Cosa vedere in Cina

Vasta e diversificata, la Cina è una destinazione di viaggio unica. Con le sue grandi metropoli multiculturali, i parchi nazionali, i templi e il mix affascinante cultura tradizionale e modernità, ha qualcosa da offrire per tutti i viaggiatori. Ogni attrazione turistica del paese è diversa dalle altre e vi invito a scoprirle seguendo il mio elenco delle principali cose da vedere in Cina.

Pechino

Iniziamo naturalmente dalla capitale Pechino, uno dei luoghi più popolari da visitare in Cina. Le sue origini risalgono a più di 3000 anni fa e gran parte del suo passato è ancora vivo all’interno dei suoi confini. La città ospita attrazioni famose come Piazza Tiananmen, la Città Proibita, il Museo Nazionale della Cina, nonché i vari Palazzi più o meno antichi. Queste e altre attrazioni sono perfette per osservare i giardini cinesi, l’architettura tradizionale e conoscere meglio la cultura e la storia del paese.

Hong Kong

Situato al largo della costa sud-orientale della Cina, Hong Kong è la capitale finanziaria e commerciale del paese, in cui si fondono cultura cinese, influenze coloniali britanniche e tecnologia moderna. Nonostante racchiuda una delle più elevate concentrazioni mondiali di grattacieli e di popolazione, Hong Kong offre anche molti spazi verdi, viste sulle montagne e spiagge. Alcune delle attrazioni da non perdere includono il famoso Victoria Harbour, che è uno spettacolo soprattutto di notte con le luci dei grattacieli che si riflettono sull’acqua. The Peak, il punto più alto di Hong Kong, offre viste mozzafiato della città.

Grande Muraglia Cinese

La magnifica Grande Muraglia Cinese si estende per oltre 6.000 chilometri dalle fortezze di Shanhaiguan ad est fino a Jiayuguan ad ovest, passando per Hebei, Tientsin, Pechino, dove si possono visitare le sezioni del muro meglio conservate. Anche se alcune sezioni sono in rovina o sono scomparse del tutto la storia della Grande Muraglia dura da oltre 2000 anni ed è una delle attrazioni più popolari del Paese, nonché il suo simbolo inconfondibile. Oggi, la sezione più visitata del muro è vicino al Passo Badaling, a nord-ovest di Pechino, facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici o tour organizzati.

Shanghai

Situata sul Mar Cinese Orientale e alla foce del fiume Yangtze, Shanghai è la città più grande e più sviluppata della Cina. Il suo skyline è traboccante di grattacieli con centri commerciali scintillanti, hotel di lusso e prestigiosi centri artistici che nascono in continuazione. La vita notturna di Shanghai corrisponde esattamente alla visione occidentale delle città cinesi con insegne luminose al neon, strade animate e numerose attività commerciali aperte fino alle prime ore del mattino. Il posto più popolare dove fare una passeggiata è il lungofiume Bund, ricco di edifici di epoca coloniale che si affacciano sul fiume Huangpu.

Xi’an

Guerrieri di terracotta a Xian.
Guerrieri di terracotta a Xian.
Xi’an era una volta il punto di partenza obbligato della Via della Seta usata per il commercio tra molti paesi dell’Eurasia. Fu anche la sede imperiale di undici dinastie prima dell’unificazione della Cina tra il 1000 a.C. e il 1000 d.C., il che la inserisce tra le quattro grandi antiche capitali cinesi. La sua attrazione più famosa è l’Esercito di Terracotta, un esercito simbolico di statue creato per proteggere la tomba del primo imperatore della Cina. Xi’an conserva inoltre le antiche mura della città del XIV secolo, lunghe più di 12 km.

Palazzo Potala, Lhasa

Lhasa è una delle città più importanti del Tibet e una delle più alte al mondo: si trova a 3.500 metri. Lhasa, nonostante le influenze cinesi, ha conservato gran parte della sua cultura. Qui potete visitare il Palazzo Potala, costruito quasi 400 anni fa per essere la dimora del Dalai Lama. È composto da due parti, il Palazzo Bianco, dove abitava il Dalai Lama, e il Palazzo Rosso, dove si svolgevano gli studi religiosi e le varie attività buddiste.

