevole e oltre alla sala interna offre uno spazio all’esterno attrezzato con tavolini.

Lo Shake Shack non viene definito fast food, bensì un “fast casual restaurant” perché coniuga un ambiente vivace e informale e un servizio veloce ad una qualità delle materie prime migliore rispetto ai tradizionali fast food.

Mangiare al Shake Shack

Come potrete immaginare la specialità per cui Shake Shack è famoso è proprio l’hamburger, che compare anche nel logo della catena.
Per ogni varietà di hamburger potete scegliere se prendere la versione single o la double, ma vi consiglio la seconda, dove il taglio della carne è un po’ più spesso e le dimensioni del panino sono un po’ più grandi. In generale comunque l’hamburger non è grandissimo, anche se molto gustoso.  L’hamburger classico, chiamato ShackBurger è preparato con formaggio, lattuga, pomodori e la salsa speciale fatta in casa Shacksauce. Ci sono poi altre proposte come il SmokeShack con formaggio, bacon e peperoni, e lo Sroom, un hamburger vegetariano fatto con funghi e formaggio. Chi predilige la carne bianca può optare invece per l’hamburger di pollo. Tra i tanti motivi del successo di Shake Shack ci sono senza dubbio i prezzi economici, considerando che un hamburger costa all’incirca tra 5,30 e 10 dollari (e la mancia non è obbligatoria!).

Il menù comprende anche hot dog, gelati e piatti unici a base di uova, bacon e salsiccia per chi vuole concedersi una colazione in stile americano.

Ma il nome di questa catena ci ricorda l’altra specialità per cui Shake Shack è diventato famoso: i frullati, considerati persino tra i migliori di New York. Sono disponibili in diversi gusti, tra cui vaniglia, caramello, cioccolato e burro d’arachidi. Oltre ai frullati ci sono bibite e birre.

Galleria Foto

Mappa:

Nome: Shake Shack Battery Park City

Tour Consigliati: