Red Lion Pub

Lungo Bleecker Street, nel cuore del Greenwich Village, sorge uno dei pub storici di New York, dove hanno suonato artisti del calibro di Mick Jagger, Keith Richards, Gavin DeGraw, Dana Fuchs e tanti altri nomi del mondo del pop e del rock, alcuni dei quali sono raffigurati lungo le pareti del locale. Conosciuto come uno dei pub di miglior qualità per quanto riguarda la musica live, vanta un’atmosfera retrò, che emerge in particolari dettagli dell’arredo, come le copertine dei dischi appese nelle toilette e un vecchio telefono pubblico, di quelli tipici dei bar di una volta di New York, ancora visibile alla parete sul fondo del locale. Gli arredi in legno scuro e le luci soffuse contribuiscono a creare l’atmosfera giusta per una serata a base di musica e ottimi drink. Vi consiglio di visitare questo pub se amate la musica live o se volete vivere l’esperienza di trascorrere  qualche ora in un autentico locale newyorchese.

Una serata al Red Lion Pub

Alla sera il locale è sempre piuttosto affollato, sia nel weekend che durante la settimana, quando turisti, impiegati e giovani studenti della vicina NY University si ritrovano per l’happy hour (dalle 17 circa) approfittando di offerte speciali su birre, alcolici e spuntini. La musica dal vivo fa da costante sottofondo al locale, con varie band più o meno famose che si alternano sul palcoscenico, situato accanto all’ingresso. Troverete ogni genere musicale: gruppi che fanno cover, pianobar, cantanti di blues e jazz, e band dall’anima rock. Ce n’è per tutti i gusti! Una delle particolarità di questo locale è che in alcune serate è possibile, per chi lo desidera, suonare sul palco insieme ad altri musicisti: basta segnare il proprio nome su una sorta di lista posizionata vicino al palco e, a turno, si viene chiamati a suonare. Naturalmente il tutto si basa sull’improvvisazione, ma per gli appassionati musicisti è davvero un’emozione ritrovarsi a suonare su un palco di New York.

Negli ultimi anni il Red Lion ha affiancato lo sport alla musica con l’installazione di un maxi schermo su cui vengono trasmesse le varie partite di rugby, baseball, basket e altri sport nelle giornate in cui si svolgono gli incontri. E tutto questo gratuitamente in quanto non è previsto un biglietto ma si paga solo la consumazione.

Il menù comprende una vasta selezione di bevande, dalle birre locali e internazionali, sia alla spina che in bottiglia, agli alcolici come cocktail, vini, whiskey e liquori di vario genere. Anche l’offerta gastronomica comprende diverse specialità, in gran parte piatti semplici e veloci, come insalate, hamburger, ali di pollo, patatine fritte, ecc.

Come arrivare

Per raggiungere il Red Lion potete prendere una delle linee della metro B, D, F, M e scendere alla stazione di Broadway-Lafayette Street per poi proseguire a piedi per un breve tratto.

Galleria Foto

Informazioni e mappa

Nome: Red Lion Pub

Nelle vicinanze:

Cioccolatini in vetrina da Li-Lac Chocolate.A 65 metri
Hamburger da Chloe.A 149 metri
pizza-1-dollar-7A 180 metri
artichoke-basille-pizza-10A 193 metri
Cappuccino al Caffè Reggio di New York.A 217 metri
L'ingresso di 3 Sheets Salon.A 285 metri

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).