Cosa vedere in Giappone

L’affascinante Terra del Sol Levante è un paese di contrasti, dove le nuove culture pop e la tecnologia sono affiancate da tradizioni millenarie e dove le grandi metropoli lasciano spazio a piccoli villaggi di dimore storiche. I suoi paesaggi variegati e le mille sfaccettature permettono ad ogni visitatore di ritagliarsi la propria vacanza ideale: rilassarsi su una spiaggia tropicale, passeggiare tra cime innevate e luoghi remoti ancora in parte inesplorati, dormire su un tradizionale tatami, dopo un bel bagno onsen nella foresta, oppure in una stanza-capsula nel cuore della città, al termine di un intenso pomeriggio di shopping. I luoghi da vedere e da scoprire sono talmente tanti che probabilmente un solo viaggio non sarà sufficiente, ma quali sono le principali cose da vedere in Giappone? Scopriamolo insieme.

Vi consiglio anche la pagina sugli itinerari di viaggio, in cui trovate come dividere i giorni per un viaggio in Giappone.

Tokyo

il_mondo_di_Tokyo_filtered

La capitale del Giappone è una tappa obbligatoria di ogni viaggio nel Sol Levante. Racchiude l’essenza del Giappone nelle sue mille anime: dalla frenesia di quartieri come Shibuya all’eleganza di Ginza con i suoi palazzi e boutique dello shopping, fino ad Asakusa, luogo dei templi dove rivive ancora la vecchia Tokyo e Akihabara, mecca degli appassionati di anime, manga ed elettronica. Tra i grattacieli e le strade dello shopping non mancano aree verdi e zone tranquille, piccoli vicoli di ristoranti dove assaggiare le specialità giapponesi, famosi mercati del pesce dove fare incetta di sushi e sashimi e cafè a tema dove vivere bellissime esperienze.

E per una gita fuori città, visitate la vicina Yokohama, la seconda più grande città del Giappone, situata a meno di mezzora a sud di Tokyo. Frizzante città portuale offre tante attività in particolare per chi ama la storia, la cultura e lo shopping. Dominata da un’atmosfera internazionale, Yokohama è amata dagli expat anche per via del suo passato: è stata infatti uno dei primi porti giapponesi ad aprirsi al commercio internazionale. Questo aspetto si riflette oggi nei suoi quartieri, tra cui c’è una delle Chinatown più grandi al mondo e un distretto di residenze in stile occidentale.


Kyoto

tempio d'oro a Kyoto

Dopo Tokyo è probabilmente la destinazione più popolare del Giappone. Ex capitale del paese, ne racchiude ancora oggi l’anima più tradizionale: passeggiando tra i vicoli del quartiere storico di Gion potreste imbattervi nelle geishe con indosso il tradizionale kimono e scoprire piccoli giardini zen, storiche dimore in legno e sale da tè, per poi proseguire nella visita di santuari e templi che brillano sotto i raggi del sole con il loro colore dorato, tra cui il famoso Tempio Kinkaku-ji. Il mercato alimentare di Nishiki è perfetto per fare uno spuntino e tuffarsi nei profumi e nei sapori della regione, ma anche in questa città non mancano gallerie commerciali e luoghi dove fare shopping. Se il centro moderno di Kyoto potrebbe non colpirvi particolarmente bastano spesso pochi passi per scoprire angoli rimasti fermi nel tempo e incredibili foreste di bambù. Nel sud della città, il Santuario Fushimi Inari è una delle tappe da non perdere: il suo tunnel composto da migliaia di porte torii rosse è uno dei luoghi più immortalati dai turisti.



Nara

nara-header

Visitabile anche con un tour giornaliero da Kyoto e Osaka, Nara è stata la prima capitale del Giappone ed è considerata la culla della cultura, dell’arte e della letteratura giapponese. Le sue antiche origini la rendono una città ricca di luoghi storici e culturali, molti dei quali sono stati dichiarati siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Templi, palazzi, santuari e incantevoli giardini sono le attrazioni principali della città, tra cui si piazza al primo posto il Tempio Todaiji, il più grande edificio in legno al mondo che custodisce un gigantesco Buddha dorato. A pochi passi dal tempio, nel Parco Nara, è possibile vedere tantissimi cervi con cui divertirsi a scattare tanti selfie.



