Kaga Onsen

Mecca per gli appassionati di terme e natura, Kaga Onsen è una zona che comprende 4 località termali sulla costa settentrionale del Giappone. Le sorgenti termali dell’area sono state scoperte più di mille anni fa da un monaco in pellegrinaggio verso il vicino Monte Hakusan, una delle tre montagne sacre più famose del Giappone, e da allora hanno attratto un numero sempre maggiore di turisti rendendo i villaggi della zona molto popolari. Ma non è solo per la qualità e le proprietà benefiche dell’acqua che i turisti visitano Kaga Onsen: l’area consente di vivere un’esperienza unica ed emozionante, tra cultura locale, trekking e natura, gastronomia e templi. Una delle peculiarità delle cittadine termali di Kaga Onsen è rappresentata dai bagni termali pubblici, chiamati soyu,  che sono presenti nel centro di ogni località.  Un tempo, infatti, solo pochi ryokan erano dotati di onsen privati e per questo i turisti usavano farsi un bagno termale in questi stabilimenti pubblici che oggi restano molto popolari sia tra gli abitanti che tra i visitatori in quanto offrono un’esperienza autentica e tradizionale.

Facilmente raggiungibile da Kanazawa, Takayama e Fukui, potrebbe essere la destinazione ideale se siete in cerca di un po’ di relax e tranquillità, alla scoperta di uno dei volti più autentici e belli del Giappone.

Cosa vedere

awazu-onsen

Tempio Natadera

Situato nei pressi della cittadina Awazu Onsen, il Tempio Natadera è uno dei centri principali della scuola buddista Shingon e si sviluppa su un complesso molto ampio, composto da numerosi edifici che custodiscono tesori preziosi, un incantevole giardino occupato al centro da un lago di carpe e particolari grotte scavate nella parete rocciosa della montagna che sono considerate sacre sin dall’antichità.

Il tempio è dedicato alla divinità buddista della grazia e della compassione Kannon, che viene venerata assieme al Monte Hakusan.

Yamashiro Onsen

Yamashiro Onsen è una delle quattro località termali che compongono Kaga Onsen ed è particolarmente apprezzata sia per la qualità delle sorgenti che per la produzione artigianale di ceramica. La cittadina conta numerosi ryokan che offrono l’accesso alle loro aree onsen anche a chi non soggiorna nella struttura, ma la principale attrattiva sono i due stabilimenti termali pubblici Soyu e Ko-Soyu: il primo è uno stabilimento moderno con una buona varietà di vasche interne mentre Ko-Soyu è stato squisitamente ristrutturato dandogli uno stile tipico del periodo Meiji.

Tra un onsen e l’altro, Yamashiro offre diversi spunti per tuffarsi nella cultura e nella storia della città: musei, templi e antiche dimore permettono di conoscere meglio le tradizioni e le arti locali, mentre il centro storico della città pullula di botteghe e ristorantini dove acquistare souvenir e assaggiare specialità gastronomiche del posto.

Monte Hakusan

Il Monte Hakusan è un vulcano che sorge sul confine tra le prefetture di Ishikawa e Gifu. Occupa il cuore del Parco Nazionale Hakusan ed è considerato una delle tre montagne più sacre del paese, assieme al Monte Fuji e al Monte Tateuama. Se per quasi metà dell’anno è interamente ricoperto dalla neve, nei mesi restanti il Monte Jakusan diventa una destinazione popolare per il trekking e le passeggiate nella natura. I sentieri escursionistici più conosciuti da chi vuole scalare la montagna fino alla cima partono accanto alla fermata dell’autobus Bettodeai e richiedono dalle 8 alle 10 ore di camminata.  Il villaggio Shiramine Onsen, situato ai piedi del monte, e alcuni rifugi offrono un’ottima base per chi vuole raggiungere la vetta.  Di certo la fatica viene ripagata dalla vista sensazionale che si ha dall’alto.

Hakusan White Road

La Hakusan White Road è una strada panoramica di montagna che collega la città di Hakusan a Shirakawa-go nella Prefettura di Gifu per una lunghezza totale di poco più di 33 km. Percorrendo la strada in auto si hanno viste incredibili sul paesaggio montuoso con vari punti di sosta per scattare fotografie o intraprendere percorsi di trekking più o meno lunghi che permettono di esplorare le foreste e ammirare bellissime cascate. La strada è aperta al traffico dall’inizio di giugno fino a metà novembre ed è nella stagione autunnale che regala i panorami più emozionanti, quando le foreste che ricoprono i pendii si pennellano di sfumature fiammanti sui toni del dorato e del rosso.

