Cosa vedere a New York

A New York ci sono davvero moltissime cose da vedere e talvolta anche in un lungo viaggio è difficile riuscire a visitare tutto.

Ma ci sono alcuni luoghi che non potete proprio perdervi, soprattutto se si tratta della vostra prima vacanza nella Grande Mela e per aiutarvi a definire al meglio il vostro itinerario, eccovi una lista delle attrazioni da vedere a New York.

Central Park

By: Eddy

È il polmone verde di New York, incastonato tra i due quartieri dell’Upper West Side e dell’Upper East Side, ad una breve passeggiata a nord di Times Square. Location di numerosi film, Central Park è tra i luoghi più famosi incorniciato da bellissimi palazzi e grattacieli, che ospitano hotel, dimore storiche e i musei più importanti della città. In estate è la cornice di spettacoli teatrali, concerti ed eventi all’aperto, mentre in inverno è la pista di pattinaggio ad attirare residenti e turisti. Ma in ogni stagione dell’anno Central Park offre tantissime attrazioni e attività, con i suoi sentierini da percorrere a piedi, in bicicletta o in una carrozza trainata da cavalli, passeggiando tra laghetti dove noleggiare una barca a remi, giardini, campi sportivi, memoriali (Strawberry Field in ricordo di John Lennon), castelli (Belvedere Castle) e piazze animate da artisti di strada..



Times Square

By: Ludovic Bertron

È la piazza più famosa al mondo, benché non sia una vera piazza, bensì un incrocio tra la Seventh Avenue e Broadway, ma per tutti è l’emblema della “città che non dorme mai”. Sempre affollata e luminosa, complici le insegne e i cartelloni pubblicitari, prende il nome dal giornale “New York Times” che un tempo aveva la sua sede proprio qui, in uno dei grattacieli che oggi incorniciano la piazza, assieme a numerosi teatri. Oggi Times Square è la sede di uffici, studi televisivi, hotel di lusso, negozi e bar che attirano folle di turisti che si fermano ad ammirare la piazza dalla celebre scalinata rossa di Duffy Square.



Empire State Building

By: Ralph Hockens

Un altro simbolo di New York, comparso anche in tanti celebri film, l’Empire State Building è tra le attrazioni più visitate per gli incredibili panorami che offre dai due osservatori posti all’86° e al 102° piano, dove la vista spazia fino al New Jersey e Brooklyn. Sorge nel cuore di Manhattan, a pochi passi dalla Fifth Avenue e da Times Square. All’ingresso vale la pena soffermarsi ad ammirare la hall, uno dei pochi interni di New York dichiarato sito di interesse storico: ricca di dettagli decorativi e dipinti interessanti.



Rockefeller Center

By: Jerry Ferguson

Parte dell’omonimo complesso di 19 edifici, che occupano un intero isolato, il 30 Rockefeller Center ospita agli ultimi piani ospita l’osservatorio Top of the Rocks. Meno famoso dell’Empire State Building, offre una vista altrettanto spettacolare che comprende l’intero Central Park, situato nelle vicinanze. Questo grattacielo è famoso anche per i suoi dettagli architettonici e i murales che decorano l’ingresso, oltre che per la sua splendida piazza dove in estate ci si ferma a sorseggiare un drink nel bar all’aperto mentre nei mesi invernali si pattina sotto il noto albero di Natale.



Chrysler Building

By: David Blaikie

Pur non ospitando alcun osservatorio, il Chrysler Building è uno dei grattacieli più famosi di New York per la sua storia ricca di curiosità e aneddoti e  il suo profilo singolare, apparso tante volte in libri, cartoline e scene di film americani. Quello che per qualche mese è stato l’edificio più alto della città, è oggi un’attrazione imperdibile per chi visita New York, di cui è possibile solo visitare la hall. Ma ciò che più cattura lo sguardo è la sua guglia in acciaio, visibile da tanti punti e osservatori della città, data anche la sua posizione centrale, a pochi passi dalla stazione Grand Central Terminal.



Musei a New York

By: t-mizo

New York è la città dei musei, da quelli più famosi a quelli più sconosciuti che svelano lati e storie sorprendenti e toccanti della Grande Mela e dell’America. La maggior parte dei musei più importanti si concentrano ai lati di Central Park, lungo il cosiddetto “Museum Mile”.

Il Metropolitan Museum of Art, noto  come Met, è il più grande museo della città e vanta una vasta collezione di capolavori e oggetti, che spaziano dall’arte contemporanea alla moda e la fotografia, passando per i reperti dell’Antico Egitto e le armature medievali. Se amate l’arte moderna vi consiglio il Moma e il Guggenheim, quest’ultimo noto anche per la sua architettura particolare.

Gli appassionati di storia naturale e le famiglie non dovrebbero perdersi il Museo di Storia Naturale, location del film “Una notte al museo”: aggirandovi tra le sale vedrete dinosauri, mostre interattive sulla storia della Terra e dell’Universo, e tanto altro ancora.

Per un percorso toccante nella recente storia di New York, fate tappa al 9/11 Museum, dedicato all’attacco terroristico alle Torri Gemelle del 2001.


Ponte di Brooklyn

By: Tiago

Un’altra icona della città, il Ponte di Brooklyn è un’attrazione imperdibile: impossibile andarsene da New York senza averlo attraversato a piedi almeno una volta. Lungo il percorso pedonale avrete modo di immergervi in panorami straordinari che spaziano dalla Statua della Libertà allo skyline di Midtown Manhattan e a Roosevelt Island. Il ponte collega Lower Manhattan al sobborgo di Brooklyn e proprio qui, ai piedi del ponte, si estende il Brooklyn Bridge Park, una splendida area verde che costeggia l’East River offrendo viste mozzafiato.


