Quando andare ad Amsterdam

Amsterdam è una di quelle città che si prestano ad essere visitate in ogni periodo dell’anno, grazie alle numerose attrazioni e attività accessibili in ogni stagione e al ricco programma di eventi che animano la città. Ovviamente ci sono mesi, tra metà aprile e metà ottobre, in cui il clima è più mite e soleggiato e questo rende ancora più piacevole passeggiare a piedi o in bici per le stradine della città, pranzare nei tavolini all’aperto e curiosare nei mercati di Amsterdam. Ma ciò si traduce anche in un aumento dell’affluenza turistica, soprattutto nei mesi di luglio e agosto, con un conseguente incremento dei prezzi di hotel e voli. Chi vuole quindi risparmiare e godersi la città avvolta in un’atmosfera più tranquilla, potrebbe preferire un viaggio durante la bassa stagione. Se avete già deciso di trascorrere le prossime vacanze ad Amsterdam, eccovi una panoramica sul clima e sulle stagioni per sapere cosa aspettarsi e quali eventi caratterizzano i vari mesi dell’anno.

Il clima

Il clima di Amsterdam è caratterizzato da inverni freddi, ma non troppo rigidi, contraddistinti da nebbia e pioggia, che obbligano a coprirsi bene, indossando indumenti caldi e impermeabili; le estati sono invece fresche e miti, con temperature che spesso non superano i 24°C, quindi non fa mai troppo caldo, ed è senz’altro la stagione più amata dagli olandesi, che vedrete fare picnic nei parchi, godersi crociere sul fiume e rilassarsi in spiaggia a Zandvoort. Data la vicinanza al mare,  umidità e pioggia sono fattori di cui tener conto in ogni stagione e per questo è sempre bene tenere a portata di mano l’ombrello o una giacca impermeabile anche nella stagione estiva. Per molti i periodi migliori per visitare Amsterdam sono però la primavera, quando fioriscono i tulipani, e l’autunno che presenta un clima molto piacevole nella prima parte per poi diventare gradualmente più freddo e piovoso.

Primavera: da marzo a maggio

La primavera, in particolare da metà aprile, è considerata la stagione migliore per visitare Amsterdam. La prima parte di questo periodo è infatti più fredda e le giornate risentono ancora di alcuni strascichi dell’inverno, con abbondanti precipitazioni e venti. Progressivamente le giornate si allungano e diventano più miti, con massime che a maggio superano i 20°C. Aprile e maggio inaugurano il periodo dell’alta stagione, e lo si nota da un aumento dell’affluenza turistica e dei prezzi di alloggi e voli. Sicuramente la primavera non è una stagione che consente di risparmiare, ma d’altre parte sarete ricompensati dallo spettacolo meraviglioso dei tulipani che sbocciano proprio in questo periodo, dai primi di aprile a metà maggio circa. L’atmosfera di questi mesi è sicuramente più animata e potreste trovare più folla alle attrazioni e nei luoghi di maggior interesse turistico. A partire da maggio vedrete ristoranti e bar cominciare ad allestire le terrazze all’aperto e si dà il via ai primi eventi e festival nei parchi e nelle piazze della città.

Se viaggiate in questi mesi è consigliabile prenotare con un certo anticipo, in particolare se visitate la città durante grandi eventi e festività particolarmente sentite.

Eventi e festività principali:

  • Koningsdag (27 aprile), ovvero il Giorno del Re, in cui tutta la città si tinge di arancione, con migliaia di olandesi in festa che si ritrovano nelle vie della città e nelle piazze per festeggiare il compleanno del sovrano. In questa giornata troverete concerti, mercatini e bar che allestiscono tavolini all’aperto per sedersi a bere qualcosa in compagnia.
  • Pasqua. Durante la Pasqua la città si anima con numerosi eventi e festival dedicati a grandi e piccini: dalla “caccia all’uovo” nei giardini e negli zoo di Amsterdam, fino ai concerti e alle gite fuori città per ammirare i tulipani, sono tante le attività per divertirsi con la famiglia.
  • Open Air Theatre di Vondelpark (da maggio ad agosto). Ogni anno la rassegna teatrale di Vondelpark propone diverse performance di danza, teatro, musica dal vivo e tanti altri spettacoli per adulti e bambini.

Estate: da giugno ad agosto

A giugno già tutti i bar e i ristoranti hanno ormai allestito i loro spazi all’aperto: è il periodo migliore per concedersi un aperitivo o un caffè sotto i caldi raggi estivi. L’estate è caratterizzata da lunghe giornate soleggiate, anche se il tempo è imprevedibile, quindi potrebbero verificarsi temporali di breve durata ma frequenti. Ma in generale se amate le attività all’aperto, in questi mesi è ancora più piacevole fare una crociera sui canali, esplorare la città sul mezzo più amato dagli olandesi, ovvero la bicicletta, e mangiare seduti su una panchina al parco. Alla sera poi, i giovani del posto si ritrovano nelle piazze e nei locali all’aperto per bere un drink e ascoltare musica dal vivo.  Se di giorno si arrivano a sfiorare i 25°C, di notte però le temperature subiscono generalmente un brusco calo e può fare un po’ più freddo: per questo è bene avere con sé una giacca leggermente più pesante.  Se a giugno l’atmosfera non è ancora troppo caotica, luglio e agosto sono i mesi che registrano un picco dell’affluenza turistica, quindi aspettatevi più folla e lunghe code alle attrazioni e nei musei. Questo significa anche che in questa stagione i prezzi di hotel e voli sono abbastanza alti. Giugno dà anche il via alle rassegne musicali che riempiono parchi e piazze con un dolce sottofondo e agli eventi culturali all’aperto.

