Monte Jinba

La sua vetta, alta 857 metri, si staglia verso il cielo nella Prefettura di Kanagawa, adiacente al famoso Monte Takao, rispetto al quale il Monte Jimba è meno “turistico” e di conseguenza meno affollato nella stagione del trekking, offrendo così angoli di tranquillità e silenzi in cui immergersi nei colori e nei profumi della natura e ammirare paesaggi mozzafiato dalla cima, dove lo sguardo può spaziare liberamente, privo di qualunque ostacolo visivo: nelle giornate di cielo limpido, è possibile scorgere anche il profilo maestoso del Monte Fuji.

Distante poco più di un’ora da Tokyo, il Monte Jimba si rivela perfetto per una “fuga” dai rumori e dai grattacieli della grande metropoli e proprio per questo è visitato dagli abitanti della capitale che qui trovano ampi spazi aperti, tranquillità e un clima fresco, ideale nella calde giornate estive.

Come raggiungere il Monte Jimba?

Dal centro di Tokyo, potete prendere la linea ferroviaria JR East o la linea Keio dirette alla stazione di Takao. Il viaggio dura circa un’ora. Una volta giunti a destinazione, da qui avete due possibilità: proseguire in autobus fino al Monte Jimba oppure percorre il lungo sentiero di trekking che dal Monte Takao conduce al Monte Jimba.  Nel primo caso proseguite con la linea di autobus diretta a Jinba Kogen Shita, che arriva a destinazione in mezz’ora circa.  Alla fermata troverete anche una mappa dell’area e gli orari dell’autobus per il ritorno che vi consiglio di annotare perché è prevista solamente una corsa ad ogni ora.

Passeggiata verso il Monte Jimba

Dalla fermata dell’autobus proseguite sul sentiero ben segnalato che per il primo tratto attraversa un’area residenziale molto tranquilla prima di arrivare sul percorso di trekking vero e proprio.  Si continua passeggiando in mezzo alla natura, circondati da scenari diversi in ogni stagione: in inverno troverete un po’ di neve, in estate prati verdi e fiori di montagna affiancano il percorso in alcuni punti.

Il percorso non è troppo difficoltoso e nemmeno troppo lungo (circa 2 km) quindi è adatto a tutti. Ad un certo punto si presenta un bivio: entrambi i sentieri che vi troverete di fronte conducono al monte, ma uno è leggermente più lungo e asfaltato (Passo Wada), mentre l’altro è un classico sentiero sterrato più breve.  Troverete poche persone e un’atmosfera serena, con la fitta foresta che offre riparo dai raggi del sole e in alcuni giorni di umidità e cielo nuvoloso assume contorni incantati.

Una volta giunti in cima troverete un rifugio dove fermarsi a mangiare qualcosa o a bere un caffè e riposare un po’ tra una fotografia e l’altra del panorama. Una “figura” insolita che noterete è la scultura bianca di un cavallo: il nome “jimba” infatti in giapponese significa “cavallo militare”.

Dal Monte Takao al Monte Jimba

Molti turisti raggiungono il Monte Jimba dal Monte Takao, percorrendo un sentiero di trekking della durata di sette ore circa, ma nel caso decidiate di intraprendere questo percorso più impegnativo di 18 km è consigliabile optare per la direzione inversa, ovvero partendo dal Monte Jimba e dirigendosi verso il Monte Takao, semplicemente perché quest’ultimo è facilmente accessibile dalla stazione dei treni che poi vi riporterà indietro a Tokyo, quindi non dovrete dipendere dagli orari degli autobus del Monte Jimba.

Galleria Foto

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!