Stumptown Coffee

Il primo caffè della Stumptown Coffee Roaster è stato inaugurato nel 2009 ed è ospitato all’interno della lobby dell’Ace Hotel, a pochi passi da Herald Square, una location scelta non a caso. La lobby dell’Ace Hotel, infatti, è oggi un luogo di ritrovo per artisti, freelancer, nomadi digitali, studenti e turisti che si ritrovano in questo ambiente vivace e internazionale per lavorare, studiare, chiacchierare e bersi un drink o un caffè. Entrando nella splendida lobby dell’hotel li vedrete con lo sguardo fisso sullo schermo del computer, ma accanto alla tastiera non manca mai un bicchiere dello Stumptown Coffee. Alla sinistra dell’ingresso dell’hotel si trova l’accesso al bar, riconoscibile dalla lunga coda che arriva fin dentro la lobby; ma non fatevi spaventare perché la fila è sempre molto scorrevole e quando avrete bevuto il vostro caffè o cappuccino comprenderete che ne è valsa la pena. Il bar ha anche un secondo ingresso che dà sulla strada, ma dato che ci siete vi consiglio comunque di entrare nell’hotel per dare un’occhiata alla lobby perché ricca di dettagli architettonici molto particolari.

Prima di essere un bar, il Stumptown Coffee Roasters è un’azienda che opera nel commercio del caffè. I chicchi vengono personalmente selezionati e acquistati direttamente dai produttori di vari paesi nel mondo (Africa, America e Indonesia) con i quali la Stumptown Coffee Roaster ha un consolidato rapporto di partnership. Il caffè viene poi tostato direttamente nella sede dell’azienda a Red Hook, Brooklyn. Ed è proprio a questo attento processo di selezione e tostatura che si deve l’eccellente qualità del caffè Stumptown che oggi trovate in diverse location in tutta Manhattan.  Oltre al bar presso l’Ace Hotel c’è un secondo cafè della catena Stumptown nel Greenwich Village e tanti altri bar e ristoranti che si riforniscono dall’azienda e servono il caffè di questo marchio.

Il bar dell’Ace Hotel presenta dimensioni molto piccole, tanto che non ci sono tavoli e posti a sedere, ma soltanto un bancone accanto la finestra dove potete fermarvi a fare colazione in stile tipicamente americano; in alternativa potete sedervi nei divani della hall dell’albergo. L’arredo del locale è molto semplice, ma curato e l’ambiente è sempre vivace per via della musica in sottofondo che si mescola al chiacchiericcio e alle risate di personale e clienti. È un luogo molto piacevole in cui fermarsi a fare una colazione o una pausa caffè.

Il caffè di Stumptown Coffee Roaster

Nonostante molti italiani siano diffidenti verso il caffè dei bar New York, l’espresso e il cappuccino di Stumptown Coffee Roaster non hanno nulla da invidiare a quelli italiani. Per chi fa colazione nel bar le bevande calde vengono preparate nelle tazze e non nei bicchieri, così avrete ancora di più la sensazione di essere tornati in Italia! Assieme al caffè o cappuccino vi consiglio di provare uno dei dolci della colazione: ci sono muffin, scones, donuts e croissant con varie farciture. In particolare vi suggerisco l’Almond Croissant, ovvero la brioche con le mandorle, davvero squisita per il suo contrasto tra l’impasto friabile e un po’ croccante e l’interno morbidissimo al sapore di mandorla. Buonissimo (ed enorme) anche il donut glassato con mela e cannella.

Il cappuccino costa 4 dollari, l’espresso 3,25 dollari e il caffè macchiato 3,50 dollari; dolci e brioche costano circa 3 dollari.

Galleria Foto


Mappa:

Nome: Stumptown Coffee Greenwich Village

Tour Consigliati: