Hagi

Hagi è una piccola cittadina affacciata sul Mare del Giappone, nella Prefettura di Yamaguchi, che ha svolto un ruolo rilevante nella storia e nella cultura giapponese, cambiando le sorti del paese.

Proprio in questa cittadina che oggi è pressoché sconosciuta dal turismo di massa, è stata teatro principale della fine di un’epoca, quella di samurai e degli shogun, e culla di una nuova era, quella dell’industrializzazione del Giappone. Oggi Hagi offre ai turisti diverse attrattive culturali, tradizioni artigianali e quartieri di dimore storiche tutti da scoprire.

Tra castelli e le residenze di samurai

Nonostante si trovi a centinaia di chilometri dalla capitale Tokyo, Hagi ha svolto un ruolo fondamentale nella storia del paese in quanto governata per circa 250 anni dal clan Mori, uno dei più potenti dell’era feudale e tra i principali artefici della fine dello shogunato che ha poi dato avvio all’epoca del Rinnovamento Meiji e della modernizzazione del paese.

Retaggio di quel periodo storico di prosperità è il Castello di Hagi e la città vecchia, dove è possibile respirare le atmosfere del passato passeggiando tra vicoli profumati di aranci su cui si affacciano dimore tradizionali di samurai, alcune delle quali sono aperte al pubblico come museo. Qui tutto è rimasto come un tempo, tanto che si può esplorare persino utilizzando una mappa del periodo Edo!

In spiaggia

A pochi passi dalle rovine del Castello di Hagi, si estende la spiaggia cittadina Kikugahama che offre una distesa di sabbia bianca orlata da una pineta verde. In estate è perfetta per nuotare e distendersi al sole e una volta usciti dall’acqua potete concedervi una passeggiata nell’ex area portuale di Hamasaki, dove osservare le storiche residenze di mercanti che un tempo vivevano in questa zona.

Alle prese con la ceramica Hagi

Cogliete l’occasione della visita per avvicinarvi alle tradizioni artigianali locali, in particolare legate alla ceramica Hagi, un vanto di questa cittadina. Sin dal periodo Edo (1603-1867), infatti, i set e gli utensili in ceramica sono stati utilizzati e associati alla tradizionale cerimonia del tè e in città potete visitare un museo dedicato, numerosi laboratori artigianali e negozi che offrono l’opportunità di apprendere le tecniche di produzione e acquistare dei prodotti e souvenir di eccellente qualità.

Conoscere la storia dei cinque samurai Choshu

La storia dei cinque samurai del clan Choshu è divenuta ormai una leggenda e uno dei racconti più popolari di Hagi. Nella seconda metà del 1800 i giovani viaggiarono fino a Londra per studiare, con l’intenzione di acquisire nuove conoscenze e trainare il loro paese verso un futuro più tecnologico. Uno di loro, Ito Hirobumi, divenne poi il primo Ministro del Giappone. Visitando il Museo Bakumatsu avrete modo di conoscere meglio la storia e le curiosità sui cinque samurai.

Templi e santuari

Hagi racchiude numerosi santuari e templi, tra cui il più famoso è il Santuario Shoin, dedicato al celebre professore Yoshida Shoin che ispirò tantissimi alunni e che viene ricordato in vari luoghi della città. Accanto alla stazione dei treni si trova invece il Tempio Daishoin, uno dei due templi, assieme a Tokoji, ad ospitare le tombe del clan Mori. I due templi si contraddistinguono per le centinaia di lanterne in pietra donate proprio dai membri della potente famiglia.

Assaggiare la cucina locale

Affacciandosi sulla costa del Mar del Giappone, Hagi è particolarmente apprezzata per le sue pietanze a base di pesce fresco. Non perdete l’occasione di provare “l’Hagi gozen”, un set di specialità locali servite in ciotole e piatti di ceramica Hagi: perfetto per deliziare occhi e palato!

Parchi di ciliegi e vulcani

Hagi offre anche alcune oasi naturali dove rilassarsi con una passeggiata nel verde. Nel cuore della città si estende il Parco Shizuki, ideale per un picnic sotto i ciliegi in fiore in primavera o per un tè pomeridiano nella tradizionale sala da tè Hanano-e. A pochi chilometri a nord del centro si erge il Monte Kasayama, un piccolo vulcano che vanta un osservatorio panoramico e un laghetto pittoresco perfetto per una passeggiata.

La zona del canale Aiba

Il canale Aiba scorre a sud-est del centro storico e ha una storia particolare in quanto venne costruito nella metà del 1700 per le esigenze quotidiane dei residenti: qui circolavano piccole imbarcazioni che trasportavano legna, riso e le acque venivano inoltre utilizzate per gli orti e i campi della zona. Oggi tutto è cambiato e le carpe colorate popolano il canale al posto delle barche, ma questo luogo offre un contesto romantico e tranquillo in cui è piacevole passeggiare. I viali pullulano di case in stile tradizionale tra cui un paio di residenze aperte al pubblico: la bellissima Residenza Yukawa mostra proprio un accesso diretto al canale e collegamenti tra i vari ambienti della casa e il corso d’acqua, usato per alimentare la vasca da bagno, innaffiare il giardino, e tanto altro. Un’altra dimora storica è quella in cui è cresciuto Katsuro Taro rieletto per tre volte Primo Ministro del Giappone. Eleganti stanze dal pavimento in tatami compongono la dimora che ha anche un giardino con un piccolo torrente d’acqua alimentato dal canale.

Come arrivare

Il miglior punto di accesso a Hagi è la città di Yamaguchi: dalla stazione ferroviaria di Yamaguchi partono autobus diretti per la stazione di Hagi. Il viaggio dura poco più di un’ora e un’ora ed è gestito da diverse compagnie: la JR Bus offre partenze ogni una o due ore ed è l’ideale se possedete uno dei vari pass validi su questa linea, tra cui il Japan Rail Pass, il JR Sanyo Sanin Area Pass, il JR Okayama Hiroshima Yamaguchi Area Pass e il JR Hiroshima Yamaguchi Area Pass.

Se invece non possedete alcun pass e avete un budget limitato, potete optare per la compagnia Super Hagi Bus che collega la stazione Shin-Yamaguchi, dove arrivano i treni shinkansen da Osaka, Kyoto e altre città, con quella di Higashi-Hagi ad un costo di 1.550 yen.

Arrivare in treno è possibile ma piuttosto scomodo: la stazione di Hagi è servita dalla linea JR Sanin Line che attraversa la costa passando in varie località come Matsue, Izumo e Masuda; da Shimonoseki, città ben collegata a Tokyo e Osaka, il viaggio in treno dura circa 3 ore e può richiedere uno o due cambi.

Cosa vedere


Come muoversi

Hagi può essere esplorata a piedi da chi ama camminare ma uno dei modi forse più pratici e divertenti è in bicicletta: i punti di noleggio di bici si trovano accanto alle due stazioni della città, Hagi Station e Higashi-Hagi Station.

Se viaggiate in inverno o preferite spostarvi più comodamente potete optare per il servizio di autobus turistico Maru Bus, che serve le principali attrattive della città attraverso due linee, la West Loop e la East Loop che seguono due diversi itinerari rispettivamente nella parte occidentale e orientale della città. Ci sono partenze ogni 30 minuti dalle due stazioni ed è possibile acquistare un pass giornaliero a corse illimitate del costo di 500 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).