Osaka

osaka1

Osaka è una città vivace e dallo spirito cosmopolita, che in passato ha ricoperto un ruolo rilevante a livello economico e politico nel paese: fu proprio qui che Toyotomi Hideyoshi decise di costruire il proprio castello, oggi divenuto una popolare attrattiva della città. Templi, santuari e musei punteggiano la città accanto a grattacieli futuristici come l’Umeda Sky Building che ospitano osservatori e centri commerciali. Parchi tematici come gli Universal Studios, l’Acquario e altri divertimenti sono perfetti per una vacanza in formato famiglia, ma Osaka è anche ideale per chi ama trascorrere la serata fuori, tra piccoli vicoli carichi di fascino che pullulano di ristorantini e pub. Osaka è infatti famosa in Giappone proprio per la sua scena gastronomica e la sua vita notturna, un connubio rappresentato perfettamente dal quartiere di Namba.



Hiroshima

Hiroshima

Hiroshima è un luogo dove scoprire la storia più recente del Giappone, in particolare legata alla Seconda Guerra Mondiale e al tragico evento che ha segnato per sempre il destino di Hiroshima: il lancio della bomba atomica. Tanti luoghi di Hiroshima ricordano questa pagina dolorosa, come il Parco e il Museo e Memoriale della Pace, ma la città oggi è rinata e accoglie i turisti con tante attrattive e un’atmosfera frizzante. Racchiusa tra montagne ricoperte di foreste e il mare interno di Seto, Hiroshima offre percorsi di trekking, spiagge dorate e tante attività per tutti; è inoltre un’ottima base anche per scoprire cittadine pittoresche come Onomichi, Tomonoura e Takehara, considerata la “piccola Kyoto” di Hiroshima.

Una visita a Hiroshima è l’occasione ideale per raggiungere la vicina Isola Miyajima, un’oasi naturale considerata al tempo stesso un luogo sacro importante: simbolo dell’isola è un grande Torii rosso, che introduce il famoso Santuario Itsukushima.



Nikko

nikko-f2

Nikko è la città dei templi e dei santuari, che con le loro porte torii rosse e le lanterne in pietra punteggiano questa cittadina di montagna a poche ore a nord di Tokyo. Designata Patrimonio dell’Umanità UNESCO, Nikko vanta tanti luoghi importanti e belli da visitare, tra cui spicca il Santuario Toshogu, un grande complesso di edifici riccamente decorati in dettagli d’oro e rossi. Si può visitare anche con un’escursione giornaliera da Tokyo, sebbene per molti Nikko rappresenta un luogo in cui sfuggire al caldo estivo concedendosi un weekend nei meravigliosi paesaggi naturali che circondano la città, dove si trovano cascate, laghi, località termali e percorsi di trekking.



Kamakura

kamakura-header

Luoghi sacri dal lungo passato, spiagge, Buddha giganti e sentieri di trekking: Kamakura, a meno di un’ora a sud di Tokyo, è una popolare destinazione turistica per un soggiorno balneare e culturale. Si può visitare con un’escursione giornaliera, ma potrebbe essere anche un’ottima tappa per un weekend lontano dalla frenesia e dal traffico della capitale. Per più di un secolo Kamakura divenne il centro politico del paese, e sede dell’omonimo governo, e questo ha lasciato in eredità alla città numerosi monumenti storici, templi e santuari importanti. Simbolo della città è la statua del Buddha Gigante.



Monte Fuji

monte-fuji-header

Lo spettacolare Monte Fuji è decisamente il simbolo del Giappone, venerato dai giapponesi che lo considerano una montagna sacra. La sua cima innevata, alta 3776 metri, è visibile da molte zone del Giappone centrale, anche da Tokyo, soprattutto nei mesi invernali quando il cielo è limpido: salire sui grattacieli principali della città e scrutare l’orizzonte in cerca della famosa “sagoma” è una delle attività più in voga tra i turisti.

