Quando andare a Barcellona

Con il suo mite clima mediterraneo Barcellona è perfetta per essere visitata in ogni stagione dell’anno: le estati lunghe e calde lasciano il posto ad inverni freschi, ma comunque caratterizzati da temperature piacevoli. Se le nevicate sono rare, le piogge sono poco frequenti e solitamente si verificano in autunno e primavera, durante il passaggio tra una stagione e l’altra, con aprile e novembre che solitamente sono caratterizzati da un tempo più imprevedibile. In generale però è comunque probabile trovare belle giornate soleggiate che consentono di trascorrere diverse ore all’aperto godendosi le bellezze della città. Per decidere qual è il periodo migliore per andare a Barcellona è importante considerare anche l’affluenza turistica: molti turisti visitano la città in primavera e in autunno non solo per evitare la calura estiva, ma anche per godersi la città in un clima più rilassato senza la folla dell’alta stagione, che registra il picco massimo in agosto.

Se avete già deciso di trascorrere le prossime vacanza a Barcellona e siete indecisi sul periodo, eccovi una guida al clima e agli eventi della città.

Maggio – Giugno

Questi due mesi sono i più consigliati per visitare Barcellona: le temperature e l’umidità non sono ancora eccessive, ma a Barcellona è già tempo di andare in spiaggia e godersi lunghe nuotate e passeggiate rilassanti sul lungomare. Le temperature medie si aggirano intorno ai 20-24°C quindi se viaggiate in questo periodo mettete in valigia abiti leggeri, ma anche qualche maglietta o giacca per la sera quando le temperature calano di qualche grado; da non dimenticare la protezione per il sole: cappellino, occhiali e crema solare sono un must! Considerato che non siamo ancora nel pieno dell’alta stagione, questi due mesi sono perfetti per alternare il relax in spiaggia alla visita delle attrazioni turistiche: ci sono meno code rispetto a luglio ed agosto e l’atmosfera è un po’ più tranquilla. Le lunghe giornate soleggiate e il clima piacevole creano il contesto ideale per godesi un pranzo o un aperitivo  nelle piazzette della città o nei bar sulla spiaggia che a questo punto dell’anno hanno già allestito tavolini e spazi all’aperto. Maggio segna anche l’inizio della stagione di festival ed eventi all’aperto che animano la città durante la stagione estiva.

Eventi e festività principali

  • G.P. di Spagna (maggio-giugno). Per gli appassionati di Formula 1, questo è il periodo del Gran Premio di Spagna che si corre sul circuito di Montmeló, una località non molto distante da Barcellona.
  • Sonar Festival (intorno a metà giugno). È il più importante festival di musica elettronica della città, che vede la partecipazione di DJ e artisti di fama internazionale.
  • Gay Pride Barcelona (da fine giugno ai primi di luglio). Un evento dal ricco programma di attività, manifestazioni e party che coinvolge tutta la città.
  • Festival di Sant Joan (23 giugno). Il tradizionale festival di Sant Joan si svolge ogni anno in numerose località della Spagna con feste in spiaggia o nei villaggi, falò, spettacoli di fuochi d’artificio e musica che celebrano l’arrivo dell’estate.

Luglio – Agosto

Con luglio si entra nel vivo dell’estate: la città si riempie di turisti che arrivano a Barcellona per godersi il mare, la movida notturna e gli eventi che in questi due mesi si moltiplicano per intrattenere tutti i viaggiatori, con concerti, festival e party in spiaggia. Le estati a Barcellona sono molto calde e afose, e da luglio le temperature cominciano ad aumentare, arrivando a sfiorare i 35°C in agosto, resi ancora meno sopportabili dall’elevato tasso di umidità che arriva a toccare anche il 70%.  Per fortuna la fresca brezza che giunge dal mare riesce a mitigare un po’ la calura e l’afa estiva, ma va detto che per chi vuole godersi appieno la spiaggia della città questi sono i mesi ideali: Barceloneta diventa il cuore pulsante della città, con la sua spiaggia sempre affollata, i ristoranti e i bar che lavorano a pieno ritmo e tante attività da praticare in acqua. Se viaggiate in questo periodo non dimenticate costume, cappellino e crema solare! Luglio e agosto sono anche i mesi dell’alta stagione, con tanti turisti da tutta Europa che prendono d’assalto la città, mentre la gente del posto fugge verso le località balneari e le isole della Spagna, quindi inverosimilmente vedrete strade vuote e quasi solo turisti in giro.  Risparmiare in questo periodo è davvero impossibile e i prezzi di voli e hotel raggiungono il loro picco massimo.

Eventi e festività principali.

  • Festival del Grèc. Questo evento culturale è uno dei più attesi dell’estate barcellonese e prevede un ricco programma di balletti, performance musicali e teatrali.
  • Fiesta Mayor de Gràcia (metà agosto). È un po’ come il nostro Ferragosto, con la differenza che questa festa dura una settimana. Prende il nome dal quartiere Gràcia dove si svolge l’evento che per l’occasione viene addobbato e dotato di spazi e stand per ospitare concerti e spettacoli dal vivo, tutti gratuiti.

