Okukinu Onsen

Okukinu Onsen è ancora oggi il “segreto” meglio custodito della prefettura di Tochigi. La posizione remota di questa minuscola località termale, nascosta in una valle tra le montagne Tochigi, la circonda di un alone di mistero e magia che incuriosisce i turisti in cerca di relax e tranquillità assoluta, per un soggiorno a contatto con la natura più pura. Immersa in una foresta di alberi secolari, Okukinu Onsen è il luogo perfetto per conoscere il volto più remoto e selvaggio del Giappone concedendosi una vacanza di benessere, condita da sapori autentici e genuini. Questa località comprende quattro ryokan dotati di onsen, ciascuno dei quali vanta le proprie caratteristiche e atmosfere. Tutti meritano una visita ed è possibile accedervi anche se non si soggiorna in struttura, ma tenete presente che in questo caso non potrete usufruire del servizio navetta gratuito, ma dovrete raggiungere la zona percorrendo un sentiero di trekking di circa due ore. In generale gli onsen di questa zona si caratterizzano per ambienti rustici e votati alla semplicità, molto diversi ad esempio dalla più turistica Kinugawa Onsen, situata nelle vicinanze.

I quattro ryokan di Okukinu Onsen

Tutti e quattro i ryokan di Okukino Onsen offrono onsen all’aperto e al coperto, con alcune vasche panoramiche immerse nella natura alimentate da sorgenti ricche di zolfo e dal colore simile al latte, che apportano diversi benefici sia alla pelle che ai muscoli e alle articolazioni. Ogni ryokan ha un proprio fascino e atmosfere diverse, ma tutti consentono l’accesso anche a chi non soggiorna nella struttura con il pagamento di una quota di ingresso che può variare tra i 500 e gli 800 yen. Gli ospiti invece hanno il vantaggio di dormire in questo contesto naturale silenzioso, usufruire del servizio navetta per spostarsi e raggiungere i principali punti di interesse attorno ai ryokan e infine deliziare il palato con una cucina locale fatta di sapori semplici e genuini, con zuppe calde e piatti a base di carne di cervo e orso. Qui di seguito vediamo insieme alcuni dettagli sui quattro ryokan:

Hacchounoyu

È uno dei due ryokan più popolari, complici anche le viste mozzafiato dall’area onsen all’aperto e dalle camere. In inverno la neve ricopre interamente il pendio attorno al ryokan, mentre nelle altre stagioni è possibile scorgere delle cascate e le pareti rocciose delle montagne.

Kaniyu

Il secondo ryokan più popolare, Kaniyu sorge accanto ad un piccolo torrente di montagna ed è apprezzato per la grande varietà di vasche disponibili che si differenziano sia per posizione che per dimensioni: in ogni caso, ciascuno troverà sicuramente quella che più si addice alle proprie esigenze!  Nei pressi del ryokan partono anche diversi sentieri di trekking che consentono di esplorare la foresta e le cascate nei dintorni.

Nikkozawa

Nikkozawa è la locanda più antica. La struttura è fatta interamente in legno e offre ambienti rustici e vintage che gli conferiscono un fascino discreto e senza tempo.  Sia dalle stanze che dai rotemburo, le vasche all’aperto, avrete splendide visuali sulle montagne Tochigi e le rigogliose foreste che circondano il ryokan.

Teshirosawa

Teshirosawa è il ryokan più piccolo di Okukinu, ma offre panorami altrettanto emozionanti. La sua posizione privilegiata, infatti, lo vede inserito tra imponenti montagne che lo sovrastano con la loro vegetazione e le vette che spariscono tra le nuvole. La locanda dispone soltanto di sei stanze e una piccola area onsen con quattro vasche che assicurano di certo un’atmosfera sempre tranquilla.

Il festival Yunishigawa Kamakura

Se visitate Okukinu nel periodo compreso tra gennaio e marzo, prendetevi del tempo per visitare la vicina località termale di Yunishigawa Onsen, che in inverno ospita il festival Yunishigawa Kamakura: la cittadina è costellata da iglù e strutture di ghiaccio illuminate dalla luce soffusa delle candele.

Come arrivare

Le macchine e gli autobus possono arrivare soltanto fino a Meotobuchi Onsen, che rappresenta il punto di accesso all’area di Okukinu. Ci sono circa quattro corse giornaliere in autobus che partono dalla stazione centrale di Kinugawa Onsen e arrivano a Meotobuchi Onsen in circa un’ora e mezza.   Da qui ci sono due opzioni: coloro che soggiornano in uno dei ryokan di Okukinu possono accordarsi per un servizio di navetta gratuito per il ryokan contattando la propria struttura, mentre chi non si ferma a dormire ha come unica soluzione quella di incamminarsi lungo un sentiero di trekking di quasi due ore. Tenete presente però che il sentiero non è accessibile in inverno. I quattro ryokan si trovano poi a circa 10-15 minuti di passeggiata l’uno dall’altro.