Cattedrale di San Patrizio

By: Leon Fishman

Incastonata tra imponenti grattacieli le eleganti boutique della Fifth Avenue, a pochi passi dal Rockfeller Center e Times Square, la Cattedrale di San Patrizio è uno dei luoghi più visitati di New York. La sua facciata in marmo bianco spicca in mezzi ai grattacieli, con le guglie che superano i 100 metri di altezza. Gli interni non sono da meno, con le numerose finestre dipinte che inondano gli ambienti di luce naturale, sculture e opere d’arte di notevole interesse. Ma oltre ai tesori che custodisce, la Cattedrale di San Patrizio rappresenta un punto di riferimento per la vita sociale dei newyorchesi con appuntamenti molto attesi come il tradizionale concerto natalizio.


Macy's

macys-40

New York pullula di centri commerciali, ma Macy’s è molto di più di questo: è una vera e propria istituzione della Grande Mela, complice anche una storia lunga ed avvincente e i tanti eventi che sponsorizza, tra cui la famosa parata del Giorno del Ringraziamento e i fuochi d’artificio del 4 Luglio. Il centro commerciale occupa un intero isolato su Herald Square con 11 piani di abbigliamento, accessori, prodotti di bellezza, punti di ristoro e tanto altro. Qui è stato girato il film a tema natalizio “Il Miracolo della 34ª Strada” ed è proprio nel periodo delle feste che  turisti e newyorchesi si riuniscono dinanzi alle vetrine addobbate e fanno la fila per incontrare Babbo Natale.


New York Public Library

By: Travis Wise

Incorniciata dallo scenario naturale di Bryant Park, la Biblioteca Pubblica di New York risale ai primi anni del ‘900 e si presenta come un tempio della cultura, con il suo stile architettonico classico che rimanda ai grandi templi dell’Antica Grecia. È una delle maggiori attrazioni della Grande Mela, complici le sue sale riccamente decorate e la sua vastissima collezione di libri, documenti storici e prime edizioni. Al suo interno potrete visitare mostre temporanee, fermarvi nelle varie sale lettura,  prendere parte a un tour guidato e iscrivervi ad un corso gratuito. La biblioteca compare in tantissime scene cinematografiche e qui è stato ambientato il film Ghostbusters..



Fifth Avenue

By: Dick Mooran

È senza dubbio la via dello shopping più famosa di Manhattan e una delle più conosciute al mondo: vetrine scintillanti si susseguono in un alternarsi di boutique storiche, centri commerciali, negozi di marchi internazionali di lusso e di giovani brand low cost. Ma la Fifth Avenue non è solo sinonimo di moda, poiché lungo questo viale si trovano alcuni importanti musei, tra cui il Guggenheim Museum e il MoMa, ed edifici storici come il Plaza Hotel e la New York Public Library.

Passeggiando lungo la Fifth Avenue si attraversa il cuore della Grande Mela, in quanto il viale taglia la città in due parti, dividendola tra East e West.


Chinatown e Little Italy

By: heath_bar

Due quartieri adiacenti nella Lower Manhattan che racchiudono uno spaccato importante della storia dell’immigrazione a New York. Chinatown è un’area estremamente vivace e colorata, con il traffico incessante, le bancarelle di frutta e verdura, i templi buddisti e i numerosi negozietti dove acquistare souvenir e prodotti alimentari a prezzi davvero economici e ristoranti di cucina asiatica.

Chinatown è in continua espansione, inglobando sempre di più Little Italy, un quartiere che oggi è perlopiù un’attrazione turistica, poiché gran parte degli italoamericani si è sparpagliata in varie zone di New York. Nonostante questo Little Italy conserva il suo antico fascino visibile nei vecchi palazzi colorati con le tipiche scale antincendio all’esterno che hanno fatto da cornice alle scene del film “Il Padrino”. Sopravvivono storici ristoranti e pasticcerie che donano un tocco caratteristico e nostalgico al quartiere.



Harlem

By: taver

Lo storico quartiere di Harlem è la culla della cultura afroamericana ed è una zona ricca di storia e tradizioni. È un quartiere molto vasto, che si estende a nord di Central Park, e pur non avendo alle spalle un passato facile è oggi un quartiere sicuro e molto popolare tra i turisti a caccia di soul food e messe gospel. Harlem è anche sinonimo di street art e passeggiando per il quartiere avrete modo di ammirare bellissimi murales. Tra i luoghi simbolo c’è l’Apollo Theater, tempio della musica jazz.



Wall Street

By: Dave Center

Nella zona sud di Manhattan si estende il Financial District, sede di vari edifici di valore storico, come la Federal Hall e di alcune delle strade più antiche della città. Qui sorge il celebre Palazzo della Borsa di Wall Street, non più visitabile all’interno ma solo dall’esterno. Nelle vicinanze, c’è l’antica chiesa Trinity Church e il noto Toro di Wall Street, la scultura in bronzo opera dell’italiano Arturo di Modica, con la quale è un must farsi un selfie porta fortuna.


Statua della Libertà & Ellis Island

Il profilo della Statua della Libertà è visibile al largo della costa di Lower Manhattan, non molto distate da Battery Park. Simbolo indiscusso della Grande Mela, la Statua della Libertà è una delle attrazioni imperdibili ed esistono due alternative per ammirarla da vicino: salire sul traghetto gratuito diretto a Staten Island che passa accanto alla statua senza però fermarsi, oppure prendere parte al classico tour che comprende anche il vicino Museo dell’Immigrazione di Ellis Island, un luogo da cui partire per conoscere la storia toccante di milioni di immigrati che arrivarono a New York sul finire dell’800.