Quanti giorni a San Pietroburgo

Quanti giorni servono per visitare San Pietroburgo? Difficile dare un numero preciso, in quanto bisogna considerare molteplici fattori, ma San Pietroburgo è una di quelle città in cui la risposta migliore sarebbe “il maggior numero possibile”. Dipende poi naturalmente dai vostri interessi, in quanto considerate che un turista trascorre in media 2-3 ore soltanto per vedere l’Ermitage, il museo più famoso di San Pietroburgo e uno dei tanti musei della città: se siete appassionati di storia, cultura e arte russa, non basterebbero nemmeno 5 giorni per visitare i palazzi e le gallerie della città. La durata del soggiorno è quindi determinata dal tempo di permanenza nei musei e dal ritmo con cui si svolgono le attività e si visitano le attrazioni, ma diciamo che anche se non siete amanti dei musei un minimo di 3 giorni a San Pietroburgo sono necessari per poter avere una panoramica generale della città.

Tre giorni a San Pietroburgo

L’attrazione più famosa di San Pietroburgo è il Palazzo d’Inverno, che comprende la Piazza del Palazzo e il Museo dell’Ermitage. Queste sono le attrazioni che richiedono maggior tempo di visita quindi considerate un’intera giornata da dedicare esclusivamente ad esse. A differenza di Mosca, che è una città estremamente estesa, la grande maggioranza delle attrazioni di San Pietroburgo sono raggiungibili perlopiù a piedi dal Palazzo d’Inverno, quindi nei due restanti giorni potete avventurarvi alla scoperta della città, passeggiando lungo il fiume Neva verso l’isola Vasilevsky per poi raggiungere la Fortezza dei Santi Pietro e Paolo e dirigervi infine verso il cuore della città, dove passeggiare tra piazze, cattedrali e monumenti simbolo di San Pietroburgo. La Prospettiva Nevskij è il viale principale di San Pietroburgo si sviluppa proprio nei dintorni di questa strada, dove sorgono meravigliosi palazzi ma anche chiese, negozi storici e teatri.

Quattro o cinque giorni a San Pietroburgo

Quattro o cinque giorni a San Pietroburgo sono il periodo di tempo ideale per visitare la città. Potete decidere di seguire lo stesso itinerario dei tre giorni ma in maniera più blanda e con diverse pause per riposare e godervi la città a ritmo lento, facendo shopping o fermandovi nelle caffetterie, oppure aggiungere altri luoghi da visitare ad esempio il Complesso del Peterhof, con i suoi palazzi e i giardini, che si trova a circa 10 km dalla città, e si presta perfettamente per una gita giornaliera. Se viaggiate nella bella stagione, vi consiglio una rilassante gita in barca su fiumi e canali che vi permetterà di ammirare lo skyline di San Pietroburgo dall’acqua.

Sei o più giorni a San Pietroburgo

Come anticipato, più giorni avete a San Pietroburgo e meglio è: potete immergervi totalmente nelle atmosfere autentiche della città andando oltre le classiche attrazioni e aggiungendo qualche escursione fuori dal centro, ad esempio raggiungendo il Palazzo di Caterina nella città di Pushkin. Se siete amanti della letterattura russa potete visitare l’ex residenza, divenuta oggi un museo, del famoso scrittore Fyodor Dostoevsky. Palazzo Nikolaevsky è un’altra tappa che potreste aggiungere se amate le ambientazioni della Russia degli Zar: non è solo uno dei tanti palazzi sontuosi di San Pietroburgo, ma anche un luogo perfetto dove avvicinarsi al folclore assistendo a spettacoli di danza e canto tradizionali.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).