Come muoversi a Pechino

Essendo una grande metropoli, il sistema di trasporti di Pechino è efficiente e moderno, quindi spostarsi da un punto all’altro della città è molto semplice e veloce.  Nonostante le dimensioni a dir poco enormi, gran parte di tutte le attrazioni sono racchiuse in un’area non molto ampia, ma essendo una città molto trafficata, durante le ore di punta i trasporti su strada potrebbero subire dei ritardi, quindi è bene essere preparati e optare per dei mezzi alternativi. Per spostarsi all’interno della città c’è davvero l’imbarazzo della scelta: il mezzo più rapido è senza dubbio la metropolitana, ma ci sono anche autobus, taxi, biciclette da noleggiare e bus turistici hop on hop off.

Se avete in programma un viaggio nell’affascinante capitale cinese, eccovi una guida su come muovervi in città, a partire dall’arrivo in aeroporto.

Dall’aeroporto alla città

Pechino ha due aeroporti, ma tutti i voli internazionali atterrano al Beijing Capital International Airport e da qui avete varie alternative per raggiungere il centro:

  • metropolitana Airport Express, una linea che collega i terminal alle due stazioni principali di Pechino, Dongzhimen e Sanyuanqiao. Non vengono effettuate fermate intermedie e la durata totale del viaggio è circa 20 minuti, con partenze ogni 10 minuti circa. La metro è operativa dalle 6 del mattino circa fino a poco dopo le 23. Il biglietto costa 25 renminbi e potete fare il biglietto comodamente alle macchinette oppure acquistare direttamente la tessera Smart Card, una tessera prepagata che poi potrete usare su tutti i mezzi pubblici.  In ogni caso ricordatevi che sia il biglietto che la Smart Card vanno reinseriti al tornello quando si esce dalla stazione, quindi è importante conservarli.
  • Transfer privato. Molti hotel di Pechino offrono un servizio di navetta privato per l’aeroporto, quindi al momento della prenotazione è meglio informarsi se sia disponibile.
  • Taxi. I taxi ufficiali li trovate accanto all’uscita del terminal e sono utili per chi vuole viaggiare in maniera comoda o se arrivate nel cuore della notte. Se trovate una lunga coda, non spaventatevi perché scorre molto velocemente e non si attende mai a lungo.  È preferibile essere preparati avendo tutti i riferimenti dell’hotel scritti in cinese, dato che molti tassisti non parlano bene inglese.  Tutti i taxi operano con il tassametro e il prezzo per arrivare in centro è di circa 100-170 renminbi, a seconda della distanza, del traffico e dell’orario (di notte è applicato un supplemento e i pedaggi sono a carico del passeggero). Traffico permettendo, mettete in conto un tempo di percorrenza di circa 50 minuti/un’ora.
  • Autobus. Esistono essenzialmente due tipi di autobus: quelli standard, che però vi sconsiglio poiché molto lenti dato che fanno molte fermate, e le navette veloci Airport Shuttle Bus, che raggiungono le principali stazioni della città  Il costo è variabile a seconda della linea e della destinazione, ma si parte da soli 16 renminbi. Partono ogni 30 minuti circa, ma sono operativi solo dalle 5 del mattino alle 20:00.

Spostarsi in città

La metropolitana

La metropolitana di Pechino è il mezzo più pratico per spostarsi in città: conta 18 linee che collegano tutte le aree della metropoli e i maggiori luoghi di interesse. Le mappe della metro contengono tutte le indicazioni tradotte in inglese, quindi non vi sarà difficile orientarvi. Le linee più utilizzate a fini turistici sono comunque poche e sono le seguenti:

  • La linea 2 blu, che percorre con una tratta circolare tutto il centro di Pechino e fa tappa anche alla Beijing Railway Station;
  • la linea 1 rossa, che invece attraversa il centro della città da ovest a est, facendo tappa accanto a luoghi come Piazza Tiananmen e Wangfujing;
  • la linea 6 gialla, utile per raggiungere le aree turistiche di Nanluogu Xiang e il lago Qianhai;
  • la linea 5 viola, che passa lungo Dongsi Street e ferma accanto ai principali templi di Pechino, come il Tempio di Confucio.

Le prime corse partono già alle 5:00 del mattino e la rete resta aperta fino alle 22/23 circa a seconda della stazione. La metro è anche un mezzo economico per girare al città: un biglietto solo andata costa tra i 3 e i 9 renminbi a seconda della distanza da percorrere e potete acquistare i biglietti alle macchinette oppure, se vi fermate diversi giorni e pensate di usare spesso i mezzi, potete optare per la Smart Card, una tessera prepagata che potete utilizzare su metro, Airport Express, autobus, alcuni taxi (quelli con il cartello “Welcome to use IC Card”) e la linea ferroviaria per la Grande Muraglia di Badaling. Oltre a questo, la Smart Card prevede anche degli sconti in alcuni negozi, supermercati e ristoranti. Potete acquistarla in tutte le stazioni della metro e viene richiesto un deposito di 20 renminbi all’emissione e poi va ricaricata di un importo minimo di altri 20 renminbi. Il deposito e l’eventuale credito residuo vengono rimborsati al momento della restituzione della tessera.

