Quanto costa un viaggio in Cina

Un viaggio in Cina può essere più o meno economico a seconda del tipo di vacanza che desiderate  fare: la spesa più consistente è quella relativa ai trasporti, che non riguardano solo il volo per arrivare nel paese, ma anche, e soprattutto, gli spostamenti interni. Essendo un paese molto vasto, infatti, dovete tener conto di eventuali tragitti in aereo o via treno da aggiungere al vostro budget. Inoltre la Cina comprende regioni e località molto diverse, con grandi metropoli, più moderne e costose, e cittadine tradizionali dove invece tutto è molto più economico.

Non è quindi facile fare una stima esatta di quanto costa un viaggio in Cina poiché ci sono tante variabili, ma in questa guida vediamo nel dettaglio le varie spese di una vacanza in questo paese.

Volo e assicurazione sanitaria

Se per le spese quotidiane si può spendere molto poco in quanto ci sono tante alternative in termini di alloggi e cibo, di certo il costo più consistente del viaggio è il volo che parte da una tariffa di circa 500 euro a/r in bassa stagione fino a circa 900-1.000 euro in alta stagione. I mesi più costosi sono generalmente quelli estivi, in particolare luglio e agosto, ma è importante fare attenzione anche  a ricorrenze speciali come il Natale o il Capodanno Cinese che solitamente si svolge tra gennaio e febbraio. Fatta eccezione per le festività, di solito il periodo di fine autunno e inverno ha i prezzi più economici. Altri modi per risparmiare consistono ad esempio nel fare delle ricerche sui voli cambiando la città di destinazione perché i prezzi possono variare di molto e valutare l’eventualità di acquistare il volo con uno o più scali.

È importantissimo non dimenticare di stipulare un’assicurazione di viaggio, utile per far fronte ad eventuali emergenze che possono insorgere durante il viaggio. Gli ospedali internazionali in Cina sono piuttosto cari e non è difficile spendere anche centinaia di euro per semplici esami. Ci sono varie polizze che potete consultare online e il cui costo si aggira generalmente attorno ai 35-40 euro a settimana: una piccola spesa che vi permette di viaggiare più tranquilli.

Visto turistico

Per i cittadini italiani che intendono visitare la Cina è indispensabile richiedere un visto turistico che si può ottenere direttamente al consolato oppure tramite agenzie specializzate. Si riceve in pochi giorni e il costo  per un visto turistico di 3 mesi con ingresso singolo è attualmente di 60 euro.

Dormire

Il prezzo degli alloggi varia sia in base alla tipologia che in base alla località. Si trovano soluzioni a basso costo come gli ostelli, dove un posto letto si aggira intorno ai 25 yuan (3,35 euro circa) nelle cittadine più piccole, mentre in metropoli come Hong Kong e Pechino i prezzi salgono e partono da un minimo di 90 yuan (12 euro). Se invece che un posto letto in dormitorio preferite una camera privata in ostello il costo aumenta a 125 yuan (circa 17 euro), ma nelle grandi città si paga circa il doppio. Nelle zone rurali e accanto alle maggiori attrattive naturali si trovano anche dei campeggi attrezzati per chi viaggia in tenda: qui i prezzi per un posto costano attorno a 20 yuan 8circa 2,70 euro) per notte.

Per quanto riguarda gli hotel più economici, si trovano soluzioni semplici a partire da 75 yuan (10 euro), ma i prezzi sono più elevati in località come Hong Kong. Per chi vuole una maggiore indipendenza e comodità, è possibile prenotare appartamenti attraverso soluzioni come Airbnb, molto popolari nelle città cinesi, ma un po’ meno nelle aree rurali.  I prezzi dell’affitto di un intero appartamento variano da 260 a 780 yuan (35-105 euro circa) a seconda della città.

Cibo

Una delle voci su cui potete risparmiare è il cibo, in quanto l’offerta è molto variegata quindi anche chi ha un budget limitato può trovare soluzioni adeguate, ad esempio optando per lo street food: presso le bancarelle dei mercati o in strada troverete deliziosi snack e specialità come riso, noodles, zuppe, ecc. a prezzi compresi tra 7 e 14 yuan (1-2 euro circa).

Se invece volete mangiare comodamente seduti a tavola al ristorante, il costo varia tra 15-55 yuan (2-7,35 euro circa) per un pasto completo, a seconda della tipologia del locale e della città: fuori dalle grandi metropoli infatti i prezzi sono quasi dimezzati.  I ristoranti tradizionali e di cucina cinese sono solitamente più economici rispetto alle proposte internazionali: ad esempio un panino farcito in stile occidentale può costare attorno a 40 yuan (5,35 circa) e il costo del caffè non differisce molto dagli standard europei. Considerato che mangiare fuori è molto economico, non è conveniente fare la spesa e cucinare in quanto costa meno mangiare alla bancarelle e nei ristoranti low cost; inoltre molti alloggi come gli ostelli non dispongono di cucine attrezzate.

Trasporti

Se viaggiate in Cina sicuramente non vi limiterete a visitare una sola città e anche se il paese è molto esteso i trasporti sono efficienti e le corse piuttosto economiche. Se avete poco tempo uno dei modi migliori per spostarsi è l’aereo, con una vasta offerta di voli low cost, ma la maggior parte dei turisti opta per treni ad alta velocità o pullman. I primi offrono un trasporto rapido e confortevole, con prezzi che variano a seconda della distanza percorsa e della classe: ad esempio il tragitto tra Pechino e Shangai costa circa 550 yuan (73,50 euro circa) per la seconda classe e quasi il doppio per la prima classe. I treni tradizionali costano un po’ meno, ma naturalmente impiegano più tempo.

Per chi ha un budget ridotto, l’autobus potrebbe essere la soluzione migliore in quanto le tariffe sono inferiori rispetto ai treni. Per farvi qualche esempio, se il treno da Shanghai a Hanghzou  costa attorno ai 100 yuan (13,35 euro) per due ore e mezza di viaggio, l’autobus per la stessa tratta costa circa 70 yuan (9,35 euro).

Per quanto riguarda invece gli spostamenti all’interno delle città, in quelle più estese e sviluppate avrete a disposizione  un’ottima rete metropolitana, con prezzi inferiori a 6 yuan (0,80 centesimi) per una corsa. Nelle località più piccole dovrete invece fare affidamento agli autobus, che sono tra i mezzi più utilizzati in generale dai cinesi in quanto più a basso costo: un biglietto generalmente costa tra 1,50-3 yuan (0,20-0,40 centesimi). Chi desidera viaggiare in maniera più confortevole può optare per i taxi, che costano un po’ di più con corse a partire da 6 yuan (0,80 centesimi).

Tour e attività

Questa rappresenta la voce più variabile del viaggio in quanto dipende molto da ciò che volete vedere. La Cina offre tante meraviglie e attrattive culturali, alcune imperdibili come la Grande Muraglia o la Città Proibita dove il costo di ingresso è rispettivamente di circa 50 yuan (6,70 euro circa) e quasi 70 yuan (9,35 euro). Tutto il resto, come templi, musei, gallerie e altre attrazioni è molto più economico, con biglietti di circa 15 yuan (2 euro). Ci sono poi tour ed escursioni di una giornata per visitare luoghi naturali come la Montagna Gialla o la Valle di Jiuzhaigou che hanno prezzi compresi tra 200 e 400 yuan (26,70-53,40 euro) e  includono attività come il trekking.