Settembre – Ottobre – Novembre

Se a novembre il clima comincia a farsi un po’ instabile, con un aumento delle precipitazioni, settembre e ottobre offrono ancora condizioni tipicamente estive, ma senza l’umidità e l’afa di luglio e agosto e questo li rende due mesi ideali per visitare Barcellona. Le giornate cominciano ad accorciarsi, ma le temperature piacevoli, che registrano una media di 25°C, permettono di godersi appieno le attrazioni della città , dalla Sagrada Familia al viale dello shopping La Rambla. Anche se l’acqua del mare comincia a farsi progressivamente più fredda,  l’autunno è ancora una buona stagione per rilassarsi in spiaggia, passeggiare sul lungomare e sorseggiare un aperitivo in un clima più rilassato, dato che la folla di turisti comincia a diminuire. Se viaggiate in questo periodo potete tranquillamente mettere in valigia abiti leggeri, ma con qualche maglietta o giacca più pesante per la sera, quando fa un po’ più fresco. Verso la fine dell’autunno tenete a portate di mano un ombrello o una giacchetta antipioggia per far fronte a temporali improvvisi. Più ci si avvicina all’inverno più al città si svuota di turisti e i prezzi cominciano a diminuire quindi se volete risparmiare, senza rinunciare al bel tempo, questo potrebbe essere il periodo migliore. L’autunno è anche la stagione  dei percorsi gastronomici con degustazioni delle specialità locali, della cultura, con musei, teatri e gallerie che accolgono il pubblico con nuove mostre e spettacoli, e dello sport con la ripresa del campionato di calcio: non c’è momento migliore per godersi una partita del Barcellona.

Eventi e festività principali.

  • Festa della Mercè. (settembre). Una settimana di celebrazioni ed attività che rende omaggio alla Santa Patrona di Barcellona. È di certo la festa più importante della città e coinvolge tutti i quartieri con concerti e spettacoli, festival gastronomici, fuochi d’artificio e parate.
  • Festival Internacional del Jazz (ottobre-dicembre). Il jazz diventa il protagonista dei concerti autunnali di Barcellona, che portano sul palco grandi nomi del panorama musicale internazionale.

Dicembre – Gennaio – Febbraio

Da dicembre comincia a fare un po’ più freddo, ma il clima resta generalmente mite, con temperature medie tra 5 °C e 14 °C durante il giorno. Gennaio è il mese più freddo, quindi se viaggiate in questo periodo è consigliabile portare indumenti caldi, sciarpa, berretta e un giacchetto più pesante. Avere sempre a portata di mano un ombrello o una mantella impermeabile potrebbe essere una buona idea. Eccetto il periodo delle festività natalizie e del Capodanno, Barcellona in inverno presenta un’atmosfera molto tranquilla: gennaio e febbraio coincidono con la bassa stagione, con voli e hotel a tariffe low cost, quindi se avete un budget limitato è il periodo migliore per prenotare una vacanza! A dicembre Barcellona inaugura la stagione del Natale con mercatini sparsi per la città, addobbi, presepi, luci e alberi di Natale che rendono la città ancora più magica.

Eventi e festività principali

  • Natale e Capodanno. Il Natale si festeggia più o meno come in Italia, ma è meno sentito rispetto all’Epifania che a Barcellona è il momento in cui si regalano i doni più importanti. L’arrivo dell’anno nuovo viene festeggiato con concerti ed eventi nelle piazze, soprattutto a Plaça Catalunya e Plaça d’Espanya, dove ci si ritrova in attesa del countdown e per ammirare lo spettacolo di fuochi d’artificio.
  • Cavalcada dels Reis (gennaio). Il 5 gennaio Barcellona evoca l’arrivo dei Re Magi con una bellissima parata apprezzata soprattutto dai bambini.
  • Carnevale (febbraio). Il Carnevale di Barcellona è uno degli eventi più attesi e divertenti della città. Dura circa 10 giorni durante i quali si alternano sfilate, giochi e concorsi di cucina, spettacoli e feste di ogni tipo.  L’evento clou è senz’altro la grande sfilata Rua de Carnaval.
  • Festival di Santa Eulalia (febbraio). Questo festival annuale è dedicato ai bambini e si svolge in cinque giorni durante i quali si alternano parate, concerti, spettacoli di marionette e tante altre attività per le famiglie.

Marzo – Aprile

Marzo segna l’arrivo della primavera e questi due mesi, seppur faccia ancora un po’ freschino, sono ottimi per un’immersione nella cultura della città: le temperature durante il giorno arrivano a toccare i 16-18°C, quindi sono piacevoli per stare all’aperto e non fa né troppo freddo né troppo caldo; vi consiglio di vestirvi a strati, poiché verso sera si può scendere anche al di sotto dei 10°C. Al tempo stesso ci sono meno code e meno turisti in giro quindi ci si può godere le attrazioni e i musei in totale tranquillità, approfittando anche di prezzi più bassi su voli e alloggi, eccetto il periodo di Pasqua. A marzo le giornate si fanno via via più lunghe ed è un buon mese per sorseggiare un aperitivo all’aperto e godersi il tramonto sul mare. Ad aprile fa ancora più caldo e già gli amanti della tintarella cominciano a distendersi in spiaggia, anche se l’acqua del mare è ancora un po’ troppo fredda per una nuotata. È probabile quindi che vi servirà il costume, o almeno dei pantaloncini corti, una t-shirt e i sandali, anche se il tempo in questo mese è un po’ imprevedibile e si verificano frequenti temporali di breve durata, quindi è bene avere a portata di mano un ombrello o una giacca impermeabile.

Eventi e festività principali

  • Maratona (marzo). L’annuale maratona di Barcellona è un evento molto atteso che attira in città migliaia di partecipanti.
  • El Dia de Sant Jordi (23 aprile). Il patrono della Catalogna, San Giorgio, viene celebrato con una festa che unisce cultura e romanticismo ed è simile a San Valentino: le donne ricevono in regalo un fiore e gli uomini un libro e per l’occasione la città si riempie di bancarelle di fiori e libri.
  • Pasqua (marzo-aprile). La Semana Santa è una tradizione molto sentita in tutta la Spagna e a Barcellona ci sono vari eventi e cerimonie, tra cui processioni e l’annuale messa presso la Sagrada Familia.