Interno della stazione di Kyoto, di notte.

Stazione di Kyoto

Kyoto è una città ricca di tradizione con edifici antichi e pregiati, al contrario la stazione è decisamente moderna e al primo impatto può sembrare un controsenso che in una città come Kyoto l’edificio della stazione sia un enorme complesso di 15 piani prevalentemente in acciaio, vetro e calcestruzzo armato.

Essendo la stazione principale è servita praticamente da tutte le linee JR, compresi i treni shinkansen che arrivano da tutto il Giappone, e da molte linee degli autobus che vi servono per andare nei luoghi turistici principali di Kyoto e nelle zone vicine alla città.

La zona della stazione è uno tra i vari posti che consiglio nell’articolo su dove mangiare a Kyoto.
Inoltre si trovano il grande magazzino Isetan e due centri commerciali chiamati Porta e The Cube.
E’ possibile salire gratuitamente all’ultimo piano per ammirare la vista dall’alto e si può camminare nello Skyway, una passerella che passa sopra l’atrio principale della stazione.

stazione-kyoto-marco-togni

Informazioni e mappa

Nome: Stazione di Kyoto

Nelle vicinanze:

Esterno di una sede della parafarmacia Matsumoto Kiyoshi a Tokyo.A 93 metri
Uno dei negozi Uniqlo.A 110 metri
Bignè alla crema, di Beard Papa,A 123 metri
Clienti intengi a mangiare al ristorante di Musashi Sushi, a Kyoto, specializzato in kaiten sushi.A 124 metri
Piatto di tonkatsu, accompagnato da zuppa di miso e riso.A 128 metri
L'ingresso della Lipton Tea House a Kyoto, con molti dolci in vetrina.A 152 metri

Video







Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).