Taxi

Il taxi  a Pechino è un mezzo comodo e poco costoso, e di notte è anche l’unico mezzo disponibile per spostarsi in città. Considerato il traffico intenso di Pechino, non mi sento di consigliarvelo come prima scelta, ma potrebbe essere ideale se ad esempio dovete raggiungere un luogo periferico o poco servito dai mezzi, altrimenti è preferibile spostarsi in metro per risparmiare tempo. Potrebbe essere utile avere un taxi a disposizione ad esempio per raggiungere la Grande Muraglia: in questo caso valutate la convenienza di noleggiare un’auto con autista per tutta la giornata (il prezzo è di circa 1.000 renminbi). Tra le raccomandazioni c’è innanzitutto quella di usare solo i taxi ufficiali, che lavorano esclusivamente a tassametro e sono riconoscibili dalla lettera B posta accanto alla targa della licenza; vi consiglio poi di avere sempre con voi una mappa sia in lingua inglese che cinese e di portarvi un biglietto con scritto l’indirizzo della destinazione in caratteri cinesi, considerato che pochi tassisti parlano inglese.

Il prezzo di base è di 13 renminbi per i primi 3 km, a cui poi si aggiungono 2,3 renminbi per ogni km; tutti i pedaggi sono a carico del passeggero e di notte viene applicato un supplemento.

Autobus e pullman turistici

Pechino dispone di un’ampia rete di autobus, che garantisce un servizio efficiente ed economico, ma per gli stranieri potrebbe rivelarsi un po’ difficile da usare dato che gli autisti difficilmente parlano inglese e solo su alcune linee le fermate vengono annunciate in lingua inglese, quindi è sempre indispensabile avere il nome della destinazione scritto in cinese da mostrare all’autista. Inoltre non va dimenticato che negli orari di punta si potrebbe rimanere bloccati nel traffico, quindi in queste occasioni è più pratico usare la metro. Ma d’altra parte l’autobus vi offre senza dubbio un tragitto più panoramico e vi consente di raggiungere anche zone che restano al di fuori dei classici itinerari turistici.

Gli autobus sono operativi dalle 5:00 alle 23:00 e i prezzi dei biglietti partono da 2 renminbi e variano in base alla distanza da percorrere; potete acquistare il biglietto a bordo (è richiesto l’importo esatto) oppure utilizzare la Smart Card, che prevede uno sconto del 60% sull’importo del biglietto. Ricordatevi di obliterare nuovamente la tessera prima di scendere dal bus.

A Pechino trovate anche tante compagnie che organizzano tour nei classici autobus turistici hop on hop off e alcuni sono prenotabili direttamente in hotel. Benché siano più costosi dei mezzi tradizionali, potrebbe essere un ottimo modo di esplorare la città e ammirare le sue attrazioni se avete pochi giorni da trascorrere a Pechino.

Risciò

Questo caratteristico mezzo a pedali può essere utile per fare un breve tratto ed ammirare la città a ritmo lento ed è una buona scelta se volete visitare la parte storica della città, esplorando i pittoreschi vicoli (hutong). Nelle zone turistiche sono facilmente reperibili, ma ricordatevi sempre di concordare il prezzo prima di salire.

In bicicletta

Un tempo la Cina era famosa per le numerose biciclette che circolavano nelle sue strade e ancora oggi sono tanti i cinesi, e i turisti, che utilizzano questo mezzo. Nonostante sia una città trafficata, tutti i viali principali offrono una corsia separata per i ciclisti e la superficie pianeggiante di Pechino  rende le passeggiate in bici estremamente piacevoli e adatte a tutti, a patto di fare attenzione ai veicoli nelle strade molto trafficate e indossare sempre il casco. Le biciclette possono essere noleggiate in molti negozi della città o direttamente negli hotel a prezzi molto economici. Molte agenzie propongono anche tour guidati in bicicletta per chi non se la sente di avventurarsi da solo alla scoperta di Pechino.

A piedi

Esplorare Pechino a piedi è complicato data l’estensione della città, ma alcune principali attrazioni sono racchiuse in un’area circoscritta, come piazza Tiananmen e la Città Proibita, quindi ci si può tranquillamente spostare a piedi, avendo così anche la possibilità di ammirare meglio la città. Senza contare poi che alcune zone storiche, caratterizzate da piccoli vicoli, non sono accessibili con i mezzi, quindi girare a piedi in questo caso diventa l’unica scelta.