Furano

Nel cuore dell’Hokkaido, nell’estremo nord del Giappone, Furano è una famosa località sciistica che  in inverno diventa la meta di appassionati di sci, snowboard e attività sulla neve. Nella bella stagione il profumo e i colori della lavanda inondano le campagne attorno alla cittadina, regalando un paesaggio bucolico che evoca i romantici prati della Provenza e offrendo una miriade di escursioni nella natura in auto o a piedi e attività come le degustazioni di vini e formaggi locali.

È una meta che vi consiglio di non perdere se amate allontanarvi dai classici itinerari turistici per scoprire angoli del Giappone più tradizionali e autentici.

Cosa vedere e cosa fare a Furano

Sciare in inverno

La stazione sciistica di Furano è una delle più famose dell’Hokkaido e offre diverse piste adatte a tutti, sia ai principianti che ai più esperti, con attività e sport pensati anche per i bambini. La stazione sciistica comprende in realtà due zone: l’area Kitanomine ha una stagione più breve, con chiusura a marzo, mentre l’area di Furano continua la sua attività fino a maggio. Entrambe offrono diverse opzioni di alloggio e si trovano a pochi minuti di navetta dalla città di Furano, la quale racchiude un’ampia gamma di servizi, alloggi e ristoranti. Entrambe le zone sono accessibili con uno stesso pass e dispongono di diversi tipi di piste, ma l’area di Furano è più indicata per i veri esperti e alcune delle sue piste sono usate in competizioni internazionali.

Anche chi non volesse praticare sci e snowboard non avrà tempo di annoiarsi: il Family Snowland è un’area dedicata alle attività sulla neve dove si possono fare giri in motoslitta o su slitte trainate dai cani, rafting sulla neve, parapendio, ecc.

Il pass giornaliero per entrambe le stazioni sciistiche costa 5.500 yen per gli adulti, con riduzioni per i bimbi a seconda dell’età.

Passeggiare tra i prati di lavanda

Le coltivazioni della lavanda nell’Hokkaido risalgono a circa 100 anni fa e da allora la maggior parte dei prodotti a base di lavanda provenivano da questa zona. Negli anni ’60 l’importazione della lavanda dall’estero a un prezzo più economico ha portato ad un calo della domanda, e questo ha indotto gli agricoltori della regione ha trasformare i propri campi di lavanda in un’attrazione turistica.  Oggi le enormi distese di lavanda di Furano attirano tantissimi turisti ogni estate. Per cogliere al meglio lo spettacolo offerto dai fiori, visitate Furano da fine giugno fino ai primi di agosto, durante il boom delle fioriture, sebbene ci siano varietà di lavanda che sbocciano un po’ più tardi e si possono vedere fino a metà agosto. I campi di lavanda attorno a Furano regalano allo scenario un tocco romantico, apprezzato da coppie e fotografi, e il modo migliore per esplorare questi luoghi è a bordo di un’auto o in sella ad una bicicletta.

Non ci sono solo i fiori di lavanda a decorare le campagne attorno a Furano: potrete infatti vedere fiori di papavero, lillà, girasoli e altri fiori che pennellano il paesaggio di sfumature variopinte.

Esistono vari luoghi dove fermarsi ad ammirare le distese di lavanda, ma di certo quello più famoso è la fattoria Tomita, i cui campi di lavanda sono incorniciati dalla catena montuosa Tokachi che si staglia sullo sfondo. Questa fattoria è diventata una vera e propria attrazione della zona e consente l’accesso gratuito ai visitatori, i quali possono visitare e scattare foto ai prati di lavanda per poi curiosare nel bar e negozio della fattoria dove si vendono diversi prodotti, tutti a base di lavanda, tra cui un delizioso gelato.

Nel 2008 la fattoria ha aperto una seconda location, chiamata Lavender East, situata a circa 4 km a est della fattoria Tomita. Anche qui trovate tanti prati di lavanda, che si estendono su una superficie di 14 ettari, un negozietto e un cafè, ma le novità più apprezzate sono un osservatorio che consente di ammirare dall’alto il paesaggio e il “lavender bus” un tour in autobus (a pagamento) attraverso i campi di lavanda.