Nonostante appaia “inconquistabile”, oggi salire sul Monte Fuji è un’impresa possibile più o meno per tutti nella stagione estiva, solitamente nei mesi di luglio e agosto quando i sentieri sono privi di neve, grazie ai trasporti che permettono di arrivare alla quinta stazione del monte per poi compiere l’ultimo tratto a piedi.

Lo scenario del Monte Fuji è reso ancora più spettacolare dal paesaggio che dal panorama che si estende ai piedi del vulcano, la meravigliosa Regione dei Cinque Laghi, una località di villeggiatura frequentata ogni anno da tantissime persone.



Kanazawa

kanazawa-f

Kanazawa è una piccola gemma poco conosciuta dal turismo internazionale che di solito le preferisce la più blasonata Kyoto. Ma per chi desidera scoprire una destinazione tradizionale più tranquilla e fuori dai classici itinerari, Kanzawa potrebbe essere l’ideale: visitate i vicoli pittoreschi dei distretti delle geishe Higashi Chaya, Kazuemachi e Nishi Chaya dove si affacciano dimore tradizionali in legno e sale da tè, passeggiate in alcuni dei giardini più belli del paese, come il Giardino Kenrokuen, ammirate imponenti l’imponente Castello di Kanazawa e meravigliatevi di fronte alle opere stravaganti del museo d’arte della città.



Takayama

takayama-f

Un’incantevole piccola cittadina ai piedi delle Alpi Giapponesi: è forse proprio grazie alla sua posizione isolata e tranquilla che Takayama è rimasta a lungo sconosciuta al turismo di massa. Oggi questo borgo conserva ancora le atmosfere del passato e un paesaggio urbano quasi immutato che le conferisce un fascino senza eguali: vicoli di case tradizionali in legno, santuari variopinti e ponticelli rossi che attraversano il fiume della città. È una meta ideale per conoscere il volto più autentico del Giappone e lasciarsi alle spalle i rumori e la folla delle grandi città, per circondarsi di bellissime valli verdeggianti da attraversare, come gli abitanti del posto, in sella alle due ruote.

A Takayama potete passeggiare nel centro storico, fare incetta di deliziosi prodotti locali nelle botteghe o nei mercati della città, e infine visitare lo storico Villaggio di Hida, con le sue case dal tetto in paglia.


Okinawa

okinawa

Arcipelago nel sud del Giappone, le isole Okinawa offrono un vero paradiso tropicale per gli amanti del mare e della natura: acque cristalline arricchite di coralli e pesci colorati, spiagge bianchissime e rigogliose foreste sono alcune delle attrattive dell’arcipelago, oggi meta molto popolare sia tra i giapponesi che tra gli stranieri. Non mancano luoghi storici e attrattive culturali, dai luoghi che ricordano la battaglia più sanguinosa della Seconda Guerra Mondiale ai castelli e i templi, passando per splendidi giardini. I mercati del pesce e i viali ricchi di ristorantini offrono l’occasione di provare le deliziose specialità locali.


Hokkaido

hokkaido-f

Nell’estremo nord del Giappone, l’Hokkaido è un luogo dove gli amanti della natura più remota e selvaggia troveranno il loro paradiso: questa splendida isola è coperta in gran parte da foreste e parchi nazionali, tra cui il famoso Parco Shiretoko, montagne, vulcani e sorgenti termali attorno alle quali si sono sviluppati piccoli villaggi dove riscoprire le tradizioni e la natura al suo stato più puro. Negli inverni rigidi i banchi di ghiaccio ricoprono la superficie del mare, offrendo uno spettacolo unico per turisti e abitanti. Anche qui si trovano però città moderne e ricche di attrattive come Sapporo e Hakodate, e piccole cittadine come Furano, incorniciata da campi fioriti e stazioni sciistiche e Noboribetsu, uno dei luoghi più famosi del Giappone per quanto riguarda gli onsen.


Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!