3 giorni a San Pietroburgo

San Pietroburgo è considerata la capitale culturale della Russia e la quantità di gioielli storici e culturali che racchiude è davvero sbalorditiva. Scegliere cosa vedere in 3 giorni a San Pietroburgo in Russia non è un compito facile, considerato il numero di musei d’arte, monumenti, spettacoli e luoghi dello shopping che offre, nonché le dimensioni della città e le distanze piuttosto notevoli.

Questo fa sì che tre giorni siano davvero pochi per scoprire al meglio la città, ma se non potete prolungare il soggiorno, seguire questo itinerario vi aiuterà ad ottenere il massimo dalla vostra breve visita. 

Giorno 1: tour a piedi del centro

Le stazioni della metropolitana di San Pietroburgo

Iniziate la vostra visita a San Pietroburgo raggiungendo la stazione della metropolitana Ploshad Vosstaniya, che si trova nel cuore della città, e si affaccia su una grande piazza in cui si trova anche la stazione ferroviaria Moskovsky e due grandi centri commerciali. Approfittatene per scoprire la bellezza della rete di stazioni della metropolitana di San Pietroburgo, dove ogni fermata è decorata in maniera diversa. Ad esempio dalla stazione Ploshad Vosstaniya potete raggiungere con la linea di rossa la stazione Mayakovskaya dedicata al famoso poeta russo Vladimir Mayakovsky: l’arredamento è a tema e ispirato a Mayakovsky con le sue pareti a mosaico di piastrelle rosse e i ritratti del poeta.

Piazza Ploshad Vosstaniya e Prospettiva Nevskij

Uscendo sulla piazza Ploshad Vosstaniya, una delle piazze più vivaci e trafficate di San Pietroburgo, dirigetevi verso il viale Prospettiva Nevskij e cogliete l’occasione per passeggiare lungo la strada principale di San Pietroburgo in direzione di Palace Square (Piazza del Palazzo). Durante la camminata approfittatene per ammirare l’architettura e i luoghi, dare un’occhiata veloce alle vetrine dei negozi e, se avete fame, fermarvi per una colazione in uno dei cafè lungo il viale.

Ponte Anichkov

Man mano che vi avvicinate avvicini al fiume Fontanka, riconoscerete il profilo del Ponte Anichkov dalle bellissime sculture che lo adornano. Un tempo questa struttura segnava l’ingresso alla città, mentre oggi è uno dei tanti ponti eleganti che caratterizzano il centro di San Pietroburgo offrendo scorci romantici sul paesaggio. Le sculture realizzate dall’artista russo Peter Clodt furono aggiunte solo nel 1800. Mentre vi avvicinate al ponte, soffermatevi ad ammirare il palazzo rosa Beloselsky-Belozersky che si trova sulla sponda opposta: si tratta di uno splendido palazzo costruito nel 1848 per una famiglia di duchi e oggi ospita un centro culturale, ma le sale da ballo sono spesso utilizzate per ospitare concerti di musica classica e spettacoli teatrali.

Monumento all’imperatrice Caterina la Grande

Caterina II di Russia, conosciuta come Caterina la Grande, è stata una delle imperatrici più famose del paese e potrete ammirarne una raffigurazione sul lato della Prospettiva Nevsky di fronte al Teatro Alexandrinsky, uno dei più grandi teatri di San Pietroburgo.

Emporium Eliseyev

Sull’altro lato della Prospettiva Nevsky, di fronte al monumento di Caterina la Grande, troverete il magnifico edificio dell’Emporium Eliseyev, un elegante esempio di architettura Art Nouveau.

L’Emporium fu costruito per i commercianti Eliseevy e oggi ospita sia lo storico negozio, altri esercizi commerciali, un teatro e una sezione gastronomica. Anche se non avete intenzione di comprare nulla vi consiglio di entrare a dare un’occhiata agli interni originali, che presentano soffitti dorati, vetrate decorate e tanti dettagli sontuosi.

