Dove dormire a Pechino

Pechino racchiude gran parte delle meraviglie della Cina ed essendo una grande metropoli con numerose attrazioni sparse in vari quartieri potrebbe essere difficile scegliere dove alloggiare. Senza contare che le zone della città presentano anche caratteristiche molto diverse tra loro: ci sono quartieri moderni dove il paesaggio urbano è dominato da grattacieli, ristoranti e  negozi, la scelta migliore se state cercando una soluzione elegante e numerosi servizi, che affiancano le zone storiche, con il loro fascino tradizionale racchiuso in un dedalo di vicoli pittoreschi, i famosi hutong, su cui si affacciano delle piccole residenze divenute oggi degli alberghi accoglienti in cui gli ospiti possono vivere un’esperienza autentica, avvicinandosi allo stile di vita e alle tradizioni locali.

Ma oltre al tipo di alloggio, la scelta della zona in cui dormire va fatta soprattutto in base alla posizione del quartiere: alcuni quartieri, seppur eleganti e tranquilli, si rivelano belli da vivere ma poco adatti ai turisti perché troppo periferici e lontani dalle attrazioni principali. È vero anche che la città è ben servita da mezzi pubblici e metro, che rendono più veloci gli spostamenti, ma alcuni quartieri sono serviti meglio di altri in quanto dispongono di linee che raggiungono direttamente i luoghi di interesse turistico in breve tempo e senza dover fare troppi cambi. Sono tanti, dunque, i fattori da considerare, tra cui anche l’atmosfera del quartiere stesso, che può essere più o meno adatto a giovani o famiglie, e la ricchezza di spunti per il divertimento e lo shopping, come negozi, ristoranti e locali per divertirsi alla sera.

Se farete un viaggio a Pechino e siete indecisi sulla zona in cui dormire, eccovi una guida sui migliori quartieri della città.

Wangfujing (distretto di Dongcheng)

L’area che si estende attorno al viale Wangfujing rappresenta il cuore della città ed è senza dubbio la zona migliore in cui alloggiare. Wangfujing è il principiale viale della città ed è quasi interamente pedonale, con tantissimi negozi per dedicarsi allo shopping. Il viale è sempre affollato, con un gran via vai di gente che passeggia e si ferma a guardare le vetrine. Oltre a questo viale ci sono tante altre stradine ricche di boutique, perciò questa zona è l’ideale per gli appassionati di shopping ma anche per visitare le attrazioni culturali: a pochi passi da via Wangfujing si trovano alcuni dei luoghi di maggiore interesse turistico, come piazza Tiananmen e la Città Proibita. E se voleste esplorare altre zone della città, potete sempre prendere la metro: il quartiere è servito da cinque stazioni e non avrete difficoltà a raggiungere in pochi minuti i punti di maggiore interesse di Pechino.

Alloggiare in questa zona significa anche avere a disposizione un’offerta gastronomica variegata, che spazia dai ristoranti eleganti ai mercati tradizionali fino alle food court dei centri commerciali. Inoltre, nella parte occidentale del quartiere, c’è Wangfujing Snack Street, famosa per le sue delizie culinarie. Ma è bene specificare che il distretto di Dongcheng non è uniforme e accanto a zone moderne come l’area di Wangfujing, resistono ancora oggi zone dalle atmosfere molto tradizionali, dove si ha un assaggio di quella che era la Pechino di una volta. È il caso di Dongsi South Street, una zona affascinante con i suoi pittoreschi hutong alberati dove si trovano hotel di qualità a conduzione familiare. In quanto a sistemazioni questa zona offre un po’ di tutto, dagli hotel più economici a quelli di lusso.

Qianmen Area

Se siete appassionai di storia e cultura e vi interessa prevalentemente visitare i templi e i palazzi di Pechino, amerete la zona di Qianmen: è il centro storico di Pechino e durante la dinastia Qing era anche il quartiere a luci rosse della città.  Si trova a pochi passi dalle principali attrazioni, tra cui la Città Proibita, Dashilan Street e la Piazza Tiananmen. I viali pullulano di negozietti, ristoranti e bancarelle, ma nonostante l’atmosfera vivace resta un quartiere dove i ritmi non sono per nulla frenetici e le sistemazioni rispecchiano pienamente la zona. Ci sono solo un paio di hotel di lusso mentre la maggior parte delle strutture sono ostelli e hotel tradizionali.

