Dove dormire a Lione

Secondo molti, Lione è seconda a Parigi solo per dimensioni, ma sfoggia lo stesso fascino romantico e senza tempo, con i suoi teatri dell’opera, i negozi eleganti, le crociere sul fiume, i musei e tanti siti storici.  Date le dimensioni e le tante cose da fare e da vedere, scegliere la zona giusta in cui alloggiare è molto importante, considerando anche numerosi fattori, come il budget e la durata del soggiorno. I trasporti di Lione sono comunque efficienti e coprono tutte le aree della città, quindi volendo potreste anche soggiornare in posizione leggermente decentrata e spostarvi con i mezzi nel caso abbiate abbastanza tempo, ma se preferite esplorare la città a piedi allora è consigliabile trovare una sistemazione accanto alle attrazioni che si desiderano visitare.

Se avete già deciso di trascorrere le prossime vacanze a Lione, eccovi qualche consiglio sui migliori quartieri in cui dormire a Lione.

Vieux Lyon e Fourvière

I viaggiatori dall’animo romantico non possono che alloggiare nella Vecchia Lione, un affascinante zona ricca di storia, con eleganti palazzi rinascimentali affacciati su vicoli acciottolati che vi immergono in una suggestiva atmosfera d’altri tempi

Le stradine si aprono su eleganti e vivaci piazze, tra cui Place des Terraux, la piazza principale della città, incorniciata da alcuni dei monumenti ed edifici più belli di Lione. La Cattedrale di St-Jean e il Musée Gadagne sono alcune delle attrattive culturali della zona e raccontano vicende e aneddoti del passato di Lione. Alla sera la piazza centrale e le aree del centro si animano grazie alla concentrazione di ristoranti e bar dove assaggiare le specialità locali e bere un drink ascoltando musica dal vivo.  La Vieux Lyon sorge ai piedi della verde collina di Fourvière, scelta dai romani per costruire il primo insediamento: abbracciata dal fiume Saona, porta ancora le tracce del passato, con numerose costruzioni e rovine romane che oggi deliziano tanti appassionati di storia e archeologia. Dall’alto della collina si godono anche splendide viste sulla città.

Nel  centro storico si concentrano tante strutture alberghiere, buona parte delle quali sono ricavate in edifici antichi e, come potete immaginare, sono un po’ più costose rispetto ad altre zone.

La Croix-Rousse

Adagiata su una collina tra il Saona e il Rodano, a nord della città, La Croix- Rousse è zona dal passato industriale: qui un tempo si concentravano le aziende di produzione della seta e ancora oggi restano attivi alcuni laboratori che realizzano prodotti artigianali di alta qualità. È una zona poco turistica e per lo più residenziale, dove ancora oggi vivono impiegati e operai, ma si sta trasformando in un quartiere di grande interesse per i giovani, gli stilisti e gli appassionati di moda e tessuti. Tra le stradine strette e le piazze si nascondono piccole botteghe e negozietti indipendenti, mercati e bistrot.  Pur non essendoci una grande offerta di sistemazioni, è un quartiere ottimo per la posizione e i prezzi contenuti, consentendo spostamenti facili sia a piedi che con i mezzi.

Bellecour e area attorno all’Hôtel de Ville

All’estremità settentrionale della penisola di Presqu’île, che si estende ai piedi della collina di La Croix- Rousse, si trovano due delle aree più eleganti di Lione, meta degli amanti dello shopping e della cultura. Qui si concentrano le boutique delle marche prestigiose, il Teatro dell’Opera e alcuni dei migliori musei della città, tra cui il Museo delle Belle Arti e il Museo dei Tessuti. Ristoranti di ogni cucina e livello si alternano lungo i viali principali offrendo il meglio della gastronomia locale e internazionale. Tra le attrazioni della zona ci sono anche la storica e maestosa Place Bellecour e l’Hôtel de Ville, un elegante palazzo sede del Municipio della città. In queste due aree trovate una grande varietà di sistemazioni di vario genere e per tutte le tasche. 

Perrache

Nella parte sud di Presqu’île si trova l’ex quartiere industriale di Perrache, che da qualche anno sta vivendo una grande trasformazione, imponendosi sempre di più come il nuovo centro commerciale e degli affari di Lione.  Le vecchie fabbriche sono state convertite in ristoranti, appartamenti, musei e gallerie d’arte, come l’ex fabbrica dello zucchero La Sucrière che oggi ospita bellissime mostre d’arte in una cornice suggestiva. Nel quartiere si trova anche la seconda stazione più importante di Lione, Gare de Perrache, che si rivela comodissima per gli spostamenti: offre collegamenti diretti da/per l’aeroporto Saint-Exupéry e ad altre città della Francia. Essendo una zona poco turistica e scoperta di recente, gli alloggi offrono prezzi più contenuti.

Gare de Lyon Part-Dieu e Les Brotteaux

La Gare Part- Dieu è la principale stazione ferroviaria di Lione ed alloggiare nei dintorni è molto pratico e comodo se avete pochi giorni a disposizione, in quanto offre ottimi collegamenti con l’aeroporto. Attorno si trovano hotel a prezzi convenienti e anche numerose attrattive, tra cui centri commerciali, famosi mercati alimentari come Les Halles de Lyon, biblioteche e sale da concerto.  A nord di questa zona si trova il quartiere Les Brotteaux, che si sviluppa attorno al maestoso edificio che un tempo ospitava la stazione Gare des Brotteaux, oggi non più in funzione. L’area è stata trasformata in uno dei centri della vita notturna, con locali e ristoranti. 

Cité Internationale

Nella parte nord della città si trova Cité Internationale, un quartiere che rappresenta il volto moderno di Lione. Si trova incastonato tra il fiume Rodano e l’enorme area verde Parc de la Tête d’Or, sull’area un tempo occupata dalla Fiera di Lione. Progettata da Renzo Piano, questa zona ospita hotel moderni di varie categorie, appartamenti, un centro congressi, un anfiteatro e il Museo d’Arte Contemporanea. È ben collegata al resto della città ed è consigliato a chi vuole alloggiare in una zona moderna e ricca di servizi, ma al tempo stesso molto tranquilla.