Quanto costa un viaggio a Barcellona

Barcellona è una destinazione molto popolare e, per questo, non sempre è la più economica, anche se ha decisamente prezzi più bassi rispetto ad altre destinazioni europee come Londra e Amsterdam. Voli e trasporti si trovano a prezzi accessibili e la parte più consistente della spesa di viaggio è costituita da tour/visite e alloggi, ma anche in questo caso ci sono alternative per contenere i costi. In questa guida troverete nel dettaglio quanto costa un viaggio a Barcellona con le principali voci di spesa (hotel, volo, trasporti, cibo e attrazioni) e qualche suggerimento per risparmiare.

Volo

I costi dei voli variano in modo significativo in base all’aeroporto di partenza e al periodo del viaggio. Il consiglio è quello di prenotare con un po’ di anticipo e consultare portali di comparazioni di voli come Skyscanner dove si trovano buone offerte. Barcellona è servita da diverse compagnie low cost come Vuelig, Iberia e Ryanair che in bassa stagione propongono tariffe davvero convenienti, a volte anche soli 20-40 Euro per un volo a/r. In generale però mettete in conto un costo tra 50-100 Euro.

Per risparmiare un po’ sul volo provate ad effettuare diverse ricerche, cambiando il giorno di partenza e arrivo (infrasettimanale costa meno).

Trasporto dall’aeroporto di Barcellona alla città

Dall’aeroporto principale di Barcellona, il Barcelona El Prat Airport, dove atterrano anche le compagnie low cost, avete varie opzioni per raggiungere il centro della città. Il servizio Aerobus è un servizio di autobus express che collega l’aeroporto al centro città ad un costo di 10,20 Euro per un biglietto andata e ritorno.

Leggermente più economico è il servizio ferroviario RENFE, che impiega circa 25 minuti per arrivare nel centro della città: il prezzo è di 4,60 per un singolo biglietto, ma il servizio è coperto anche dalla Barcelona Card, la tessera per le attrazioni. La linea della metro L9 collega l’aeroporto alla stazione di Fira Gran Via, dove sono disponibili collegamenti con altre zone della città; il viaggio in metro può essere coperto sia dalla Barcelona Card che dal pass per i trasporti Hola Barcelona Card.

Infine se volete viaggiare più comodi ci sono i taxi: un viaggio dall’aeroporto al centro vi costerà circa 35-45 euro durante il giorno.

Sistemazioni a Barcellona

Il costo dell’alloggio a Barcellona dipende molto dalle proprie preferenze, ma prenotando con un po’ di anticipo ed evitando l’alta stagione si trovano buoni hotel centrali a prezzi modici. La città ha un’ampia offerta di sistemazioni, il che significa che ciascuno può trovare la soluzione più consona alle proprie esigenze. Tenete presente che Barcellona ha un sistema di trasporti pubblici efficiente perciò anche se alloggiate un po’ fuori dal centro non avrete problemi negli spostamenti. 

Hotel e ostelli

I letti nei dormitori degli ostelli partono da circa 12 Euro a notte per grandi camerate da 8-10 letti, mentre in dormitori più piccoli si hanno prezzi intorno ai 15 Euro. Le stanze private negli ostelli partono da circa 55 Euro a notte per una doppia. La maggior parte degli ostelli offre anche la colazione con un supplemento di 5 Euro.

Per chi predilige un hotel, andando appena fuori dal centro si possono trovare hotel economici a due stelle e pensioni che offrono tariffe a partire da 50-60 Euro a notte per una doppia, mentre nel centro di Barcellona solitamente il prezzo minimo è di 80-90 Euro a notte. Gli hotel più eleganti a 3 e 4 stelle hanno prezzi tra 100-200 euro e oltre a notte.

Appartamenti

Airbnb offre soluzioni in vari quartieri della città. Potete trovare una stanza privata in un appartamento condiviso a circa 30 Euro a notte, mentre per un intero appartamento o una casa si arriva a spendere intorno ai 100 Euro a notte. 