Gostiny Dvor

Sempre lungo Prospettiva Nevskij troverete la storica ed elegante galleria commerciale Gostiny Dvor che ospita numerosi negozi e bancarelle che vendono souvenir, prodotti tipici russi e molto altro.

Tour in barca dei canali Griboedova

I canali sono una grande parte del fascino di San Pietroburgo e non c’è niente di meglio che fare una pausa dalla passeggiata con un giro in barca nel centro della città, ammirando così gli edifici più belli e lo skyline di San Pietroburgo da un altro punto di vista. Uno dei punti di partenza più popolari è il canale Griboedova che scorre proprio incrociandosi con la Prospettiva Nevskij.

Il tour di solito dura un’ora ed è possibile anche scegliere di salire e scendere durante il tour per esplorare altre aree.

Singer House

Una volta ritornati al punto di partenza del tour in barca, proseguite lungo Prospettiva Nevskij fino ad imbattervi nel bellissimo edificio Singer House, noto anche come Dom Knigi (Casa dei Libri). L’edificio storico è stato progettato da Pavel Suzor e costruito per la filiale russa della Singer Sewing Company, ma dal 1938 ospita la libreria “Casa dei Libri”. Vi suggerisco di entrare all’interno per ammirare la bellezza di questo edificio storico e salire al cafè posto al secondo piano che vanta finestre rivolte sulla Cattedrale di Kazan e su altri meravigliosi scorci della città.

Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato

Fate una breve deviazione dal viale Prospettiva Nevskij camminando lungo il canale per visitare questa bellissima chiesa ortodossa: è uno dei gioielli più famosi di San Pietroburgo e venne costruita nel punto in cui venne ucciso lo Zar Alessandro II. A pochi passi dalla chiesa si estende una bellissima area verde, i Giardini Mikhailovsky dove potete riposare e sedervi nel verde.

Cattedrale di Kazan

Ritornando indietro sulla Prospettiva Nevskij, vi ritroverete dinanzi alla Cattedrale di Kazan, un’altra meraviglia architettonica che difficilmente potrete evitare. Il maestoso colonnato si apre sul viale, imitando la grande architettura delle cattedrali di Roma e l’interno è, se possibile, ancor più meraviglioso.

L’Ammiragliato

Proseguite sull’ultimo tratto del viale passando accanto ad edifici splendidi come Palazzo Stroganov, e arrivate fino a raggiungere l’Ammiragliato con la sua maestosa guglia d’oro simbolo di San Pietrobugo, che sorge di fronte a Piazza del Palazzo. Passeggiate nel giardino di fronte all’edificio ed esplorate la zona, arricchita da varie statue, tra cui il monumento per lo Zar Pietro il Grande.

Cattedrale di Sant’Isacco

Camminate lungo il fiume Neva, facendo il giro completo attorno all’Ammiragliato e concludete la prima giornata a San Pietroburgo alla Cattedrale di Sant’Isacco. Dal colonnato della cattedrale avrete una vista perfetta della città da diverse angolazioni, spaziando dalle viste sul fiume Neva alla piazza Isaakievsky con il suo monumento allo zar Nikolay I.

Giorno 2: Musei e cultura

Ermitage e Palazzo d’Inverno

Preparatevi ad un’intensa visita culturale, visitando il meraviglioso Museo dell’Ermitage e il Palazzo d’Inverno che rappresentano il simbolo di San Pietroburgo nonché due attrattive di fama mondiale.

Mettete in conto di trascorrere quasi un’intera giornata visitando queste due attrazioni: la collezione dell’Ermitage è così vasta che persino i cittadini di San Pietroburgo non l’hanno vista nella sua interezza e normalmente si trascorrono dalle 2 alle 5 ore nel museo. 