Nanluoguxiang o Houhai

Queste due zone limitrofe sono consigliate in particolare ai giovani e a chi ama uscire e fare tardi alla sera: la vita notturna qui è molto frizzante, e potrete comodamente spostarvi a piedi tra ristoranti e locali in cui passare una divertente serata. Le vie centrali di questi quartieri sono  Nanluoguxiang Hutong e Houhai Bar Street, da cui prendono il nome, che dal tardo pomeriggio si animano e diventano pedonali. Se vi preoccupa la confusione e i rumori, vi basta scegliere un alloggio nei vicoli più defilati, dove i ritmi sono più tranquilli e i bar, i locali e i ristoranti lasciano il posto a incantevoli dimore nascoste dagli alberi.  Queste due aree sono perfette anche per chi cerca una sistemazione in stile tradizionale in una delle casettine affacciate sui piccoli hutong che caratterizzano Nanluoguxiang e Houhai. Oltre a questo tipo di soluzione, ci sono hotel e ostelli per ogni gusto e budget quindi non avrete difficoltà a trovare la soluzione più adatta a voi. Alloggiare qui significa quindi avere l’occasione di fare un tuffo nel passato, vedendo la Pechino di un tempo, ma contemporaneamente immergersi nell’atmosfera spumeggiante della Pechino odierna. Le due zone si estendono a nord di piazza Tiananmen e sono ben servite dai mezzi pubblici: questo vi consente di raggiungere rapidamente le varie zone della città.

Ma anche le due zone sono ricche di attrazioni da raggiungere a piedi: due dei templi più interessanti e popolari di Pechino, il Tempio di Confucio e il Lama Temple si trovano qui, così come le Bell e Drum Tower e il lago Shichahai, su cui si affacciano ristorantini, locali e cafè che nelle serate estive sono affollatissimi di turisti e gente del posto; lungo le rive ci sono anche punti di noleggio di imbarcazioni per fare un giro panoramico sul lago e l’atmosfera è davvero suggestiva.

Xi’dan

Oltre a vantare sistemazioni semplici e a prezzi economici, ristorantini deliziosi e una posizione eccezionale per visitare la città, l’area di Xi’dan è il cuore commerciale di Pechino: lungo la sua arteria principale si susseguono centri commerciali, boutique e negozi di brand internazionali, come Zara, Gap e H&M. Quartiere ideale per gli appassionati di moda, si trova a circa 2 km da Piazza Tiananmen Square, permettendo così di raggiungere anche a piedi le principali attrazioni di Pechino.

CBD – Central Business District

Il CBD, il quartiere commerciale e finanziario di Pechino, si estende ad est di piazza Tiananmen e della Città Proibita ed è una zona moderna, ricca di bellissimi grattacieli tra cui quello che ospita la sede della televisione di Stato e il China World Trade Center. All’interno dei grattacieli si trovano anche tanti uffici di società finanziarie, informatiche e di consulenza e diversi hotel di lusso e moderni.  Si tratta di una zona elegante e tranquilla, che nonostante non sia ricca di attrazioni è ben servita dai mezzi pubblici: qui si trova la stazione centrale della città, che offre tanti collegamenti per tutte le zone della città e anche per l’aeroporto, quindi alloggiare qui potrebbe essere una scelta ideale per chi è di passaggio a Pechino.

Chaoyang (Embassy Quarter) e Sanlitun

Chaoyang è il quartiere della ambasciate e si estende ad est del centro di Pechino, ed è un’area tranquilla ed elegante, luogo preferito dagli expat, molti dei quali sono residenti e gestiscono attività nell’area. Non è un’area ricca di attrazioni ed è un po’ lontana dal centro, ma la zona nord del quartiere è attraversata dalla strada che conduce all’aeroporto, quindi è comodo se avete bisogno di raggiungere l’aeroporto al mattino presto o in breve tempo.

Una delle aree più belle di questa zona è Sanlitun, che vanta non solo edifici contemporanei, ma anche numerosi locali notturni e ristoranti moderni dalle atmosfere chic. Qui sorgono hotel dal design ricercato e diversi centri commerciali tra cui il Sanlitun Village, un enorme shopping center  all’aperto che ospita negozi di Adidas, Apple e marche di lusso come Armani, Dolce e Gabbana, ecc.