Trasporti in città

Nelle zone centrali muoversi a piedi è la scelta migliore dato che ci sono tanti edifici storici da ammirare, negozi e attrazioni. Per raggiungere le aree più lontane potete invece affidarvi ai trasporti pubblici che includono metropolitana, autobus, tram e treni RENFE, anche se in realtà gran parte dei turisti finiscono per usare solamente metropolitana e autobus.

Il sistema di biglietti di autobus e metro funziona allo stesso modo. Un biglietto singolo costa 2,20 Euro ed è valido per 75 minuti. Ci sono però varie soluzioni di abbonamento o carnet di biglietti come vi elenco qui di seguito:

  • Pass Hola Barcelona Card: È un pass esclusivo per i trasporti che include viaggi illimitati sui mezzi pubblici per 2, 3, 4 o 5 giorni consecutivi con un’unica tessera. Costa rispettivamente 16 Euro, 30 Euro, 23,70 Euro, 30,80 Euro e 38,00 Euro e comprende il viaggio in metro per l’aeroporto
  • Carnet di biglietti T-Casual: questa tessera di viaggio include 10 corse singole all’interno di una zona circoscritta della città ad un prezzo di 11, 35 Euro. Sebbene non copra il viaggio dall’aeroporto, offre un ottimo prezzo per girare a Barcellona con il vantaggio che può essere condivisa da più persone.
  • Barcelona Card: questo pass turistico ufficiale di Barcellona è una carta che include viaggi illimitati sui trasporti pubblici (incluso il treno per l’aeroporto), ingresso gratuito o sconti per alcune attrazioni e sconti in vari luoghi di Barcellona. Il costo del pass è di 46 Euro, 56 Euro e 61,00 Euro per i pass per adulti di 3, 4 o 5 giorni.

Infine ci sono le biciclette, che possono essere utili per esplorare alcuni quartieri, parchi e zone costiere della città. Alcuni ostelli offrono il noleggio di bici oppure potete rivolgervi ad un negozio. Il prezzo parte da circa 12 Euro per una giornata.

Cibo e ristoranti

Il costo di cibo e ristoranti durante un viaggio può variare molto a seconda delle vostre abitudini. Naturalmente non potete lasciare Barcellona senza provare tapas e paella! Ci sono tanti bar di tapas in città che offrono tapas a 6-13 Euro, con incluse tre o quattro tapas. Se poi includete vino o una bevanda alcolica come un bicchiere di sangria aspettatevi una spesa di circa 18 Euro. Se uscite per mangiare la paella mettete in conto almeno 15-20 Euro a seconda del locale; durante il giorno, nella zona della spiaggia e del porto troverete ottime offerte per il pranzo e potrete gustare paella o piatti di pesce a un prezzo di 10-14 Euro.

Non mancano fast food e ristoranti di cibo economico come McDonalds dove un pasto vi costerà circa 8 Euro. Un cappuccino o caffè costa tra 1,25-2,50 Euro.

Naturalmente potete anche fare acquisti al supermercato o nei mercati giornalieri della città. Il mercato alimentare La Boqueria è uno dei più grandi della città, con una ricca storia e una posizione comoda proprio accanto a La Rambla; qui troverete prodotti freschi, stand che preparano panini al momento e cibo di strada.

Attrazioni

Molte attrazioni di Barcellona sono gratuite, tra cui molti musei, e la cosa più bella da fare a Barcellona è semplicemente passeggiare. Ogni quartiere è unico e potete trascorrere ore esplorando viali, parchi, lungomari e piazze ricche di vita. Ci sono però anche tanti siti da visitare a pagamento, come la Sagrada Familia, Parc Güell e Casa Batlló, quindi a seconda di quante cose volete vedere potete valutare la convenienza del pass Barcelona Card che include trasporti pubblici gratuiti e sconti o ingressi gratuiti in musei, discoteche, strutture di intrattenimento, negozi e ristoranti turistici. È disponibile nelle formule da 3, 4 o 5 giorni e costa rispettivamente 46 Euro, 56 Euro e 61,00 Euro per gli adulti. Considerate che l’ingresso alla Sagrada Familia o ad un museo/attrazione costa tra 12-20 Euro.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).