Come muoversi a Barcellona

Il sistema di trasporti pubblici di Barcellona è molto efficiente e permette di raggiungere ogni quartiere della città. La rete comprende metropolitana, autobus, treni e tram, ai quali si aggiungono mezzi suggestivi e panoramici come funicolari e funivie che oltre a trasportare i passeggeri fino alla cima del Montjuïc offrono splendide viste sulla costa e sulla città. I mezzi sono perfettamente integrati tra loro, con stazioni di cambio e un sistema tariffario unico che grazie a pass e abbonamenti agevola gli spostamenti.  Barcellona è anche bellissima da esplorare a piedi e anche se  le dimensioni della città sono piuttosto estese, le aree turistiche si possono visitare comodamente passeggiando da un’attrazione all’altra scoprendo le meraviglie della città: dal lungomare e la zona del porto fino ai quartieri storici come il Barrio Gotico, camminare è forse il modo migliore per vivere davvero la città.  Tutto questo fa sì che noleggiare un’auto risulti abbastanza superfluo e stressante per circolare in città, considerato che c’è molto traffico, i parcheggi sono pochi e alcune zone presentano vicoli strettissimi, ma può essere utile avere una macchina a disposizione se si pianificano gite fuori città.

Se siete in partenza per Barcellona, eccovi una guida completa su come muoversi e arrivare in città.

Dall’aeroporto al centro

La maggior parte dei voli internazionali, tra cui anche le compagnie low cost, atterrano al Barcelona El Prat Airport, l’aeroporto principale della città, situato a circa 12 km dal centro. Da qui potete arrivare alla vostra destinazione finale in vari modi:

  • Navetta Aerobus. L’Aerobus collega l’aeroporto con Plaza de Catalunya, nel centro della città, con partenze frequenti per tutta la giornata fino all’1:00 di notte. Il tempo di percorrenza è di circa mezz’ora. Il biglietto costa circa 6 euro. Data la frequenza delle corse è il mezzo più pratico e veloce, ma a differenza di altri mezzi non lo si può includere negli abbonamenti per i trasporti, eccetto il City Pass.
  • Metro. La nuova linea L9 Sud  collega l’aeroporto alla stazione di Fira Gran Via, da dove potete proseguire su altre linee fino alla vostra destinazione finale. Il costo è di circa 5 euro, ma potete includerla in uno dei pass per i traporti (Barcelona Card e Hola Bcn). Anche se veloce è un po’ scomoda nel caso in cui dobbiate cambiare più linee e viaggiaste con molti bagagli.
  • Treno. I treni RENFE fermano presso le stazioni centrali Sants Estació, Plaça de Catalunya, Passeig de Gracia  e Clot-Aragó ed sono un mezzo economico perché lo si può includere in uno dei pass, mentre il biglietto solo andata costa poco più di 4 euro. L’unico svantaggio è che le partenze sono meno frequenti rispetto all’Aerobus (circa ogni mezz’ora) e l’ultima corsa è poco dopo le 23:00. Il tempo di percorrenza è di circa 30 minuti.
  • Autobus. La linea 46 fa la spola tra l’aeroporto e la città, fermando in Plaça de Espanya, con corse ogni 20 minuti circa, fino a mezzanotte. Di notte il servizio è effettuato dalle linee 16 e 17 che però fermano a Plaça de Catalunya. Il tragitto dura circa 45 minuti-un’ora a seconda del traffico, ma è il mezzo più economico: il biglietto singolo costa 2,15 euro ma potete includere la corsa (solamente della linea 46, non di quelle notturne) nei pass.
  • Taxi. Se volete viaggiare in maniera comoda ed essere portati direttamente a destinazione potete prendere un taxi. Una corsa per il centro costa intorno ai 35-45 euro ed è previsto un piccolo supplemento per ogni valigia; di notte si applica un sovrapprezzo.

