10 giorni in Cina

10 giorni non sono tanti per visitare la Cina considerate le dimensioni enormi del paese ma con un buon programma di viaggio e grazie alla ferrovia ad alta velocità, si riesce comunque a visitare i posti principali. In questo itinerario di 10 giorni in Cina ho scelto di concentrarmi su poche destinazioni popolari come Pechino, Xi’an e Shanghai per coloro che visitano la Cina per la prima volta.

Giorni 1-4: Pechino e Grande Muraglia Cinese

Molti viaggiatori iniziano il loro viaggio in Cina dalla capitale dove l’illustre passato del paese e gli sprazzi di modernità si scontrano con grande fascino. Pechino non si finisce mai di scoprire tanto che si potrebbe trascorrere tranquillamente l’intera vacanza qui senza annoiarsi ma per un primo viaggio consiglio almeno 4 giorni, comprensivi anche di un tour di una giornata alla Grande Muraglia Cinese.

Pechino è ricca di palazzi imperiali, antichi templi e musei, ma l’attrazione principale è sicuramente la Città Proibita. Con quasi un migliaio di edifici, costituiti da vari palazzi, sale e templi progettati secondo le tradizioni architettoniche cinesi, passeggiare per la Città Proibita sarà sicuramente una delle esperienze più belle che vivrete a Pechino. Piazza Tiananmen è il cuore simbolico e politico di Pechino, mentre il Palazzo d’Estate vi meraviglierà con i suoi giardini punteggiati di sale e padiglioni. Non trascurate poi i quartieri residenziali di case tradizionali, dove ci si perde tra le atmosfere suggestive degli hutong (piccoli vicoli), e i mercati che riempiono le narici di profumi di cibo di strada.

Giorni 5-6: Xi’an

Insieme a Pechino, l’antica città di Xi’an è una di quelle poche tappe imperdibili in ogni primo viaggio in Cina. Il treno diretto ad alta velocità da Pechino a Xi’an vi permetterà di arrivare a destinazione in 4 ore e mezza. La città è famosa soprattutto per l’Esercito di Terracotta, un simbolico esercito di statue creato per proteggere la tomba del primo imperatore della Cina. Oltre all’Esercito di Terracotta questa ex città della Via della Seta impressiona i visitatori con una tavolozza culturale profonda, che scava in più di tre millenni di storia cinese. Potete fare una passeggiata indietro nel tempo lungo le antiche mura di Xi’an, risalenti alla dinastia Ming, e tra le meglio conservate di tutto il paese, e apprezzare la storia multiculturale della città nel quartiere musulmano.

Giorni 7-10: Shanghai

Dedicate gli ultimi giorni del viaggio a visitare Shanghai la più grande metropoli del paese e una delle città più affascinanti del mondo dove si può scoprire il volto più moderno della Cina. Con i treni ad alta velocità arriverete a Shanghai da Xi’an in circa 7 ore, quindi cercate di partire presto per avere il tempo necessario per visitare Shanghai in tutta calma. Tre giorni sono il tempo minimo per visitare le maggiori attrattive di Shanghai e chi lo desidera può fare una gita di un giorno a Suzhou, città situata a soli 30 minuti da Shanghai, famosa per le sue incantevoli strade lungo i canali e i rinomati giardini cinesi classici.

Tra le cose da fare a Shanghai ci sono le passeggiate sul Bund, la promenade che si estende lungo la riva occidentale del fiume Huangpu e offre le migliori viste della città sul futuristico skyline di Pudong, quartiere degli affari dominato da grattacieli. Il Giardino Yuyuan è invece uno di quei luoghi dove si può ancora respirare l’aria del passato di Shanghai: costruito durante la dinastia Ming come giardino privato, il giardino Yuyuan comprende stagni, ponti, padiglioni e pagode addobbati con i classici stili architettonici e paesaggistici cinesi. Imperdibile è anche l’osservatorio della Oriental Pearl Tower per ammirare la città da un’altezza vertiginosa di 350 metri.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).