Quanti giorni a Mosca

Quanti giorni servono per visitare Mosca? Non c’è una risposta univoca ma partiamo dal fatto che Mosca è una metropoli immensa con molti luoghi da visitare e per questo sono necessari almeno 2-3 giorni per poter riuscire a visitare le maggiori attrazioni. Non solo: la grande distanza dall’aeroporto e la necessità di un visto per visitarla rende maggiormente conveniente fermarsi più giorni. Un po’ come per San Pietroburgo, per Mosca vale la regola del “più giorni si hanno meglio è” in quanto ad esempio vale la pena aggiungere un giorno per fare un viaggio in una delle città storiche dell’Anello d’Oro e scoprire la Russia più rurale o per concedersi un po’ di relax nelle tradizionali spa russe.

Nel decidere naturalmente il numero di giorni dovrete prendere in considerazione diversi fattori, ad esempio i vostri interessi: basti pensare che se volete visitare il Cremlino, si tratta di un complesso talmente vasto che richiede almeno una giornata. Considerate inoltre il vostro “ritmo” di visita, il tipo di viaggio che avete in mente (se un itinerario tra varie città russe o mirato solamente alla visita di Mosca), il budget a disposizione e il periodo del viaggio.

Due o tre giorni a Mosca

Due o tre giorni a Mosca sono il minimo indispensabile per vedere i luoghi più famosi della città con la dovuta calma. Questo arco di tempo vi permette di esplorare il centro storico, che comprende il Teatro Bolshoi, l’ex edificio del KGB, i Giardini di Alessandro, la via Varvarka e il parco Zaradje, per poi fare un giro per la città moderna. Da non perdere la leggendaria Piazza Rossa, simbolo della città, e il Palazzo del Cremlino a est della Piazza Rossa, che rappresenta il cuore della Russia. Potete inoltre inserire nell’itinerario la visita ad una galleria o museo di fama mondiale oppure trascorrere un pomeriggio presso il GUM Shopping Galleries, il centro commerciale più noto in Russia e il più visitato dai turisti a Mosca. Al terzo piano, ci sono un paio di ristoranti self-service dove è possibile mangiare in modo molto economico e veloce sulle loro terrazze. Se viaggiate in inverno potrebbe essere un ottimo luogo per riscaldarsi un po’, mentre in estate potete concedervi una bella passeggiata lungo Arbat Street, una strada pedonale molto commerciale e turistica nel centro storico di Mosca.

Fermarsi più giorni vi consente inoltre di vivere esperienze incredibili, ad esempio potreste assistere ad un balletto di danza classica al famoso Teatro Bolshoi!

Quattro o cinque giorni a Mosca

Quattro o cinque giorni è il numero ideale per cogliere le varie sfumature della città, godendosi il viaggio senza correre troppo da un’attrazione all’altra. Potete scegliere di fare lo stesso itinerario di 3 giorni con un ritmo più tranquillo e lasciando più spazio allo svago e allo shopping oppure inserire altre attrattive. 

Se siete interessanti alla storia potreste visitare il Mausoleo di Lenin o il Museo della Guerra Fredda, mentre se cercate qualcosa di più spensierato e leggero potete dirigervi al Mercato di Izmaylovo, situato a nord-est della città e costruito come una cittadella russa medievale: è il luogo ideale per acquistare souvenir caratteristici come le matrioska e vari oggetti di artigianato. Un’esperienza che potete provare se volete rilassarvi è visitare una banya russa, la tradizionale spa russa.

Sei e più giorni a Mosca

Se avete più tempo a Mosca potreste cogliere l’occasione per conoscere la Russia più rurale, visitando una delle città dell’Anello d’Oro. Una delle escursioni più popolari è la gita di un giorno nella cittadina di Sergiyev Posad, situata a circa 70 chilometri a nord-est di Mosca e nota per ospitare il Monastero della Trinità di San Sergio, Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).