Yangshuo

Yangshuo, nel sud della Cina, era un tempo la meta prediletta per i viaggiatori zaino in spalla per via dei suoi prezzi economici e l’atmosfera rilassata. Oggi attira tutti i viaggiatori che qui possono godersi uno splendido scenario dominato da montagne carsiche. Yangshuo è anche una buona base per fare una gita di un giorno a Guilin per una piacevole crociera sul fiume Li. Molti viaggiatori scelgono di noleggiare biciclette per il viaggio da/per Guilin o per esplorare i dintorni poiché il percorso è relativamente pianeggiante e offre loro l’opportunità di vedere i paesaggi rurali della Cina.

Buddha di Leshan

Alto 71 metri lo spettacolare Buddha gigante di Leshan ebbe origine nel 713 d.C. e fu completato in 90 anni. Questa importante icona religiosa è interamente scolpita su una parete di pietra ed è la più grande scultura di Buddha del mondo. La statua offre un’immagine ancora più suggestiva per via della sua posizione affacciata sul fiume, al quale è profondamente legata: era stata progettata proprio per placare le acque che mettevano a rischio le navigazioni commerciali. Designato patrimonio mondiale dell’UNESCO, il Buddha gigante continua ad attirare un gran numero di pellegrini da tutto il mondo ed è considerato una delle attrazioni imperdibili della Cina. Facilmente accessibile dalla città di Chengdu, il Buddha gigante di Leshan è raggiungibile anche con un viaggio in traghetto dai moli di Leshan.

Panda giganti a Chengdu

Il panda gigante non è solo profondamente amato dai cinesi, ma anche da molti stranieri e bambini. Sebbene ci siano molti zoo in Cina dove è possibile vedere un panda gigante, il posto migliore per vederli è Chengdu, la “città natale” del panda gigante. Il centro di ricerca e allevamento di panda di Chengdu (Chengdu Panda Center) si trova nella parte settentrionale della città ed è il luogo più famoso per avvicinarsi a questi simpatici animali.

I Giardini Classici di Suzhou

Leggendari ponti a Suzhou, vicino a Shanghai.
Leggendari ponti a Suzhou, vicino a Shanghai.
Considerati i giardini storici più importanti del mondo, e designati anche patrimonio mondiale dell’UNESCO, i Giardini Classici di Suzhou sono una tappa che merita di essere inserita in un itinerario di viaggio in Cina. Risalenti all’XI secolo, un periodo in cui la città stava prosperando, i giardini rimasti oggi sono solo alcuni degli oltre 200 giardini dell’epoca. Di questi il più famoso è il delizioso Giardino Lingering, che vanta un lago centrale, diversi edifici, una collina artificiale e un boschetto. Da visitare anche il Padiglione del Giardino Cang Lang Ting, che si distingue per molte caratteristiche uniche.

Hangzhou

Famosa per il suo scenario naturale, Hangzhou e il suo West Lake sono stati descritti e immortalati da innumerevoli poeti e artisti. Nel tredicesimo secolo Marco Polo descrisse Hangzhou come la città più bella del mondo. L’attrazione più famosa di Hangzhou, West Lake, è un grande lago separato da strade rialzate e fiancheggiato da antichi edifici e giardini progettati per il relax e la spiritualità: lungo le rive troverete pagode, templi, sentieri e sale da tè.

Monti Huang

Tramonto sopra le cime colorate del parco nazionale di Huangshan.
Tramonto sopra le cime colorate del parco nazionale di Huangshan.
Una delle principali destinazioni turistiche della Cina, la catena dei Monti Huang è conosciuta anche come Huangshan, “Montagne Gialle“. La zona è famosa per i suoi paesaggi, i tramonti, le vette di granito dalla forma particolare e le magnifiche viste dall’alto. Spesso avvolte nella nebbia, le numerose cime sembrano fluttuare sulle nuvole e hanno soprannomi molto fantasiosi come Vetta del Fior di Loto, Capitale Celestiale, ecc. In passato sul fianco della catena montuosa furono scavati quasi 60.000 gradini di pietra, ma oggi c’è anche una comoda funivia che porta i turisti direttamente in cima alle montagne.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).