Museo d’arte Suntory

Situato all’interno del grattacielo Tokyo Midtown, nel quartiere Roppongi, il Suntory Museum of Art è un viaggio nel mondo dell’arte giapponese, che spazia dai dipinti ai semplici oggetti di uso quotidiano. Da quando è stato fondato, nel 1961, il museo si concentra infatti sulla “Lifestyle Art”, ovvero l’arte nella vita di tutti i giorni, perché se è vero che la bellezza viene spesso ricercata in dipinti e sculture di grandi artisti è altrettanto vero che si può ritrovare la stessa bellezza in strumenti e oggetti di uso quotidiano, nei giardini di rocce e piante e persino nei volti umani.

L’obiettivo del Suntory Museum of Art è quindi quello di stravolgere e ampliare il concetto di bellezza, un modo come un altro per sottolineare che la bellezza la si può trovare ovunque, in ogni luogo e tempo, basta solo saperla osservare. E superare la tradizionale visione della bellezza è anche un modo per infrangere le barriere e stabilire dunque nuove connessioni tra l’arte antica e moderna, tra l’oriente e l’occidente e, quindi, tra le persone.  Il museo vanta una collezione davvero incredibile di oggetti artigianali e opere d’arte giapponesi e al tempo stesso ospita cerimonie tradizionali della cultura giapponese, come la celebre cerimonia del tè.

Visitare il museo

L’edificio che ospita il Suntory Museum of Art, il Tokyo Midtown, vale da solo una visita: progettato dal grande architetto Kengo Kuma, rispecchia pienamente la filosofia del museo proprio perché combina elementi tradizionali giapponesi con altri più moderni. L’esterno è rifinito con strati di porcellana bianca, mentre l’interno presenta un ambiente accogliente grazie a luci soffuse ed arredi in legno, decorati con un tocco tradizionale.

Le gallerie espositive occupano il terzo e il quarto piano con una collezione permanente davvero ricca di tesori: si contano oltre 3.000 pezzi tra cui dipinti, ceramiche e porcellane, tessuti e articoli ornamentali per la casa. Il tema della collezione permanente è la “bellezza nella vita di tutti i giorni” ed infatti tutti gli oggetti si possono trovare comunemente nelle case giapponesi di oggi e del passato: ci sono abiti, kimono e costumi del teatro Noh, elaborati set di teiere e tazze, vasi e bottiglie di vino, armi e abiti degli antichi samurai.

A proposito di samurai, accanto alla collezione permanente il museo organizza anche diverse mostre temporanee e quella in corso attualmente è dedicata al samurai Odano Naotake, vissuto nel periodo Edo, considerato il fondatore di un nuovo stile di pittura, chiamato Akita Ranga, che univa elementi tipici dell’arte occidentale allo stile tradizionale giapponese.

Il museo dispone anche di una sala per letture, incontri ed eventi in programma ed una seconda sala dove ogni mese, in giornate prestabilite (solitamente al giovedì) ha luogo la tradizionale cerimonia del tè.

La cerimonia del tè

La sala che ospita la cerimonia del tè è arredata in stile tipicamente giapponese, con porte scorrevoli e arredi in legno, e molti elementi risalgono all’anno di fondazione del museo, che ha provveduto a conservarli intatti. Le dimensioni contenute e l’atmosfera rilassata permettono di godersi questo rituale in totale tranquillità e silenzio, lontano dal frastuono della metropoli. Per partecipare alla cerimonia è richiesta la presentazione di un biglietto dal costo di 1.000 yen da acquistare alle casse del museo; se volete assistere alla cerimonia del tè vi consiglio di recarvi al museo con un certo anticipo poiché in una giornata sono ammesse solo 50 persone dato lo spazio  limitato. Assistere alla cerimonia del tè è un’occasione unica non solo per ammirare la sala, che normalmente è chiusa al pubblico, ma anche un modo per avvicinarsi alla cultura giapponese e per questo, se ne avete l’opportunità, vi suggerisco di provare questa esperienza.

Negozio e cafè

Al termine della visita concedetevi una pausa per curiosare nel negozietto del museo e fare una sosta al bar. Il negozio offre un ricco e variegato assortimento di articoli da regalo: ci sono tazze, teiere, bicchieri, decori per la casa, carta da lettera e tanti altri oggetti e gadget decorati con motivi molto eleganti e originali.

Se lo shopping vi ha messo fame, fermatevi per un spuntino al piccolo cafè del museo. In un’atmosfera accogliente e confortevole potete recuperare le energie con una delle tante specialità della cucina giapponese; in linea con la filosofia del museo, il bar propone sia piatti tradizionali sia rivisitazioni moderne, con alternative dolci, salate e vegetariane.

Informazioni generali per la visita

Il costo dell’ingresso al museo varia in base alle mostre temporanee che si tengono durante l’anno. Il Suntory Museum of Art è aperto tutti i giorni, eccetto il martedì, dalle 10:00 alle 18:00 la domenica e il lunedì e dalle 10:00 alle 20:00 dal mercoledì al sabato.

Come arrivare

Arrivando alla stazione Roppongi con la linea della metro Toei Oedo Line o con la Tokyo Metro Hibiya Line è disponibile un sottopassaggio diretto prendendo l’uscita 8.

Se invece arrivate con la linea Tokyo Metro Chiyoda Line fermando alla stazione Nogizaka prendete l’uscita 3 e proseguite a piedi per pochi minuti in direzione del museo.

Mappa:

Nome: Museo d'arte Suntory


Nelle vicinanze:

jean-paul-hevin-fA 50 metri
tokyo-midtown-1A 106 metri
21-21-design-sight-1A 112 metri
sadaharu-aoki-fA 112 metri
toshi-yoroizuka-fA 141 metri
uoshin-fA 214 metri

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!