Cosa vedere in Russia

Una delle nazioni più grandi al mondo, la Russia è un mosaico di climi, paesaggi e città dalla storia affascinante. Alcune delle città più antiche della Russia, tra cui Mosca e San Pietroburgo, mantengono ancora il loro splendore imperiale, evidente non solo nella loro architettura ma anche nei loro maestosi parchi, centri commerciali e persino stazioni della metropolitana. Altre città e regioni, comprese le destinazioni lontane in Siberia e in Estremo Oriente, offrono la possibilità di sperimentare la straordinaria bellezza della tundra e dell’aurora boreale, scenari montuosi e piccoli villaggi tradizionali.

Se volete saperne di più sui luoghi migliori da visitare in Russia, leggete questa guida su cosa vedere nel paese.

Mosca

Vista panoramica della Piazza Rossa con il Cremlino di Mosca e la Cattedrale di San Basilio in estate.
Vista panoramica della Piazza Rossa con il Cremlino di Mosca e la Cattedrale di San Basilio in estate.
Essendo capitale della Russia e principale snodo del traffico aereo, Mosca è la città più importante del paese e il punto di arrivo di molti turisti. Le cupole delle chiese e il profilo maestoso dei palazzi riempiono lo skyline evocando lo splendore del periodo degli zar. Il maestoso Cremlino, la Piazza Rossa, una delle piazze più grandi del mondo, e la colorata Cattedrale di San Basilio sono solo alcuni dei luoghi da non perdere, ma Mosca è nota anche per la sua scena culturale: balletti, lirica e mostre d’arte arricchiscono il calendario di eventi della città.

San Pietroburgo

Chiesa del Sangue Versato (o Chiesa della Resurrezione del Nostro Salvatore) a San Pietroburgo-
Chiesa del Sangue Versato (o Chiesa della Resurrezione del Nostro Salvatore) a San Pietroburgo-
Anche se più piccola di Mosca, San Pietroburgo ha davvero tanti luoghi interessanti e molti la apprezzano più della capitale per la sua ricchezza di musei e un’atmosfera più europea: arte e squisiti dettagli di design si fondono con la storia ad ogni angolo. Potete esplorarla a piedi per ammirare i gioielli architettonici da vicino oppure fare una crociera lungo i canali che attraversano la città. Fondata nel 1703 dallo Zar Pietro il Grande, San Pietroburgo era una volta la capitale imperiale della Russia, tuttavia oggi resta la capitale culturale, in quanto ospita una delle più belle collezioni d’arte al mondo nel famoso museo Ermitage.

Kazan

Kazan è la città russa in cui Oriente e Occidente si incontrano, tanto che viene spesso paragonata a Istanbul. Città principale del Tatarstan, è la terza metropoli più importante della Russia dopo Mosca e San Pietroburgo, e conserva i resti del periodo imperiale, un’epoca che vide Kazan come uno dei luoghi più ricchi e sofisticati del paese. Oggi le cupole delle chiese e i minareti riempiono l’orizzonte e proprio tra le attrazioni più importanti c’è la Moschea Kul-Sharif, a cui si aggiungono le rovine del Cremlino di Kazan e la via dello shopping Bauman Street.

Lago Baikal

Il Lago Baikal è unico nel suo genere: questo enorme bacino d’acqua della Siberia è il lago più antico e profondo del mondo, raggiungendo una profondità massima di 1.642 metri e un’età stimata intorno a 25 milioni di anni. Baikal è anche il più grande lago d’acqua dolce del mondo: oltre il 20% dell’acqua dolce del mondo si trova in questo lago. L’estate è il momento migliore per visitare il Lago Baikal in quanto si possono praticare una miriade di attività, come le gite in kayak e le crociere in barca verso le isole dove rilassarsi sulle spiagge. In inverno il lago si ghiaccia, ma resta comunque un bellissimo spettacolo per fotografi e appassionati di paesaggi freddi. In alcuni tratti dell’area è possibile praticare sci di fondo e visitare grotte ghiacciate.

Ekaterinburg

Ekaterinburg è la quarta città più grande della Russia. Nonostante sia una città industriale della regione degli Urali, resta un fervente centro culturale e un luogo in cui si sono svolte vicende che hanno cambiato il destino del paese. È ricordata dalla storia come il luogo in cui lo zar Nicola, l’ultimo zar della Russia, e la sua famiglia furono giustiziati nel 1918 durante la Rivoluzione Russa. Oggi Ekaterinburg vanta tanti musei ricchi di opere d’arte e reperti antichissimi, biblioteche e teatri in cui si esibiscono compagnie di danza apprezzate in tutto il mondo.

Anello d’oro

L’Anello d’oro è un gruppo di città che si trovano a nordest di Mosca e che rappresentano la destinazione perfetta per chi vuole avere un assaggio della Russia del passato e della vita tradizionale di campagna. Paesaggi pittoreschi pieni di frutteti e coltivazioni, villaggi caratteristici, cupole a forma di cipolla, monasteri e chiese ricche di opere d’arte rendono questa regione un luogo speciale da visitare. Tra le città comprese in questa regione le 8 principali sono Sergiev Posad, Rostov Veliki, Pereslavl-Zaleski, Yaroslavl, Kostroma, Ivanovo, Vladimir e Suzdal. Alcune possono essere visitate in giornata da Mosca.

Veliky Novgorod

Fondata nel X secolo, Veliky Novgorod è una delle città più antiche dell’estremo nord della Russia. Secondo gli storici Veliky Novgorod è proprio il luogo di nascita della Russia, da cui iniziò la dinastia che governò il paese per oltre 700 anni. Tra le principali attrazioni ci sono la Cattedrale di Santa Sofia e il Campanile, il più antico della Russia, e una miriade di musei dedicati alla storia e all’artigianato locale. Con una meravigliosa posizione sul lago Ilmen, Veliky Novgorod è anche un buon posto per rilassarsi e deliziare il palato con le specialità della regione.

Pushkin

Pushkin è una città a sud di San Pietroburgo e ospita numerosi giardini e palazzi. Pushkin era infatti la residenza estiva della dinastia dei Romanov e a tale scopo venne istituito proprio un immenso palazzo, il Palazzo di Caterina, che oggi ospita un museo. Il suo nome attuale, Pushkin, deriva da Alexander Pushkin, famoso poeta russo. In una giornata di sole, la città di Pushkin è un ottimo posto per sfuggire al caldo e al trambusto cittadino e godersi una giornata piacevole scoprendo le vicende e gli aneddoti della vita degli zar russi.

Parco Nazionale Stolby

Il parco nazionale più visitato della Russia si trova dall’altra parte del fiume rispetto al centro della città di Krasnoyarsk. L’attrazione principale qui sono delle particolari formazioni di roccia vulcanica che spuntano tra le montagne ricoperte di foreste: stolby in russo significa appunto “pilastri”. Ci sono sentieri di trekking adatti a tutti che partono dal centro visitatori e permettono anche di osservare la fauna e la flora tipica di queste regioni.

Kaliningrad

Nel nord-ovest della Russia, Kaliningrad è il centro culturale ed universitario della regione di Oblast. È una città da ricco passato e dalle atmosfere europee per via della sua posizione vicino al confine ma non solo: per molto tempo, Kaliningrad fece parte della Germania per poi essere contesa per diversi secoli tra la Russia e il Regno di Prussia. Sebbene Kaliningrad non abbia accesso diretto al mare, poiché si trova vicino al punto in cui il fiume Pregolya entra nella baia di Kaliningrad, la città ha ancora un grande porto e nelle località vicine ci sono spiagge, raggiungibili breve tempo.

Sochi

Una località balneare estiva situata proprio sul Mar Nero, Sochi offre lunghe distese di spiagge di ciottoli e sabbia, imponenti esempi di architettura stalinista, un festival cinematografico estivo e numerosi centri benessere e mercati all’aperto. Sochi è anche un’ottima destinazione per gli sport invernali per via delle vicine stazioni sciistiche e ospitò persino le Olimpiadi invernali nel 2014.

Tundra Russa

In Russia si possono trovare ambienti ed ecosistemi unici e tra questi c’è la tundra che esiste solo dentro o vicino al circolo polare artico. Qui le temperature sono così fredde che gli alberi non possono crescere e solo muschio, arbusti e alcuni tipi di piante possono sopravvivere all’inverno.

La tundra russa ospita orsi polari, foche, lupi grigi e diverse specie di volatili. Negli ultimi decenni, l’ecoturismo sta sempre di più interessando le aree della tundra, in particolare alla Riserva Naturale del Grande Artico vicino alla città di Krasnoyarsk Krai, dove ci sono diversi percorsi escursionistici.

Vladivostok

Situata vicino ai confini con la Cina e la Corea del Nord, Vladivostok è la più grande città portuale della Russia. Una tappa importante sulla rotta della Transiberiana, la città era vietata agli stranieri durante i tempi dell’Unione Sovietica ma oggi invece accoglie molti visitatori da tutti il mondo. La città ha numerosi parchi e spazi pubblici, tra cui il porto di Sportivnaya con la sua bellissima spiaggia e il lungomare. Il Ponte Russky è una meraviglia architettonica e collega la città all’isola di Russky, dove si trovano baie e spiagge.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).