Okuhida Onsen

I vapori delle sorgenti termali donano un certo fascino al paesaggio alpino che circonda Okuhida Onsen, una famosa regione termale nel cuore del Giappone. È composta da cinque cittadine che punteggiano la valle di Okuhida, mentre tutt’intorno lo scenario montuoso delle Alpi Giapponesi Settentrionali regala emozioni in ogni stagione e lo si può ammirare semplicemente standosene immersi nelle calde acque termali di uno dei tanti rotemburo, i bagni all’aperto: Okuhida Onsen conta il maggior numero di rotemburo del paese.

Ogni cittadina ha le proprie caratteristiche ed atmosfere, ma soprattutto delle proprie acque termali, in quanto ciascuna viene alimentata da sorgenti con diverse caratteristiche e proprietà curative. Okuhida Onsen si rivela quindi una tappa perfetta da inserire in un itinerario giapponese: l’ideale per prendersi una pausa, rilassarsi e ricaricare le energie provando un’esperienza tipicamente giapponese. Potete scegliere tra vari tipi di bagni termali, da quelli pubblici, all’aperto o al chiuso, a quelli privati dei ryokan, le locande tradizionali dove fermarsi a dormire.

Le proprietà delle acque termali di Okuhida Onsen

Sin da tempi antichi Okuhida Onsen è conosciuta per le proprietà curative delle sue acque termali. Vanta diversi tipi di sorgenti, perciò a seconda della locanda o del bagno pubblico in cui andrete potete scegliere quella che più si addice al caso vostro o eventualmente potete provarne più di una. Tutte le sorgenti aiutano ad alleviare dolori muscolari e alle articolazioni, ma ad esempio le acque cloruro-sodiche favoriscono la guarigione della pelle, aiutando a guarire tagli, bruciature e ferite. Le acque termali ricche di idrogenocarbonato, invece, sono considerate “acque di bellezza” in quanto migliorano la luminosità e morbidezza della pelle, allievando eventuali problematiche allo stesso modo delle acque sulfuree, le quali però hanno anche effetti positivi su tutti quei problemi derivanti da uno stile di vita sregolato, aiutando a depurare fegato e intestino. Vi consiglio quindi, prima di scegliere la località termale o il ryokan, di verificare il tipo di sorgente disponibile e quello più adatto alle vostre condizioni.

Le cinque cittadine di Okuhida Onsen

Vediamo insieme quali sono dunque le cinque cittadine che compongono Okuhida Onsen, con qualche consiglio sui bagni termali.

Hirayu Onsen

Hirayu è la più antica e la più grande cittadina termale di Okuhida Onsen. Scoperta attorno al 1560 dalle truppe al servizio del signore feudale Takeda Shingen, la sua fama si è presto diffusa tra i potenti proprietari terrieri della regione, che cominciarono a frequentare la città per rilassarsi nelle sue sorgenti. Oggi la cittadina è il più fervente centro termale e offre una grande varietà di ryokan, da quelli più piccoli e a conduzione familiare a quelli più grandi e di lusso, che affiancano hotel moderni.  Hirayu è anche il luogo in cui convergono le principali linee di trasporto pubblico della regione, con collegamenti diretti alle grandi città, e questo la rende certamente la più semplice da raggiungere. Se non volete fermarvi in un ryokan ma siete di passaggio, tra i bagni termali pubblici da provare nella cittadina vi consiglio:

  • Hirayu no Mori. Aperto tutti i giorni, è un moderno stabilimento termale pubblico situato nel cuore di Hirayu. Vanta numerose vasche, sia all’aperto che al coperto, e tutte suddivise tra genere maschile e femminile. Per chi volesse maggiore privacy, sono disponibili vasche private. Lo stabilimento termale dispone anche di alcuni alloggi per chi volesse fermarsi a dormire.
  • Hirayu Minzokukan. La particolarità di questo centro è il fatto che si tratta principalmente di un museo, dotato però di bagni termali all’aperto con vasche separate per uomini e donne. Il museo, ad ingresso gratuito, consiste in una serie di case rurali tradizionali che illustrano lo stile di vita della regione attraverso manufatti e oggetti di uso quotidiano.

Shin-Hirayu Onsen

Shin-Hirayu Onsen è la seconda località più grande di Okuhida e occupa il centro della valle con le sue atmosfere tradizionali. Troverete una grande varietà di alloggi moderni e ryokan, con piccole strutture familiari e grandi complessi, a cui si affiancano ristorantini e negozietti di souvenir.

