Tempio Daisho-in – Hagi

Ad ovest del centro storico di Hagi, il Tempio Daishoin ha alle spalle una lunga storia legata al potente clan Mori che regnò sulla città e sulla regione per 250 anni, segnando profondamente lo sviluppo di questi luoghi e del paese.

Il tempio venne costruito nel 1656 proprio come luogo di culto privato della famiglia Mori e alcuni dei membri della dinastia sono sepolti nel cimitero di Daishoin. Il tempio è centro della scuola Rinzai del Buddismo Zen ed è un piccolo complesso composto da una grande sala principale in legno e da un incantevole giardino zen, che, come tradizione vuole, si sviluppa su un paesaggio secco dove ogni dettaglio simboleggia un elemento o un luogo presente in natura.

Trovandosi un po’ distante dalle maggiori attrattive della città, il Tempio Daishoin viene spesso trascurato dai turisti che gli preferiscono il Tempio Tokoji, un altro luogo sacro della città legato al clan Mori. Tuttavia questo fa sì che nel complesso di Daishoin si respiri un’atmosfera più tranquilla e silenziosa, che lo rende ideale se volete ritagliarvi qualche istante di serenità e pace.

Il cimitero del Tempio Daishoin

L’attrazione principale di Daishoin è il cimitero dove sono sepolti i membri del clan Mori, che si trova immerso nel bosco, dietro alla sala principale. Una curiosità riguarda la scelta di chi, tra i signori feudali, doveva essere sepolto qui: si tratta del primo a governare sulla regione e di coloro che corrispondevano ad un numero pari di successione, assieme a moglie e famiglia. I membri invece corrispondenti ad un numero dispari sono sepolti nel Tempio Tokoji di Hagi, che si colloca nella parte orientale della città. Centinaia di lanterne in pietra rivestite in parte dal muschio decorano il cammino che conduce al cimitero infondendo un’atmosfera ancora più spiriturale a questo luogo.

Il festival Obon

In occasione del Festival Obon, che si svolge ogni anno in agosto, i due templi principali della città, Daishoin e Tokoji sono coinvolti in una tradizione molto affascinante: il 13 agosto, all’inizio del festival, le lanterne del Tempio Daishoin vengono accese per accogliere gli spiriti dei defunti nel mondo terreno; il 15 agosto è la volta del Tempio Tokoji, che accende le sue oltre 500 lanterne al termine del festival per guidare gli spiriti nel loro viaggio di ritorno nell’Aldilà. Se capitate in una di queste due giornate potrebbe essere di certo un evento che vale la pena vedere.

Come arrivare

Il Tempio Daishoin si può raggiungere in autobus dalla stazione Hagi con una delle linee turistiche West Loop ed East Loop del servizio “Maru Bus”, scendendo alla fermata Daishoin Iriguchi. In alternativa potete optare anche per una bella passeggiata a piedi o in bicicletta dalla stazione.

Informazioni generali per la visita

Il tempio Daishoin è aperto tutti i giorni dalle 8:00 alle 17:00 e ha un costo di ingresso di 200 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).