Cosa vedere a Lanzarote

Lanzarote è la quarta più grande delle Isole Canarie, situata appena al largo della costa nordafricana. Ha ricevuto lo status di ” riserva della biosfera” dall’UNESCO per i suoi meravigliosi paesaggi e spiagge vulcaniche, ma l’isola offre anche altre attrattive per chi ama l’arte e la cultura. Eccovi una guida alle migliori cose da fare e vedere a Lanzarote.

Parco Nazionale Timanfaya

Il Parco Nazionale di Timanfaya è l’attrazione turistica più popolare di Lanzarote e occupa circa un quarto della superficie dell’isola. Viene anche chiamato Montañas del Fuego (montagne del fuoco) dalla popolazione locale per il suo paesaggio lavico unico che racchiude un mare di vulcani dormienti e coni spenti. All’interno del parco trovate anche servizi e un ristorante che offre viste panoramiche sul paesaggio circostante.

Playa de Papagayo

Playa de Papagayo è in realtà costituita da una serie di piccole spiagge incastonate tra rocce laviche. È considerata tra le spiagge più belle dell’isola, merito dell’acqua cristallina del mare e del paesaggio suggestivo che la circonda. C’è un piccolo ristorante sulla spiaggia dove mangiare qualcosa tra un tuffo e l’altro. Playa de Papagayo è inoltre un ottimo posto per passeggiare o fare snorkeling.

Mirador del Rio

Questo magnifico belvedere è stato progettato dall’artista e architetto più apprezzato dell’isola di Lanzarote, César Manrique. È collocato su un picco naturale e costruito nello stile dell’architetto, in armonia con l’ambiente naturale circostante di roccia lavica. C’è una boutique e una caffetteria da cui si può godere la vista sorseggiando un caffè; offre un panorama spettacolare che include anche la piccola isola vicina di La Graciosa.

Cueva de los Verdes

La Cueva de los Verdes è un tunnel di grotte di lava lungo circa 6 km formatosi migliaia di anni fa dall’eruzione del vicino vulcano Monte Corona. Negli anni ’60 una parte di questo percorso sotterraneo è stata illuminata e resa accessibile ai visitatori che possono così ammirare le forme e i colori di queste grotte.

Mercato di Teguise

Teguise è una tipica cittadina spagnola con case bianche e ha un fantastico mercato domenicale dove potete trovare deliziosi prodotti artigianali locali. È uno dei posti migliori per entrare in contatto con la gente del posto e la cultura locale. Il mercato si tiene ogni domenica mattina in Plaza Clavijo y Fajardo e qui potete acquistare un po’ di tutto qui, come formaggi e vini dell’isola, souvenir, vestiti, frutta e verdura.

L’atmosfera è incredibilmente vivace, in quanto ci sono anche piccoli spettacoli musicali dal vivo per le strade e bar alla fine del mercato dove sedersi per un caffè.

Jameos del Agua

Jameos del Agua è probabilmente la creazione più impressionante di César Manrique. Inaugurato nel 1966 ha contribuito a rendere popolare Lanzarote come nuova destinazione turistica di quel tempo.

Come la Cueva de los Verdes anche i Jameos del Agua si originano come delle grotte di lava formatesi migliaia di anni fa ma che sono state trasformate in un complesso unico di intrattenimento, con una sala da concerti sotterranea e un ristorante-bar con vista su un piccolo lago salato.

Giardino dei cactus – guatiza

Il famoso Giardino di Cactus (Jardín de Cactus) si trova nel nord dell’isola, a Guatiza e venne sviluppato sotto la guida di César Manrique. Mette in mostra 10.000 piante della specie più “spinosa” del mondo vegetale e si trova in un’antica cava in quello che un tempo era la principale zona di coltivazione di cactus di Lanzarote. È di certo un bellissimo luogo in cui passeggiare, soprattutto se siete appassionati di piante e fiori.

Fondazione Cesar Manrique

L’ex casa del famoso artista e architetto nato sull’isola non vi lascerà indifferenti: questa geniale impresa architettonica è stata creata in cinque bolle vulcaniche, coniugando natura e architettura. Costruita al rientro di Manrique dagli Stati Uniti negli anni ’60, fu il primo grande progetto dell’artista sull’isola e mette in luce il suo profondo rispetto per la natura della sua amata Lanzatore. Oggi espone i numerosi dipinti e sculture di Manrique, nonché le opere di contemporanei come Picasso e Lasso.

Miac – Museo d’arte contemporanea

Ospitato tra le spesse mura del Castillo de San José nella capitale dell’isola di Arrecife, il Museo di Arte Internazionale e Contemporanea ospita una piccola ma pregiata collezione di arte delle Canarie e un elegante ristorante progettato da César Manrique.

Puerto del Carmen

La località probabilmente più conosciuta dell’isola, Puerto del Carmen offre di tutto, dalla spiaggia dove praticare sport acquatici ai casinò e centri commerciali fino ad alcune delle ville private di lusso più incredibili di Lanzarote. Annidato sulla costa nella parte centro-sud dell’isola, Puerto del Carmen dista solo 10 minuti in auto dall’aeroporto di Arrecife ed è una base conveniente da cui esplorare le attrazioni turistiche e culturali di Lanzarote.

Los Hervideros

Los Hervideros è un tratto di scogliere dalla forma particolare che si trova leggermente a nord della famosa località di Playa Blanca andando verso El Golfo. Questa zona costiera è ricca di grotte sottomarine prodotte dalla solidificazione della lava e dall’erosione del mare e offre uno straordinario spettacolo quando le onde del mare s’infrangono contro le rocce e all’interno delle grotte.

El Golfo – Lago verde

A breve distanza lungo la costa sud-occidentale da Los Hervideros, El Golfo è un cono semi-sommerso di un vulcano che nel tempo è stato eroso dal mare, lasciando dietro di sé solo la parete del cratere. Ai piedi della parete del cratere si trova il Lago Verde, una suggestiva laguna verde a forma di mezzaluna piena di minerali vulcanici e microrganismi che si ritiene siano unici in questo lago. Una spiaggia di ciottoli vulcanici neri, separa superficialmente la laguna dalle acque blu dell’Oceano Atlantico e numerose baie riparate con spiagge nere collegano la laguna con il tranquillo villaggio di El Golfo dove troverete numerosi eccellenti ristoranti di pesce.

Vulcano El Cuervo

Ci sono molti vulcani a Lanzarote ma se volete vederne uno da vicino visitate il Vulcano El Cuervo, dove si può effettivamente camminare all’interno del cratere. La passeggiata verso e intorno al vulcano offre inoltre splendide viste sui paesaggi circostanti.

Playa Blanca

Un grande porto turistico, molti caffè e un’atmosfera rilassata rendono Playa Blanca il luogo perfetto per una vacanza più tranquilla e sofisticata a Lanzarote. Questa località in rapida crescita situata sulla punta meridionale dell’isola ospita ottime sistemazioni perfette per famiglie e per chi cerca un po’ di relax.

La spiaggia Playa Blanca da cui la città prende il nome occupa il cuore della località e non mancano bar, caffetterie e ristoranti, nonché negozi e servizi.

Haria e la valle delle mille palme

Se volete conoscere il volto più autentico di Lanzarote, non perdetevi il villaggio di Haria. Immersa in una suggestiva valle di palme nel nord dell’isola la cittadina è caratterizzata da graziose case bianche e un’atmosfera rilassata. Nel centro potete visitare un piccolo mercato e fare una sosta in uno dei deliziosi ristoranti che servono cibo locale.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).