Spostarsi in città

Biglietti e pass

I mezzi pubblici utilizzano un unico sistema tariffario che suddivide la città in 6 zone, ma la zona di maggior interesse per i turisti è la 1, che comprende tutte le aree centrali in cui si trovano le attrazioni e l’aeroporto. Il costo di una singola corsa è di 2,15 euro, ma sono disponibili anche dei pass che comprendono corse illimitate su autobus, tram, metro e funicolare, rendendo gli spostamenti più agevoli.

I pass sono validi solo per la zona 1 quindi se vi spostate all’esterno di questa zona dovrete pagare un sovrapprezzo, ma generalmente non dovreste averne necessità. Sono disponibili diverse forme di abbonamento, come segue:

  • HOLA Bcn. Questo pass riguarda esclusivamente i trasporti e comprende corse illimitate su treni, metro, autobus (incluso la linea 46 che vanno dall’aeroporto al centro della città (e viceversa), tram e la funicolare ed è pensato proprio per i turisti. Resta valida per un periodo di tempo limitato, che può essere 2, 3, 4 o 5 giorni, con un prezzo che varia da 14 a 32 euro. Potete acquistare la tessera anche online, per poi ritirarla direttamente in aeroporto all’arrivo.
  • T-10. Questa tessera comprende 10 corse su qualsiasi mezzo, eccetto la metro da/per l’aeroporto, e costa circa 10 euro.  Ogni viaggio comprende 3 passaggi su altre linee o mezzi e la validità di ogni biglietto è di 1 ora e 15 minuti. A differenza degli altri pass, il T-10 non ha una scadenza e può essere utilizzato anche da una famiglia o un gruppo di amici. È disponibile anche in carnet con più biglietti, come il T-50/30 che include 50 corse in 30 giorni, ma è conveniente solo se fate un lungo soggiorno.
  • Barcelona Card. Se avete intenzione di visitare numerose attrazioni culturali, questo pass comprende oltre a corse illimitate sui mezzi pubblici anche ingressi gratuiti e sconti per attrazioni, musei ed tour. È disponibile per una validità di 2, 3, 4 e 5 giorni a partire da circa 20 euro.

Metro

La rete metropolitana permette di raggiungere rapidamente ogni zona della città, con 11 linee che però sono gestite da due compagnie diverse: 8 dalla TMB (Transports Metropolitans de Barcelona) e 3 dalla FGC (Ferrocarrils de la Generalitat de Catalunya). In generale la maggior parte dei turisti utilizza solo le 5 linee principali della TMB, ma conoscere questa distinzione è importante perché nel caso in cui voleste passare da una linea della TMB ad una della FGC dovreste acquistare un nuovo biglietto.

Eccetto il sabato, quando la metro resta in funzione per 24 ore, le corse terminano alle 24:00 (da domenica a giovedì) o alle 2:00 (il venerdì).

L’autobus

Come la metro anche gli autobus servono tutte le zone della città con oltre 100 linee.  Pur essendo un mezzo più lento della metro, è facile da utilizzare e permette di ammirare le bellezze della città durante il tragitto.

Gli autobus si distinguono per colore e numero della linea: quello più utilizzato dai turisti è l’autobus di colore rosso, che collega i luoghi di maggiore interesse nel centro della città con corse frequenti durante la giornata. Gli autobus sono operativi dalle 5:00 del mattino fino alle 22:30-23:30 a seconda della linea,  quando entrano in funzione le 17 linee notturne (i Nitbus) di colore giallo. Fatta eccezione per la linea circolare N0, tutti gli altri autobus notturni partono, passano o terminano la corsa in Plaça de Catalunya. Esiste anche una rete di autobus BRT (Bus Rapid Transit) che effettuano un servizio express più veloce.

