Cosa vedere a Tokyo

La capitale del Giappone è una tappa obbligatoria di ogni viaggio nel Sol Levante. Racchiude l’essenza del paese nelle sue mille anime rappresentate dai suoi quartieri: dalla frenesia e le atmosfere giovani di quartieri come Shibuya all’eleganza di Ginza con i suoi palazzi e boutique dello shopping, fino ad Asakusa, luogo dei templi dove rivive ancora la vecchia Tokyo e infine Akihabara, mecca degli appassionati di anime, manga ed elettronica. Tra i grattacieli e le strade dello shopping non mancano aree verdi e zone tranquille, piccoli vicoli suggestivi di ristoranti dove assaggiare le specialità giapponesi, famosi mercati del pesce dove fare incetta di sushi e sashimi e cafè a tema dove vivere bellissime esperienze. In una vacanza è spesso difficile riuscire a vedere tutte le meraviglie di questa città che non si finisce mai di conoscere, ma in questo articolo scopriamo insieme le principali aree e attrazioni da vedere.

Vi consiglio anche la pagina sugli itinerari di viaggio, in cui trovate come visitare Tokyo e tutto il Giappone giorno per giorno.

Shibuya

shibuya

Colorato e vivace ad ogni ora del giorno e della notte, Shibuya è il quartiere dei giovani e culla di nuove tendenze in fatto di moda, una zona imprevedibile dove fare shopping, fermarsi nei stravaganti cafè a tema, uscire a cena e divertirsi alla sera in uno dei tanti locali dell’area tra cui sale giochi e pachinko, bar karaoke, pub e discoteche.

Passeggiare alla sera nei vicoli illuminati dalle mille luci al neon delle insegne è un’emozione straordinaria, che di certo non vi lascerà indifferenti. La principale area dello shopping e dell’intrattenimento si sviluppa proprio accanto alla stazione, dove si trova il simbolo di Shibuya, l’incrocio più trafficato al mondo dove ogni qual volta il semaforo diventa verde, un mare di persone attraversa la strada creando un momento suggestivo ed emozionante, ancora più bello da osservare dall’alto durante le ore di punta. A pochi passi dall’incrocio, nella piazzetta dinanzi all’uscita della stazione, troverete un’altra attrattiva famosa, la statua del cane Hachiko, divenuto famoso grazie all’omonimo film hollywoodiano.



Asakusa

asakusa

Non lontano dai quartieri moderni di Tokyo, lo storico distretto di Asakusa conquista il cuore dei visitatori con le sue atmosfere del passato, che trasportano i turisti indietro nel tempo, permettendo di vedere come fosse la grande metropoli quando ancora si chiamava Edo.

Cuore del quartiere è il famoso Tempio Sensoji, preceduto dalla millenaria porta Kaminarimon, simbolo di Asakusa; superato questo ingresso imponente, il tempio si raggiunge percorrendo la via dei negozi Nakamise Dori, dove fare incetta di souvenir, snack e dolcetti locali. Restando in tema di shopping, un altro luogo da non perdere è Kappabashi Dori, una via in cui si concentrano più di 100 negozi che vendono utensili da cucina e tutto ciò di cui un ristoratore (o un buon appassionato) ha bisogno. Tra aree verdi che si estendono lungo il fiume Sumida, storici parchi tematici e onsen tradizionali, concludete la visita al quartiere salendo sull’osservatorio del Tokyo Skytree, l’edificio più alto del paese, per godervi viste mozzafiato sulla città.



Akihabara

akihabara

Akihabara è uno dei quartieri forse più stravaganti e inconfondibili di Tokyo. Famoso per i suoi grandi centri commerciali dedicati all’elettronica, negli anni più recenti è divenuto anche la mecca degli otaku, grazie ai tantissimi negozi specializzati che vendono ogni genere di prodotto legato a manga e anime. Ogni domenica la via principale del distretto viene chiusa al traffico permettendo di godersi al meglio l’atmosfera e la vivacità del quartiere, dove ai negozi si affiancano maid cafè e manga cafè dove vivere momenti spensierati in ambienti di molto “kawaii” o immergersi nella lettura dei manga.