Yamanaka Onsen

Yamanaka Onsen è un’altra delle quattro località termali di Kaga Onsen ed è un piccolo villaggio che si adagia accanto alla meravigliosa Gola Kakusenkei, rinomato per la sua produzione artigianale di oggetti laccati.  La bellezza e l’incanto di Yamanka Onsen, insieme alla qualità delle sue sorgenti, sono state decantate dal famoso poeta e viaggiatore giapponese Basho che ha descritto la cittadina termale come una delle tre migliori del paese.

Kikunoyu, lo stabilimento termale pubblico di Yamanaka, è il luogo perfetto per un’esperienza onsen in puro stile giapponese. Tra un bagno e l’altro potete dedicarvi allo shopping nel centro della cittadina, composto da un viale dai tratti moderni, da cui si diramano vicoli pittoreschi ricchi di botteghe e locande tradizionali.

Nei dintorni, la Gola Kakusenkei è la principale attrattiva naturale di Yamanaka Onsen e offre un contesto tranquillo dove riconnettersi pienamente con la natura.

Katayamazu Onsen

La terza località termale di Kaga Onsen si estende lungo le rive della Laguna Shibayamagata e molti dei ryokan e hotel della città dispongono di onsen con vista sulla laguna e sul Monte Hakusan in lontananza. La laguna è una delle attrazioni principali di Katayamazu Onsen, con le sue acque che cambiano colore durante la giornata, una fontana danzante al centro e un santuario che si erge sul molo sopra l’acqua. Un’altra chicca della cittadina è il Museo della Neve e del Ghiaccio, che offre mostre fotografiche e attrazioni interattive.

Awazu Onsen

L’ultima delle quattro località, Awazu Onsen ospita un hotel da Guinnes dei Primati: il ryokan Hoshi, fondato nel 718, è il più antico hotel al mondo ancora attivo come struttura ricettiva.

Oltre a questa locanda, la cittadina conta numerosi ryokan dove concedersi un onsen e naturalmente lo stabilimento pubblico Soyu, ricostruito di recente.

A un paio di chilometri dal centro si trova il villaggio artigianale Yunokuninomori una tappa perfetta per acquistare souvenir e prendere parte ai laboratori per cimentarsi in alcune delle più antiche tradizioni artigianali della regione, imparando ad esempio le tecniche della lavorazione della ceramica, della lacca e del vetro.

Città di Hakusan

La città di Hakusan prende il nome dall’omonima montagna e si trova a sud di Kanazawa. Si estende lungo la costa del Mare del Giappone e include un centro abitato densamente popolato, alcune valli rurali e il Monte Hakusan. Offre tantissime attrazioni e attività, tra cui i vari sentieri di trekking che si diramano tra i pendii del monte, stazioni sciistiche, terme e musei.

L’attrazione principale di Hakusan è proprio il monte con le sue tante attività sportive, mentre altri luoghi interessanti da visitare si concentrano attorno alla stazione ferroviaria. Tra questi ci sono il Museo degli Insetti Ishikawa, con una collezione di insetti da tutto il mondo e una graziosa casa delle farfalle, e il Santuario Shirayamahime uno dei più importanti della regione nel periodo Edo, dedicato alla venerazione del Monte Hakusan. Particolarmente azzeccata per le famiglie e gli appassionati di natura, l’area conosciuta con il nome di Altopiano Shishiku: raggiungibile in funivia, offre aree campeggio, zone attrezzate con barbecue, ristoranti e una piccola pista da sci.

Sempre a pochi chilometri dalla stazione, si può raggiungere anche la magnifica Gola Tedori, attraversata dal fiume Tedori che serpeggia “tagliando” anche la città di Hakusan. In estate vengono organizzati tour di rafting e trekking che consentono di ammirare la gola e alcune cascate.

Come arrivare

A seconda della vostra città di partenza potete raggiungere Kaga Onsen in treno o un autobus. Da  Kyoto e Osaka prendete la linea ferroviaria diretta JR Super Express Thunderbird fino alla stazione di Kaga Onsen.

Da Tokyo potrebbe essere comodo prendere un pullman notturno diretto dalla stazione di Shinjuku a Kaga Onsen, ma tenete presente che il tragitto dura circa 9 ore. In treno il modo più veloce è prendere la linea Hokuriku Shinkansen che in due ore arriva a Kanazawa e da qui proseguire su una linea express per Kaga Onsen.

Come muoversi

La stazione di Kaga Onsen è il principale centro dei trasporti dell’area: non solo è collegata alle maggiori città giapponesi, ma da qui partono le varie linee di autobus dirette alle cittadine e le attrazioni. Il servizio più interessante a livello turistico è quello offerto dalla compagnia Can Bus, che offre un servizio di trasporto per le quattro località termali e altri luoghi di interesse dell’area con corse frequenti e pass giornalieri che consentono spostamenti illimitati.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!