Festività ed eventi principali

  • Holland Festival (giugno). È un appuntamento impedibile che prevede tantissimi spettacoli di teatro, danza, lirica e musica, e tante altre forme d’arte.
  • Open Tuinen Dagen (terzo weekend di giugno). Un appuntamento annuale molto atteso dagli amanti dei fiori: un’ampia serie di incantevoli giardini privati vengono infatti aperti al pubblico.
  • Amsterdam Fashion Week (luglio). Ogni anno l’evento più atteso dedicato alle nuove collezioni attira nella città stilisti di fama internazionale, modelli e appassionati di moda.
  • Pluk de Nacht Filmfestival (agosto). Ritorna ogni agosto l’appuntamento con il cinema sotto le stelle.

Autunno: da settembre a novembre

L’autunno è ancora un’ottima stagione per visitare Amsterdam e rappresenta un buon compromesso per chi vuole spendere il giusto e al tempo stesso beneficiare di un clima ancora piacevole. La folla di turisti comincia gradualmente a ridursi, e questo consente di viversi la città e le sue meraviglie in un’atmosfera più rilassata, mentre hotel e compagnie aeree cominciano a proporre le prime offerte in vista della bassa stagione.  Settembre è ancora un mese che risente delle dolci temperature estive, tanto che nelle ore centrali della giornata fa caldo e si sta bene all’aperto, passeggiando nei parchi dove gli alberi cominciano a tingersi dei caldi colori autunnali. Con il sopraggiungere di ottobre l’aria si fa più pungente, le giornate si accorciano e le terrazze all’aperto cominciano a svuotarsi, mentre si riempiono musei, teatri e gallerie d’arte: l’autunno è la stagione della cultura, con numerose mostre e iniziative che attirano in città tanti appassionati. Gli eventi al chiuso non sono solo dedicati all’arte: tanti sono gli appuntamenti per scoprire le tradizioni gastronomiche olandesi, con degustazioni di birre e specialità locali.

Festività ed eventi principali:

  • IBC Amsterdam (metà settembre). È una delle fiere più famose a livello internazionale nel campo della comunicazione e per questo la città diventa particolarmente affollata e gli hotel si riempiono in fretta.
  • Festival Pint Bokbier (ottobre). Considerato uno dei più grandi eventi dedicati alla birra, è di certo tra quelli più attesi dagli appassionati e intenditori di questa bevanda.
  • Museumnacht (novembre). Nella Notte dei Musei tante istituzioni culturali, tra cui musei e gallerie d’arte, restano aperti fino alle 2 del mattino con eventi speciali e tour guidati.

Inverno: da dicembre a marzo

Dicembre segna l’inizio dell’inverno, con giornate corte e piovose, caratterizzate da umidità e vento che aumentano la percezione del freddo, anche se le temperature spesso arrivano a sfiorare i 15°C durante la giornata. Le nevicate sono abbastanza frequenti, anche se non troppo abbondanti, ma questo rende ancora più magica e romantica la città: immaginatevi a pattinare sul ghiaccio circondati da un paesaggio fiabesco, ammirare i canali ghiacciati, curiosare tra le bancarelle dei mercatini di Natale e fermarvi a bere una cioccolata calda in un bar mentre fuori la città comincia ad illuminarsi. Fatta eccezione per il periodo delle festività natalizie, si vedono pochi turisti in giro: l’inverno coincide con la bassa stagione e chi vuole contenere il costo delle vacanze non può scegliere un periodo migliore, dato che hotel e voli offrono sconti davvero vantaggiosi. L’inverno non è certo un periodo spento o noioso: tante sono le attività e gli eventi culturali che animano la città.

Eventi e festività principali.

  • Amsterdam Light Festival (da dicembre a gennaio). È uno degli eventi più attesi, sia dagli adulti che dai bambini: la città si arricchisce di tantissime opere d’arte luminose, sculture e giochi di luce che donano ad Amsterdam un’atmosfera ancora più suggestiva.
  • Festa di Sinterklaas (novembre-dicembre). Se viaggiate ad Amsterdam con dei bambini non potete perdervi l’arrivo in barca di Sinterklaas (San Nicola), che inaugura ufficialmente l’inizio delle festività natalizie con una grande parata e tanti eventi per le strade della città.
  • Capodanno. Molte piazze si affollano di turisti e gente del posto che  si ritrovano per festeggiare la mezzanotte e attendere lo spettacolo di fuochi d’artificio, mentre le discoteche e i locali della città ospitano eventi e party. Chi preferisce una serata più tranquilla può cenare in uno dei ristoranti che propongono menù speciali per il Capodanno.
  • Giornata Nazionale del Tulipano (gennaio). Con questa festa si inaugura ufficialmente la stagione dei tulipani e in Dam Square viene allestito un enorme giardino di tulipani che possono essere raccolti gratuitamente.
  • Capodanno cinese (gennaio-febbraio). Come da tradizione, il capodanno cinese viene celebrato con numerosi eventi: Dam Square e i viali di Chinatown sono la cornice di parate e danze tradizionali, mentre i ristoranti propongono menù speciali e il tempio buddhista della città è la meta di lunghe processioni.