Un’altra fattoria popolare per ammirare i prati di lavanda è la Flower Land Kamifurano che si trova su una collina offrendo splendide viste su tutta la valle e sulla catena montuosa Tokachi.  La fattoria propone diverse attività divertenti per i visitatori: è possibile fare un tour tra i campi di lavanda a bordo di un trattore e prendere parte ai processi di lavorazione del fiore per ottenere i vari prodotti.

Un modo alternativo per godersi lo scenario dei campi di lavanda è a bordo del treno stagionale  Furano-Biei Norokko, che opera nei weekend da giugno a fine settembre, con corse giornaliere nel boom della stagione tra fine giugno e metà agosto. Il treno ferma alla stazione temporanea  Lavender-Batake Station, situata a cinque minuti a piedi dalla fattoria Tomita. Chi lo desidera può anche prendere parte a dei tour guidati in autobus che partono dalla cittadina di Furano oppure prendere l’autobus Furano Kururu Bus che solo per un certo periodo collega la stazione di Furano Station alla fattoria Tomita.

Visitare la Furano Cheese Factory

Probabilmente il formaggio non è il primo cibo che vi viene in mente quando pensate alla cucina giapponese, ma la regione di Hokkaido vanta un’ottima produzione di formaggi e latticini, con numerosi caseifici che punteggiano le valli. Qui viene prodotto il 50% del latte del paese e una vasta gamma di altri latticini, come burro, yogurt, gelato e formaggio.  Proprio a Furano si trova una delle aziende più famose della regione, la Furano Cheese Factory che produce una varietà locale di camembert davvero squisita. I visitatori possono assistere al processo di produzione, osservando tutti i passaggi che consentono di ottenere il formaggio,  e al termine della visita prendere parte alla degustazione dei vari prodotti dell’azienda. Tra i formaggi più particolari che potete provare c’è anche “l’ikasumi” un formaggio di colore scuro, che viene colorato con il nero di seppia.

Prima di uscire dall’azienda potete inoltre visitare il loro negozio, dove acquistare i vari prodotti come souvenir gastronomico, la gelateria e la pizzeria dove potete assaggiare altri prodotti a base di latte e formaggi. La Cheese Factory permette anche di prendere parte a dei laboratori in cui imparare a produrre il burro, il gelato, il formaggio e il pane. Il caseificio può essere raggiunto in cinque minuti di auto o taxi dalla stazione della città.

Degustare il vino alla Furano Winery

Immersa tra i bellissimi campi di lavanda di Furano, la Furano Winery è una storica azienda vinicola che produce vini dal 1972. Si erge su una collina affacciata sulla città ed è accessibile al pubblico con inclusa anche una degustazione di vini gratuita. Se preferite accompagnare i vini con qualcosa da mangiare, provate il vicino Ristorante Winehouse dove assaggiare i vini dell’azienda in abbinamento a piatti della cucina internazionale. Anche per i più piccoli e per chi non ama gli alcolici è possibile sorseggiare un delizioso drink: si tratta del succo d’uva prodotto dalla Grape Juice Factory, uno stabilimento situato a poco più di un km dalla Furano Winery. Oltre ad assaggiare il succo di uva potete osservare il processo di produzione.

La Furano Winery si trova a 10 minuti di auto o taxi dal centro della città.

Fotografare il Blue Pond

Nei dintorni di Furano, vicino alla cittadina di Biei e alla località termale Shirogane Onsen, si trova il Blue Pond, il lago azzurro, che prende il nome dalle sue acque di color azzurro molto intenso che sembrano quasi dipinte. Il colore è dovuto alla ricchezza di minerali dell’acqua, e dona un carattere romantico e suggestivo a questo lago, divenuto in poco tempo meta di tanti turisti e fotografi.

Il lago si raggiunge con un sentiero di 5-10 minuti che parte dal parcheggio; tutt’intorno potete inoltre ammirare uno splendido scenario montuoso che fa da sfondo al lago e rilassarvi per qualche istante nella natura.

