Monte Hakusan

Situato al confine tra le prefetture di Ishikawa e Gifu, il Monte Hakusan è un vulcano che occupa il cuore del Parco Nazionale Hakusan. Con i suoi 2702 metri di altezza è una delle vette più alte del paese, ma non è solo la sua imponenza ad affascinare e attrarre i visitatori: il Monte Hakusan è infatti  considerato una delle tre vette più sacre del Giappone assieme al Monte Fuji e al Monte Tateyama. Da secoli meta di pellegrinaggio di monaci e di alpinisti, il Monte Hakusan viene venerato come una divinità nei templi e nei santuari della regione. Per metà dell’anno è interamente ricoperto dalla neve, ma non appena il manto bianco si scioglie emerge una bellissima vegetazione e prati di fiori alpini e i sentieri cominciano ad essere affollati di appassionati di trekking e alpinismo.

Per chi viaggia nell’area di Kaga Onsen, il Monte Hakusan potrebbe essere un’ottima escursione da alternare al relax nelle sorgenti termali.

Monte Hakusa

Il periodo da giugno a ottobre è quello più indicato per visitare il Monte Hakusan, quando i sentieri sono liberi dalla neve e le temperature ideali per passeggiare. Per arrivare fino in cima al monte a piedi è preferibile avere due giornate di tempo a disposizione: tenete presente che l’intero percorso, andata e ritorno, richiede tra le 8 e le 10 ore e partendo al mattino molto presto è possibile anche completare il tragitto in un giorno, ma è necessario considerare anche gli orari del trasporto in autobus fino all’inizio del percorso, in quanto è difficile ritornare a valle prima dell’ultima corsa giornaliera.

In ogni caso il piccolo villaggio di Shiramine Onsen, ai piedi del monte, rappresenta un’ottima base di appoggio per riposare al rientro. 

Monte Hakusan

I due sentieri più popolari per arrivare in cima al monte, Sabo Shindo e Kanko Shindo, partono nei pressi della fermata del bus Bettodeai. Sebbene la lunghezza sia più o meno simile, il sentiero più a sud, Sabo Shindo, è meno ripido e questo rende la passeggiata più facile e veloce.  D’altra parte, però, il percorso Kanko Shindo, è più panoramico e regala viste sensazionali sulle montagne circostanti. Lungo entrambi i percorsi sono presenti dei rifugi dove è possibile sostare la notte.  L’ultima stazione del Monte Hakusan è rappresentata da Murodo, un piccolo centro composto da alloggi, un centro visitatori, un negozio e un punto di ristoro. Arrivare qui richiede quasi cinque ore e da Murodo fino alla cima del monte restano appena 30-40 minuti di camminata: è quindi un ottimo punto sia per fermarsi a dormire la notte che per riposare un po’ prima dell’ultimo tratto.

In cima al Monte Hakusan si trovano inoltre alcuni edifici del santuario Shirayamahime, il cui complesso principale è collocato a valle, nella città di Hakusan, ma ciò che vi colpirà di più sarà probabilmente il panorama mozzafiato che si apre di fronte a voi, spaziando dai paesaggi rurali attorno alla montagna fino al Mare del Giappone e le cime delle Alpi Giapponesi che si scorgono in lontananza.  Di certo la fatica del percorso sarà ripagata da questa vista sublime.

Dalla vetta potete ritornare a Murodo lungo lo stesso sentiero oppure optare per un giro alternativo leggermente più lungo, lungo il percorso Oike Meguri che passa accanto a incantevoli laghi alpini e offre panorami migliori.

Come arrivare

Per raggiungere la base del Monte Hakusan, nei pressi del percorso di trekking, potete prendere un autobus dalla stazione di Kanazawa o Tsurugi scendendo a Bettodeai. Tenete presente però che il servizio è attivo con corse giornaliere durante il picco della stagione, da metà luglio a metà agosto, mentre per tutto il periodo restante da giugno a ottobre il servizio è in funzione solo nei weekend. Il tragitto dura all’incirca 2 ore. Per chi dispone di un’auto a noleggio è presente un grande parcheggio proprio nei pressi dell’inizio del percorso.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!