Bus turistici

Un ottimo sistema per chi ha pochi giorni da trascorrere in città e vuole sfruttare al meglio la propria vacanza senza dover camminare troppo, i classici bus turistici hop on hop off vi lasciano direttamente di fronte alle attrazioni della città. Esistono tre diverse linee con un differente itinerario:

  • la linea rossa serve la parte nord della città, fermando nei pressi di varie attrazioni principali come  Plaça Catalunya, il Passeig de Gràcia, la Sagrada Familia, il Parc Güell e altre.
  • la linea azzurra si dirige invece a sud verso il promontorio di Montjuïc, la zona del Port Vell, il Parco de la Ciutadella e il Barrio Gotico;
  • la linea verde costeggia il mare, passando per il Port Olimpic, il Poblenou e il Forum.

Il biglietto prevede anche degli sconti per accedere alle principali attrazioni.

Taxi

I taxi di Barcellona sono di colore giallo-nero e nei quartieri centrali della città non avrete difficoltà ad individuarne uno in strada o accanto ai maggiori hotel e luoghi di interesse turistico. Offrono un servizio comodo e piuttosto economico rispetto ad altre città europee anche se ovviamente sono più costosi dei mezzi pubblici, ma in alcune situazioni, ad esempio se rientrate tardi alla sera o se dovete raggiungere in fretta una destinazione, potrebbero rivelarsi la soluzione migliore e quella più pratica. Per sapere se un taxi è libero vi basterà osservare la luce della scritta taxi: se è verde significa che la vettura è libera, se è gialla invece indica la presenza di passeggeri a bordo. Tutti i tassisti utilizzano il tassametro, con tariffe che variano a seconda del giorno della settimana e dell’orario.

Teleferiche

Un mezzo particolare e molto panoramico è la teleferica, che viaggia sospesa in aria offrendo bellissime viste sulla città. Ne esistono due: la Teleferica del Montjuïc parte da Avenida Miramar e arriva fino in cima al promontorio di Montjuïc, accanto al Castello. Offre una splendida vista dall’alto, che spazia dalla costa fino ai quartieri storici più belli di Barcellona. La Teleferica del Port è un mezzo di trasporto storico e molto suggestivo, riconoscibile dal colore rosso, che parte dalla Torre di San Sebastién, accanto alla spiaggia di Barceloneta, e termina la sua corsa ad Avenida Miramar, ai piedi del Montjuïc; durante il tragitto e all’arrivo avrete l’opportunità di godervi un meraviglioso panorama sul porto.

Queste due teleferiche non sono comprese nei pass dei trasporti e il prezzo è di 11,25 euro per un biglietto andata e ritorno per la teleferica di Montjuïc e di 16,50 euro per quella del Port.

Funicolare di Montjuïc

La funicolare di Montjuïc collega la città con la parte collinare, quindi viaggia in salita, ma fa parte della rete metropolitana e per questo la si può prendere utilizzando gli abbonamenti dei mezzi pubblici. Parte dalla stazione della metro Parallel e termina nel punto in cui parte la teleferica del Montjuïc.

Tram

Meno conosciuti e utilizzati rispetto a metro ed autobus, i tram di Barcellona sono un’ottima alternativa per spostarsi in città e potete usufruire del servizio con i pass dei trasporti pubblici. Li riconoscete facilmente dal colore bianco e verde e sono attivi dalle 5:00 del mattino fino a mezzanotte-02:00 a seconda del giorno della settimana.

Esistono in totale 6 linee che servono la parte orientale e quella occidentale della città.

Bicicletta

Grazie al suo clima mite tutto l’anno e all’ampia rete di piste ciclabili, esplorare la città in bicicletta è molto piacevole, soprattutto nelle zone più pittoresche come il porto, la spiaggia, tra i vicoli medievali del Barrio Gotico o tra i prati verdi del Parc de la Ciutadella. La città dispone di un sistema di noleggio pubblico ad uso esclusivo dei residenti, ma troverete comunque molti negozi di noleggio sparsi nei quartieri turistici.