Tomonoura

Tomonoura è una pittoresca città portuale della Prefettura di Hiroshima che con i suoi paesaggi tipici di un tradizionale e rilassato villaggio di pescatori è stata spesso scelta come set di film giapponesi e internazionali. Amata da nobili e imperatori del passato, Tomonoura ha ispirato opere letterarie con i suoi racconti di marinai e mercanti per i quali questo porto idilliaco era un rifugio popolare: qui si riposavano in attesa di condizioni favorevoli per riprendere il viaggio. Oggi Tomonoura accoglie i turisti tutto l’anno con la sua eccellente ospitalità, i deliziosi sapori gastronomici e il suo famoso elisir di longevità, l’homeishu.

Adagiata su una baia che affaccia il Mare Interno di Seto, a sud della città di Fukuyama, Tomonoura fa parte del Parco Nazionale Setonaikai ed è ideale per chi cerca un angolo tranquillo e autentico, in cui sentirsi sulla scena di un film.

Una passeggiata nel centro storico

Il centro storico di Tomonoura è un labirinto di piccoli vicoli su cui si affacciano case in legno dall’aspetto rustico e tradizionale che danno l’impressione di essere tornati indietro nel tempo.

Alcune storiche dimore sono oggi un museo accessibile al pubblico e tra queste c’è la Residenza Ota, risalente al finire del 1600. La famiglia Ota fu la prima in città ad avviare la produzione di un liquore medicinale chiamato “homeishu” composto da 16 diversi tipi di erbe: i numerosi benefici hanno portato a considerare il liquore il segreto della salute di ferro degli anziani della zona. La casa venne poi venduta, ma sono stati conservati molti dettagli della struttura originale: i visitatori oggi possono vedere le varie stanze arredate con legno e tatami, le sale da tè e i magazzini in cui veniva custodito l’homeishu. Oggi il liquore medicinale è ancora un vanto di Tomonoura e lo si può trovare in vendita in numerose botteghe del centro storico.

Tra gli stretti vicoli del centro si inseriscono anche musei interessanti da visitare per conoscere meglio la storia della cittadina e le sue tradizioni artigianali. Il Museo Irohamaru prende il nome da una nave mercantile che affondò nel 1867 e sulla quale viaggiava una figura storica importante, il samurai Sakamoto Ryoma. Il relitto fu scoperto solo 100 anni dopo dai residenti e le parti della nave, assieme agli oggetti ritrovati a bordo, fanno oggi parte della collezione del museo.

Il Museo di Storia e Folclore offre una panoramica interessante sulla storia e sulle tradizioni della città, descrivendo le tappe fondamentali della sua evoluzione e i settori industriali più importanti. Alcune mostre permettono di conoscere meglio la vita quotidiana degli abitanti, attraverso collezioni di carri usati nei festival, imbarcazioni di pescatori e mercanti e resti dell’ex Castello Tomo.

Il centro storico si apre sulla baia, dove potete passeggiare con belle viste sul mare e sul porto della città, dove ancora c’è un discreto via vai di imbarcazioni che rendono l’area molto vivace in particolare al mattino. In questa zona, a sud del centro, non potrete non notare la sagoma del simbolo principale di Tomonoura, il Faro Joyato, che con i suoi 11 metri di altezza continua a dominare sul paesaggio urbano della città sin dal Periodo Edo (1603-1867).

Un paradiso per amanti di anime e cinema

Lo scenario di Tomonoura è talmente suggestivo da aver ispirato tanti artisti nel corso degli anni. Il film d’animazione “Ponyo sulla scogliera” dello Studio Ghibli è ambientato in questa località: protagonista è la pesciolina Ponyo che si trasforma in una bambina dopo aver fatto amicizia con un bambino di Tomonoura. Girando per la città potrete vedere diverse dediche al film, tra cui dipinti e segnaletiche nei luoghi ritratti nelle scene. La città ha inoltre ospitato Hugh Jackman durante le riprese del film “Wolverine” della Marvel, che prevedeva alcune scene girate proprio a Tomonoura.

Templi e santuari

Tomonoura è ricchissima di templi e santuari che punteggiano i vari quartieri della città come retaggio di un passato storico importante. Oltre all’aspetto religioso e architettonico, alcuni di questi luoghi sacri meritano una visita per i bellissimi panorami che offrono sulla città e un esempio è senza dubbio il Tempio Fukuzenji: dalla veranda della sala di preghiera si hanno viste mozzafiato sulla baia, comprese le vicine isole di Bentenjima e Sensuijima che fluttuano su un mare color zaffiro.

Anche il Tempio Enpukuji non è da meno grazie alla sua posizione privilegiata sulla cima di una collina a ridosso della città. Il tempio, risalente al 1600, sorge nel sito dell’antico castello imperiale oggi non più visibile.

Il Tempio Ioji accoglie i visitatori con le sue atmosfere nostalgiche date da edifici in stile architettonico tradizionale; situato sul pendio di una collina, offre spettacolari viste sulla baia di Tomonoura e sentieri in cui camminare nella natura.

Il Santuario Nunakuma è particolarmente legato alla storia e alle tradizioni marittime della città: si compone in realtà di due santuari, ciascuno dei quali venera una divinità del mare. Del complesso fa parte anche un palcoscenico su cui si svolgono performance del teatro noh in occasione di eventi e festival.

Infine il Tempio Ankokuji è un altro luogo importante da visitare per i tesori che racchiude: ospita una serie di opere d’arte e beni di enorme valore, tra cui un’antica statua in legno del Buddha Amida e una statua in pietra del Bodhisattva Jizo. Curiosa e insolita è la collezione di piante tropicali del tempio.

Come arrivare

Il modo migliore per raggiungere Tomonoura è con un autobus diretto a Porto Tomo dalla fermata n.5 di fronte alla stazione di Fukuyama. Ci sono corse frequenti, ogni 20 minuti circa, e il viaggio dura pressappoco mezz’ora a seconda della fermata in cui scendete.

Come muoversi

Le attrazioni di Tomonoura si possono raggiungere comodamente a piedi dalle fermate degli autobus, ma in alternativa potete noleggiare una bicicletta per esplorare la città in maniera divertente e pratica. I noleggi di biciclette si trovano attorno al terminal dei traghetti per l’isola Sensuijima e i prezzi partono da 500 yen al giorno.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!