Parco di Ueno

Cuore dell’omonimo quartiere, il Parco di Ueno si estende su un’area molto vasta, a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Ueno. Durante il periodo Edo il parco era parte del Tempio Kaneiji, un enorme complesso sacro tra i più grandi ed influenti della città, con un forte legame con il potente clan Tokugawa. Solo sul finire del 1800, all’inizio dell’epoca del rinnovamento Meiji, dopo che la guerra civile che distrusse buona parte del tempio, questa grande area venne trasformata in un parco pubblico. Oggi alcuni edifici del tempio restano ancora sparsi per il parco e rappresentano una delle tante attrattive culturali per i visitatori. Il connubio tra natura e cultura è molto forte in questo luogo, con la presenza di musei, templi e attività a contatto con la natura e gli animali che permette di offrire spunti di divertimento e relax per tutti.

Cosa vedere al Parco di Ueno:

La bellezza delle stagioni al Parco di Ueno

I paesaggi naturali variegati che compongono il parco regalano emozioni in ogni stagione. Laghi, aree boschive e collinette sono attraversati da bellissimi sentieri fiancheggiati da migliaia di alberi di ciliegio che in primavera attirano tantissime persone per il tradizionale hanami. Il periodo migliore per un picnic all’ombra dei ciliegi è tra al fine di marzo e gli inizi di aprile. In autunno il parco diventa un mosaico di gradazioni fiammeggianti e dorate, con gli aceri che inondano i sentieri di foglie rosse. Concedetevi una passeggiata nella natura, un picnic, un giro in pedalò e rilassatevi ammirando i meravigliosi paesaggi di questo luogo.

Lo Stagno Shinobazu

Lo stagno Shinobazu è probabilmente una delle attrattive più famose e riconoscibili del Parco di Ueno. Si trova nella parte sud-occidentale del parco e presenta un isolotto al centro su cui si erge la piccola sala del tempio Bentendo, dedicata alla dea Benten, collegato alle sponde dello stagno. Attorno allo stagno si snoda un percorso su cui passeggiare e scattare foto del lago con il suo letto di fior di loto in estate e alle spalle i grattacieli della città e si possono inoltre noleggiare dei pedalò per un bellissimo giro panoramico.

Tempi e Santuari

Oltre al tempio di pianta ottagonale Bentendo, il parco di Ueno è costellato da numerosi templi e santuari dalla storia affascinante. Tra questi c’è il famoso Tempio Kaneiji che ha dato origine al parco stesso e di cui oggi resta un piccolo complesso in cui ripercorrere la storia del quartiere e di questa meravigliosa area verde.

Del complesso di Kaneiji faceva parte anche il tempio Kiyomizu Kannon, che oggi è un luogo sacro a sé stante molto popolare tra le donne che sperano di diventare presto mamme in quanto è dedicato alla dea della fertilità Kosodate Kannon. Inoltre sfoggia bellissimi edifici tradizionali ispirati al tempio Kiyomizudera di Kyoto.

Il Santuario Toshogu è invece uno dei tanti santuari del paese dedicati allo shogun Tokugawa Ieyasu ed è particolarmente apprezzato per il suo giardino botanico, aperto solo in alcuni periodi dell’anno per meravigliare i visitatori con splendide fioriture.

Zoo e musei

Che vogliate trascorrere una giornata spensierata in famiglia oppure un pomeriggio all’insegna della cultura, il Parco di Ueno fa al caso vostro: ospita un grande zoo e alcuni dei migliori musei di Tokyo.

Tra questi c’è il Tokyo National Museum, il più antico e il più grande del paese, dove una giornata forse non è sufficiente per ammirare tutti i suoi tesori storici, tra cui spade, opere d’arte, ceramiche e molto altro. Il National Museum of Nature and Science dedicato alle scienze e alla storia naturale è particolarmente indicato se viaggiate con i bambini, che si divertiranno tra esperimenti di chimica e una vasta collezione di dinosauri e altri animali.

Per gli appassionati di arte ci sono il Tokyo Metropolitan Art Museum, che pur non disponendo di una propria collezione permanente organizza numerose mostre temporanee, spaziando dall’arte classica a quella moderna, e il National Museum of Western Art che mette in risalto i capolavori di artisti europei e occidentali, tra cui ci sono Van Gogh, Renoir, Picasso e Pollock. Il museo Ueno Royal Museum ospita mostre di varie forme artistiche, dalla calligrafia alla pittura contemporanea, dando spazio ad artisti giapponesi e stranieri.

Il Shitamachi Museum è invece un luogo apprezzato da chi ama la storia: offre un viaggio nostalgico nella Tokyo di un tempo, mostrando com’era la città e lo stile di vita durante il periodo Meiji attraverso mostre e ricostruzioni.

Fare shopping al mercato di Ameyoko

Accanto al Parco di Ueno si trova il pittoresco mercato di Ameyoko un luogo popolare tra turisti e residenti dove potete acquistare un po’ di tutto, dal cibo ai vestiti, dalle alghe al tè verde; è un’ottima tappa per acquistare souvenir e prodotti tipici.

Come arrivare

Il Parco di Ueno si trova accanto alla stazione JR Ueno, raggiungibile con la JR Yamanote Line. Una volta arrivati vi basta seguire le indicazioni per l’uscita dedicata “Park Exit”.

Galleria Foto

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!