Se optate per questa cittadina, la grande struttura alberghiera Okuhida Garden Hotel Yakedake offre l’accesso al suo centro termale anche ai visitatori che non alloggiano nell’hotel. Il centro termale comprende una grande varietà di vasche, tutte però caratterizzate da acque termali di una tonalità tendente al giallo, per via dell’alta concentrazione di zolfo. Avrete a vostra scelta ampie vasche miste o separate per generi, vasche private e bagni all’aperto molto belli, arricchiti con cascate e grotte.

Shin-Hotaka Onsen

Shin-Hotaka Onsen è la località che registra una maggiore abbondanza di sorgenti termali. Si trova in una zona appartata della valle, in un paesaggio naturale molto suggestivo: si adagia sulle sponde orientali del fiume Takahara, ai piedi del Monte Yakedake. Questo rende il bagno termale presso la cittadina ancora più piacevole, in quanto gran parte dei ryokan e degli stabilimenti offrono viste mozzafiato sulle montagne e rotemburo accanto al fiume. Tra i bagni e ryokan termali della zona vi consiglio:

  • Il ryokan Suimeikan Karukaya permette anche a chi non alloggia di concedersi un bagno nelle sue vasche panoramiche, pagando un biglietto di ingresso. Dispone di un grande rotemburo all’aperto con vista sulle montagne, ma per chi volesse una maggiore privacy ci sono vasche private e vasche per sole donne.
  • Allo stesso modo anche il ryokan Yarimikan consente l’accesso alle sue vasche ai visitatori esterni con il pagamento di un biglietto. Sono presenti diverse vasche all’aperto, sia miste che per sole donne, che offrono uno scenario incredibile: un panorama eccezionale sul Monte Yarimidake e sul fiume che scorre accanto al ryokan.

Fukuji Onsen

Fukuji Onsen, la più piccola delle 5 cittadine, è nata appena 40 anni fa. Nonostante la sua “giovane età” riesce a trasmettere un’idea di Giappone molto tradizionale, principalmente attraverso i suoi ryokan che sembrano storici sebbene siano relativamente nuovi. Il segreto è nei materiali di costruzione degli edifici e dei ryokan, che derivano da vecchie case rurali e questo dona alla cittadina uno stile rustico e tradizionale.   Alcuni ryokan consentono l’accesso alle vasche termale anche ai visitatori esterni che non soggiornano presso la struttura.

Tochio Onsen

Questa cittadina è probabilmente la meno interessante delle cinque a livello turistico, soprattutto per chi visita Okuhida Onsen soltanto per un’escursione giornaliera. La maggior parte delle strutture, infatti, sono piccole locande tradizionali a conduzione familiare, che generalmente riservano le loro vasche termali ad uso esclusivo degli ospiti. Se però avete intenzione di fermarvi a dormire nella regione, Tochio Onsen è la località più economica in cui alloggiare.

Non solo bagni termali

Sebbene sia conosciuta principalmente per le sue sorgenti termali, Okuhida Onsen offre altre  attrattive. Gli splendidi scenari naturali che circondano questa valle, infatti, sono ricchi di meraviglie e spunti per praticare attività all’aperto, grazie a numerosi sentieri di trekking e piste da sci. Nella località di Hirayu Onsen potete ammirare le cascate Grand Hirayu, inserite tra le 100 più belle del Giappone e raggiungibili facilmente con una passeggiata in mezzo alla natura. Se avete difficoltà a camminare o avete poco tempo da trascorrere in questa zona, è disponibile una funivia con partenza dalla località di Shin-Otaka, che conduce a circa 2200 metri dove si trova un bellissimo punto panoramico sulle montagne e su tutta la valle.  In inverno potete usufruire dell’unico impianto sciistico della zona per sciare sui pendi delle Alpi Giapponesi.

Se alle attività sportive preferite lo shopping, visitate il mercato che si svolge ogni mattina a Fukuji Onsen, dove potrete fare incetta di souvenir, prodotti artigianali e specialità gastronomiche locali.

Sebbene in inverno sia particolarmente freddo nella zona, in questa stagione sono tanti gli appuntamenti che vi terranno impegnati e vi faranno entrare maggiormente in contatto con le usanze e le tradizioni locali. Ogni villaggio ha il proprio calendario di eventi e festival dedicati alla neve o a particolari aspetti culturali, il tutto condito da spettacoli, danze tradizionali e attività per tutti.

Come arrivare

Potete raggiungere Okuhida Onsen con un autobus diretto express con partenza dalle stazioni di Matsumoto, Toyama o Takayama. Quest’ultima è la stazione più vicina: il tragitto da qui dura circa un’ora, mentre Toyama è quella più lontana e richiede circa 3 ore di viaggio.

Una volta giunti a Okuhida Onsen potete spostarvi in autobus oppure in taxi verso la vostra località di destinazione.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!