Palazzo d’Inverno era la residenza invernale degli zar di Russia e oggi ospita una parte della collezione dell’Ermitage, ma a catturare l’attenzione dei visitatori sono le sale sontuose, ricche di decori, lampadari di cristallo, dettagli in oro e altri elementi preziosi.

Assistere ad un balletto a teatro

Palazzo imperiale Mariinsky a San Pietroburgo.
Palazzo imperiale Mariinsky a San Pietroburgo.
Se volete immergervi nelle atmosfere russe più classiche, non c’è niente di meglio che trascorrere una serata in uno dei teatri della città, ad esempio il teatro Mariinsky, il teatro Ermitage o il teatro Alexandrinsky, assistendo ad un balletto. Tra le opere in scena ci sono molti classici come il “Lago dei Cigni”.

Giorno 3: scoprite la storia della città

Castello Mikhailovsky

Incominciate il terzo giorno dal bellissimo Castello Mikhailovsky costruito appositamente per lo zar Pavel I. Questo castello ha alle spalle una storia molto avvincente e oltre ad ammirare le sue sale lussuose avrete l’accesso a una vasta collezione d’arte.

Giardino d’Estate

A pochi passi da Castello Mikhailovsky si estende il Giardino d’Estate, famoso per i suoi bellissimi vicoli che si snodano tra fontane e statue di marmo. Questo spazio verde fu costruito per Pietro il Grande ed era inizialmente un giardino privato destinato agli imperatori, ma oggi è aperto a tutti. Passeggiate lungo i sentieri alberati e rilassatevi per qualche istante tra i giardini curatissimi.

Fortezza di Pietro e Paolo

Con i mezzi pubblici raggiungete la Fortezza di Pietro e Paolo che rappresenta il nucleo originario di San Pietroburgo e ha molti angoli da esplorare.

All’interno potete vedere varie mostre allestite negli edifici che compongono il complesso e che permettono di conoscere meglio lo stile di vita nel 1700 attraverso mobili e articoli di quell’epoca. Visitate la Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo, dove sono custodite le tombe degli imperatori russi e infine, concedetevi una bella passeggiata accanto alla spiaggia per una bellissima vista sulla città sul fiume Neva.

Lasciate la fortezza e dirigetevi verso il Ponte della Borsa, dal quale si ha una splendida vista dell’Ermitage e della fortezza stessa.

Museo Kunstkamera o Museo Russo

Proseguite la camminata verso il Kunstkamera, il primo museo di San Pietroburgo. Fondato da Pietro il Grande, offre mostre uniche di antropologia ed etnografia, con collezioni archeologiche dalla Russia e da tutto il mondo.

In alternativa, se avete tempo e volete visitare un museo, c’è anche il Museo Russo, dedicato all’arte e alla cultura russa. 

Alternative per la terza giornata a San Pietroburgo

Se volete approfittare del viaggio anche per esplorare qualcosa nei dintorni di San Pietroburgo, potete sfruttare la terza giornata per fare un’escursione a Pushkin o al complesso di Peterhof.

Pushkin

La piccola città di Pushkin, appena fuori dal centro città, è una destinazione popolare per sfuggire al trambusto della vita cittadina. Lo stesso doveva pensare la famiglia imperiale che proprio qui stabilì la residenza estiva, dando alla città il suo antico nome “Tsarskoe Selo” (Villaggio dello Zar). L’attrazione principale è il grande Palazzo di Caterina e i suoi giardini adiacenti, dove potete visitare le sale in cui viveva la famiglia imperiale e visitare la restaurata Sala dell’Ambra.

Peterhof

Costruito da Pietro il Grande, Peterhof è un complesso di palazzi che si ispira a Versailles. Si trova a circa 30 chilometri a ovest di San Pietroburgo ed è inserito tra i siti Patrimonio dell’UNESCO. Fiore all’occhiello del complesso sono gli spettacolari giardini che lo incorniciano, con prati curatissimi, aiuole e fontane decorate con statue dorate.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).