Shinjuku

shinjuku

Shinjuku è il quartiere che al meglio rappresenta Tokyo, in particolare per quanto riguarda il suo spirito commerciale e la vita notturna. È infatti il quartiere che non dorme mai e quello più ricco di centri commerciali, grattacieli e locali di vario genere. Le serate trascorrono piacevolmente nella magia del Golden Gai una zona con circa 200 bar di dimensioni lillipuziane che ospitano dai cinque ai dieci clienti ciascuno in un’atmosfera intima e amichevole. Golden Gai è racchiuso nell’area di Kabukicho, il noto quartiere della vita notturna e del divertimento gestito dalla Yazuka, la mafia giapponese; qui si trovano varie attività, ma principalmente le sale da gioco pachinko, bar, love hotel e vari locali a luci rosse. Il paesaggio urbano di Shinjuku è dominato dalle torri gemelle del Tokyo Metropolitan Government Building dove è possibile salire gratuitamente per ammirare la città dall’alto; ad inserirsi tra i vari grattacieli ed edifici moderni ci sono splendide aree verdi in cui ritagliarsi attimi di tranquillità.



Harajuku

harajuku-f

Racchiuso tra Shinjuku e Shibuya, Harajuku è il cuore della cultura giovanile e delle nuove tendenze. Centro nevralgico del quartiere è l’area attorno al viale Takeshita Dori, che pullula di negozietti di abbigliamento e accessori, boutique vintage, fast food e stand gastronomici intenti a soddisfare il palato dei giovani. Harajuku è celebre anche per la presenza di cosplayer nei giorni festivi. Non mancano naturalmente attrattive storiche e culturali e proposte di shopping rivolte a visitatori più adulti: poco a sud di Takeshita Dori c’è l’elegante e ampio viale alberato Omotesando, definito gli “Champs-Elysees di Tokyo”, dove si alternano boutique di brand prestigiosi, ristoranti e caffetterie eleganti. Santuari come il Meiji Jingu, uno dei più importanti di Tokyo, e l’incantevole Parco Yoyogi, offrono oasi di tranquillità e pace lontano dalla folla.



Ueno

ueno-f

Ueno è un quartiere tranquillo e piuttosto affascinante che rappresenta uno splendido connubio tra natura e cultura. Si sviluppa attorno all’enorme Parco Ueno, polmone verde di Tokyo, in cui si concentrano le maggiori attrattive del quartiere, tra cui una serie di musei: il Museo Nazionale di Tokyo, il Museo di Arte Metropolitana, il Museo di Arte Occidentale e infine il Museo delle Scienze. Piccoli templi e santuari costellano il parco, offrendo altri spunti culturali, ma a conquistare i visitatori è la bellezza naturale del parco, con i sentieri che si snodano tra alberi di ciliegio e attorno al lago Shinobazu, un posto perfetto per rilassarsi e fare un giro in pedalò. Il parco ospita anche uno zoo perfetto per un pomeriggio in famiglia. Nelle vicinanze si trova il pittoresco mercato di Ameyoko dove poter acquistare alghe, tè verde e molto altro.



Odaiba

odaiba

Odaiba è il quartiere ideale per trascorrere una giornata tranquilla e spensierata insieme a tutta la famiglia. Si estende nella zona della baia di Tokyo ed è un’area piacevole e innovativa in cui dedicarsi allo shopping, recuperare le energie rilassandosi con delle belle passeggiate negli spazi verdi a ridosso della baia, ammirando splendidi tramonti sul ponte Rainbow Bridge.

Centri commerciali, parchi tematici e musei interattivi compongono l’area assieme a bellissimi edifici e grattacieli futuristici tra cui spiccano la sede della Fuji Television e il Telecom Center: da entrambi si può ammirare un bel panorama. Tra le curiosità dell’area c’è persino una riproduzione della Statua della Libertà.