Incontrare i pinguini allo Zoo di Asahiyama

Situato nelle vicinanze di Furano, lo zoo di Asahiyama può rappresentare una piacevole escursione giornaliera per le famiglie. Lo zoo è specializzato nella flora e fauna autoctona dell’Hokkaido, quindi potrebbe essere anche un modo per conoscere meglio la natura della zona. Tra gli animali che potrete osservare ci sono lupi, aquile, orsi polari, cervi e tanti altri ancora. I beniamini più amati dai bambini sono i pinguini, che si possono osservare da vicino durante la regolare “penguin walk” organizzata dallo zoo.

Fare trekking nel Parco Nazionale Daisetsuzan

Il Parco Nazionale Daisetsuzan si trova a breve distanza da Furano ed è la più grande riserva naturale dell’Hokkaido. Al suo interno si può entrare in contatto con la natura incontaminata del Giappone del nord, passeggiando tra foreste ricche di vita animale e vegetale e ammirando bellissimi vulcani. Nel parco si diramano diversi sentieri di trekking, alcuni più semplici e brevi adatti a tutti, mentre altri più impegnativi e lunghi, nei quali è possibile osservare varie specie di flora alpina e animali che popolano l’area. Il parco ospita anche alcune piccole località termali dove ci si può rilassare con un bagno caldo al termine della camminata.

Come arrivare

Se arrivate in aereo, l’aeroporto più vicino è l’Asahikawa Airport, che offre collegamenti con le maggiori località giapponesi come Tokyo, Kyoto, Sapporo, ecc. Una volta giunti in aeroporto, è disponibile un servizio di trasporto in autobus che conduce fino a Furano in circa un’ora ad un costo di 770 yen.

In treno, a seconda della vostra città di partenza, potreste dover fare qualche cambio. Partendo da Tokyo, ad esempio, dovrete fare tre cambi a Shin-Hakodate-Hokuto, Sapporo e Takikawa, per un totale di 10 ore di viaggio che però si può includere nel Japan Rail Pass.

In estate ci sono un paio di corse dirette con il treno express JR “Furano Lavender Express” tra Sapporo a Furano, con un tragitto che dura circa 2 ore e che può essere incluso nel Japan Rail Pass o  nell’Hokkaido Rail Pass. Negli altri periodi potete prendere un JR express da Sapporo a Takikawa e qui cambiare su un treno locale per Furano.

In alternativa ci sono gli autobus della Hokkaido Chuo Bus che gestisce diverse corse tra le stazioni di Sapporo e Furano. Il viaggio dura circa 2 ore e mezza ad un costo di poco più di 2.000 yen solo andata.

Come muoversi a Furano

Poiché le attrazioni di Furano sono sparse al di fuori della città e il servizio di trasporto pubblico non è regolare durante l’anno, il modo migliore per visitare questo luogo è con una bicicletta o una macchina a noleggio. Le bici a noleggio hanno un costo di circa 200 yen all’ora.

Il treno della JR Furano Line è un’ottima alternativa per raggiungere le località vicine come Biei e Asahikawa usufruendo del Japan Rail Pass o dell’Hokkaido Rail Pass. In estate molte corse fermano alla temporanea stazione di Lavender-Batake, vicino alla fattoria Tomita.

Per quanto riguarda gli autobus, il servizio pubblico di Furano è abbastanza scarso e non serve le fattorie e le attrazioni nei dintorni, ma durante il periodo estivo vengono aggiunti dei servizi dedicati. Di particolare interesse sono il Round Trip Bus Tours e il Furano Kururu Bus. Il primo è attivo da fine giugno alla metà di agosto, che inizia e termina la corsa a Furano facendo tappa anche nella vicina Biei per un tour tra i paesaggi rurali della regione. I tour seguono percorsi diversi per una durata che può variare dalle 4 alle 7 ore. Il Furano Kururu Bus resta attivo solo per un mese da metà luglio a metà agosto, servendo alcune delle maggiori attrazioni intorno alla città con due percorsi diversi, che fanno tappa alla fattoria Tomita, alla Cheese Factory e alla Furano Winery.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!