Teatro Gion Kaburenjo

Fondato nel 1873, il Teatro Gion Kaburenjo è un teatro nato per ospitare un tradizionale spettacolo annuale chiamato “Miyako Odori”che vede per protagonista le geisha.

Questa performance di danze tradizionali si svolge in primavera, nel mese di aprile, motivo per cui spesso ci si riferisce allo spettacolo come “la danza dei fiori di ciliegio” in quanto si tiene in concomitanza con la fioritura, sebbene il nome tradotto letteralmente significhi “la danza della capitale”: la danza venne infatti realizzata qualche anno dopo il trasferimento della capitale da Kyoto a Tokyo nel 1869, una decisione che ha decisamente scontentato i cittadini di Kyoto. La danza è stata quindi anche un modo per riaffermare la figura della Kyoto capitale e portarne avanti le tradizioni e le atmosfere.

Il teatro

Il teatro Kaburenjo accoglie gli spettatori nei suoi ambienti ispirati alla tradizione, completati da un bellissimo giardino giapponese interno che in primavera si arricchisce dei colori dei ciliegi, con i loro petali rosa, e delle azalee che si sviluppano attorno al laghetto centrale, popolato di gigantesche carpe. Nel giardino si posiziona anche la sala da tè dove viene eseguita la cerimonia tradizionale a cui possono prendere parte gli spettatori che acquistano un determinato biglietto dello spettacolo. In esposizione all’ingresso del teatro c’è un bellissimo costume tradizionale che viene cambiato ogni anno, sostituendolo con un modello nuovo, realizzato artigianalmente per lo spettacolo annuale. Quello in esposizione è a disposizione di visitatori che possono farsi una foto posizionandosi dietro il costume in modo tale che sembra di averlo indosso.

Nella hall si trova anche il negozietto del teatro, dove sono in vendita tanti tipi di souvenir, dalle specialità gastronomiche ai tessuti e i kimono.

Lo spettacolo Miyako Odori

Dopo circa 150 anni, lo spettacolo tradizionale Miyako Odori continua tutt’oggi ad essere molto popolare sia tra gli abitanti di Kyoto che tra i turisti. Le performance durano 4 ore e si svolgono ogni giorno durante tutto il mese di aprile, ad intervalli regolari: 12:30, 14:00, 15:30 e 16:50. È di certo un’occasione unica per immergersi nella tradizione giapponese e scoprirne qualche aspetto insolito e curioso: ogni spettacolo è composto da 8 scene e descrive aspetti diversi della cultura giapponese, in particolare riguardo alla vita dei distretti delle geisha di Kyoto. A fare da sfondo alle vicende di vita quotidiana non ci sono solo i quartieri dell’intrattenimento della ex capitale, ma anche templi, santuari e luoghi naturali dove ci si meraviglia di fronte ai cambiamenti della natura.

Le danze sono caratterizzate da movimenti lenti e aggraziati, che devono essere eseguiti perfettamente, non lasciando spazio ad errori: per una geisha prenderne parte, sebbene significhi grande impegno e fatica, è di certo un onore. Lo spettacolo non è composto solo da danze: le geisha cantano e portano in scena dei piccoli siparietti recitati, il tutto accompagnato da un’orchestra che suona strumenti musicali tradizionali. Oltre alla performance in sé, è di certo emozionante ammirare le bellissime scenografie, i costumi finemente elaborati, le acconciature e il make up delle geisha, le quali indossano kimono e abiti tradizionali riccamente decorati e prodotti con materiali pregiati.

Come assistere allo spettacolo: biglietti e prenotazioni

Esistono due tipi di biglietti con prezzi e posizioni differenti: la “prima classe” costa 4.000 yen e offre la possibilità di avere assegnata una poltrona in uno dei primi due livelli vicino al palco oppure di sedersi sul pavimento in tatami nelle tribune laterali. Il biglietto di “seconda classe” costa 2.000 yen e prevede un posto sul pavimento in tatami sul terzo livello del teatro; il modo migliore per acquistarli o prenotarli è tramite gli hotel in cui si alloggia. I posti si esauriscono in fretta, data la notorietà e la relativamente breve durata dell’evento, ma una serie di biglietti di seconda classe vengono tenuti per essere venduti nel giorno stesso dello spettacolo, ma in questo caso è bene presentarsi con un certo anticipo ed essere pronti a fare un po’ di fila. Il teatro non è particolarmente grande perciò ovunque vi sediate non sarete troppo lontano dal palcoscenico e avrete un’ottima visuale della performance.

Con un supplemento di 500 yen sul prezzo del biglietto è possibile avere incluse alcune esperienze, ad esempio l’accesso al giardino giapponese del teatro prima dello show e alla piccola mostra di kimono allestita al secondo piano dell’edificio, dove è possibile vedere da vicino alcuni tra i modelli più eleganti e costosi dei costumi indossati durante le performance. Un altro momento speciale a cui avrete diritto con il biglietto più costoso è una cerimonia del tè in cui avrete modo di sorseggiare una tazza fumante di tè matcha caldo servito da una geisha e mangiare dei dolcetti tipici.

Dove si trova il teatro

Il Gion Kaburenjo Theater si trova ad una decina di minuti a piedi dalla stazione Gion-Shijo, servita dalla linea Keihan Line, e dalla stazione Kawaramachi raggiungibile con la linea Hankyu Kyoto Line.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!