Isole Yaeyama

L’arcipelago Yaeyama, nella Prefettura di Okinawa, rappresenta al tempo stesso la parte più meridionale e occidentale del territorio nazionale giapponese, e si sviluppa attorno all’isola di Ishigaki, la più popolata dell’arcipelago, oltre che centro principale dei trasporti. Con la loro atmosfera tropicale, i ritmi rilassati e  uno stile di vita semplice, ancora votato alle antiche tradizioni, le isole Yaeyama rappresentano un rifugio perfetto per sfuggire al caos e alla frenesia delle grandi metropoli giapponesi. L’arcipelago si trova nel cuore di un paesaggio marino unico e spettacolare, caratterizzato da spiagge bianche, fondali ricchi di coralli e pesci che attirano appassionati di snorkeling e immersioni. Per gli amanti della natura più incontaminata, le isole Yaeyama rappresenta un autentico paradiso terrestre: la flora e dalla fauna dell’arcipelago comprendono specie rare e bellissime foreste tropicali tra cui si inseriscono piccoli villaggi tradizionali tutti da scoprire.

L’arcipelago delle Yaeyama è formato in totale da 32 tra isole e isolotti, di cui la maggior parte è disabitata; le isole principali e quelle più interessanti a livello turistico sono però molto poche e tra queste ci sono Iriomote, Ishigaki e Taketomi. Al di là del paesaggio incontaminato, ciò che rende speciale le Isole Yaeyama è che ciascuna ha conservato la propria specificità culturale e un proprio scenario naturale e questo vi consentirà di vivere un’esperienza diversa in ogni isola.

Cosa vedere alle Isole Yaeyama

Isola Ishigaki

isola-ishigaki

È l’isola più sviluppata dell’arcipelago a livello turistico e il centro principale dei trasporti. Ospita l’omonima città di Ishigaki, l’unico centro urbano dell’isola, dove si può passeggiare tra mercati, ristorantini, sale da tè, giardini e tradizionali case in legno. Oltre alla città, l’isola offre numerose spiagge affacciate su un mare ricco di coralli e pesci molto popolari tra appassionati di immersioni e snorkeling. Lontano dalla costa, nell’entroterra, il terreno è montuoso con vari sentieri di trekking che attraversano foreste e fiumi lungo i quali praticare kayak.


Isola Taketomi

isola-taketomi

Proprio davanti alle coste di Ishigaki si trova la piccola Isola Taketomi, meta di escursioni giornaliere dalla principale Isola Ishigaki.  L’isola si caratterizza per un paesaggio rurale, dove si vive ancora seguendo i ritmi della natura e le antiche tradizioni. A rappresentazione di tutto ciò c’è un magnifico e ben conservato villaggio rurale originario del periodo del Regno delle Ryukyu, dove alcune dimore tradizionali fungono da locande per coloro che desiderano trascorrere la notte sull’isola immersi in atmosfere d’altri tempi, mentre altre sono diventate ristoranti e botteghe che propongono prodotti locali e d’artigianato.
L’isola è perlopiù pianeggiante e di dimensioni contenute e la si può esplorare a piedi o noleggiando una bicicletta.


Isola Iriomote

isola-iriomote

L’Isola Iriomote vanta il paesaggio naturale più rigoglioso e incontaminato dell’arcipelago, con gran parte della superficie occupata da foreste tropicali e di mangrovie, che lasciano spazio a qualche piccolo villaggio posto principalmente lungo la costa. Le principali attività dell’isola riguardano principalmente l’esplorazione delle foreste attraverso tour di trekking, crociere e kayak lungo il fiume che permettono di ammirare incredibili cascate e paesaggi lussureggianti.


Isola Kohama

A soli 18 km da Ishigaki è solitamente meta di escursioni giornaliere da Ishigaki, in quanto raggiungibile con quasi 30 minuti di traghetto, ma per chi desidera sfuggire al trambusto della città per un weekend di relax in un paradiso tropicale, l’Isola Kohama è perfetta: ospita un grande resort alberghiero immerso in una vegetazione lussureggiante, con oltre 120 stanze, una spiaggia privata, piscine, campi sportivi e attività come lo yoga.

Isola Yonaguni

Distante circa 4 ore di traghetto da Ishigaki, l’Isola Yonaguni rappresenta il territorio più occidentale del Giappone ed è conosciuta, oltre che per i suoi paesaggi naturali, anche per le specie animali che ospita: la falena più grande al mondo, una propria razza di cavalli, i cavalli Yonaguni, e squali martello che popolano le acque al largo della costa. Facile da esplorare in sella ad una bicicletta, l’isola vanta bellissime spiagge isolate, incredibili formazioni rocciose e persino alcune “rovine” situate sotto la superficie dell’acqua che molti credono siano resti di antiche civiltà.

Isola Hateruma

È l’isola più a sud dell’arcipelago ed è famosa per ospitare una delle spiagge più belle del paese, Nishihama Beach, caratterizzata da una sabbia candida e soffice lambita da un mare trasparente meta di appassionati di immersioni e snorkeling per la bellissima barriera corallina al largo. Nella parte meridionale dell’isola si trova la collina Takanasaki, che rappresenta il punto più a Sud di tutto il Giappone ed è una meta popolare per ammirare il panorama e scattare foto.

Come arrivare

Le Isole Yaeyama si possono raggiungere esclusivamente in aereo atterrando all’aeroporto di Ishigaki che offre frequenti voli diretti per Tokyo, Osaka, Nagoya, in aggiunta ad altre località della Prefettura di Okinawa, come Naha, Miyako e Yonaguni. Da Tokyo il volo diretto dura circa 3 ore, ma sono disponibili anche voli low cost di durata maggiore in quanto fanno scalo a Naha, la città che offre collegamenti migliori e frequenti per le isole.

Come muoversi

Traghetti e aeroplani collegano le isole principali dell’arcipelago Yaeyama, con partenza dall’Isola Ishigaki. A seconda dell’isola che visitate, troverete diverse alternative per spostarvi all’interno: solo le isole più grandi come Ishigaki offrono una rete di trasporto pubblico in autobus ma in molte isole più piccole ci si sposta semplicemente a piedi o in bicicletta, oppure con tour guidati.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!