Ginza

ginza_wako

Ginza è il volto elegante di Tokyo: qui si concentrano principalmente boutique di alta moda ospitate in gioielli architettonici futuristici che fanno a gara per catturare l’attenzione dei passanti e che negli anni sono divenuti l’attrattiva principale del quartiere. Ai negozi si affiancano ottimi e costosi ristoranti, centri commerciali, gallerie d’arte, locali notturni, pasticcerie raffinate e caffetterie che offrono spunti per trascorrere un intero pomeriggio di shopping e divertimento.

Simbolo del quartiere è la torre dell’orologio di Wako, un lussuoso department store che vende gioielli e articoli di lusso. Ginza è uno di quei quartieri da vivere all’aperto, passeggiando lungo i viali eleganti con gli occhi rivolti all’insù, cercando di catturare dettagli architettonici unici e, tra i vari grattacieli stravaganti, meravigliarsi per luoghi storici come il teatro Kabuki-za, il più famoso teatro di Tokyo; non soffermatevi però solo sulle facciate esterne: talvolta l’interno è ancora più meraviglioso, come nel caso del Tokyo International Forum, un grande centro congressi situato vicino a Ginza.



Roppongi

roppongi-f

Roppongi è un quartiere molto popolare per la sua vita notturna animata e dove si concentrano numerosi ristoranti, bar, locali e discoteche frequentati in particolar modo dagli expat.

Due progetti di riqualificazione urbana hanno dato vita a Roppongi Hills e Tokyo Midtown, considerate due “città nella città”: in entrambe le zone si trovano hotel di lusso, grattacieli di uffici e appartamenti, centri commerciali eleganti e spazi espositivi. Proprio grazie alla presenza di alcuni musei dell’arte, il quartiere di Roppongi sta diventando sempre più un importante centro culturale. Nel paesaggio del quartiere, impossibile non notare la Tokyo Tower, che ricorda un po’ la Torre Eiffel, dove fare shopping e rilassarsi in bar e ristoranti, ammirando uno splendido panorama.


Ikebukuro

ikebukuro-f

Ikebukuro è un quartiere dall’anima commerciale, che offre tante opportunità per fare shopping, divertirsi e assaggiare le specialità gastronomiche giapponesi. Grandi centri commerciali punteggiano il quartiere accanto a bellissime librerie e negozi dedicati agli appassionati di anime e manga che lo rendono un altro centro importante per la cultura otaku dopo Akihabara. Fiore all’occhiello del quartiere è l’enorme complesso Sunshine City, una città dello shopping e dell’intrattenimento che oltre a negozi e punti di ristoro include un acquario, un parco tematico, un museo e un planetario.


Mercato di Toyosu

Inaugurato nell’ottobre del 2018 sull’isola artificiale di Toyosu, nella baia di Tokyo, il Mercato di Toyosu prende le redini dell’ex storico mercato del pesce Tsukiji, trasferito qui per offrire a turisti e abitanti spazi più ampi e moderni. Si divide in due sezioni, una dedicata al pesce e una agli alimenti freschi come frutta e verdura, con corridoi e passaggi che consentono di camminare da una sezione all’altra. Visitare il mercato di Toyosu è un’occasione unica per assistere a scene di vita quotidiana, curiosare tra banchi di prodotti freschissimi e fermarsi per una colazione o un pranzo nei vari punti di ristoro. Come l’ex mercato di Tsukiji, è possibile assistere all’asta del tonno e di altri pesci.

Altri

Oltre ai principali quartieri citati in precedenza, non mancano naturalmente altre zone un po’ meno turistiche che offrono spaccati di vita quotidiana e contesti più “local”. Tra queste ci sono ad esempio la chic e tranquilla Daikanyama dove passeggiare tra boutique di stilisti e caffetterie eleganti, e la romantica e vintage Naka-Meguro, con i suoi negozietti indipendenti e caffetterie che si affacciano sul fiume Meguro, fiancheggiato da numerosi alberi di ciliegi che in primavera regalano uno scenario particolarmente bello. In conclusione per chi ha del tempo o desidera esplorare zone alternative della città, Tokyo è un mosaico variegato tutto da scoprire!

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!