Come muoversi a Parigi

Parigi dispone di un ottimo sistema di trasporti pubblici, composto da autobus, metropolitana, tram  e treni che permettono di spostarsi velocemente da un punto all’altro della vasta capitale francese. I tram sono quelli meno utilizzati perché la rete non è molto estesa.  Anche se la città è molto estesa e i mezzi pubblici sono indispensabili, uno dei modi più piacevoli per esplorare i vari quartieri è a piedi, perdendosi con lo sguardo tra antichi palazzi, imponenti cattedrali, angoli pittoreschi e scorci sul fiume Senna. Anche la bicicletta è un’opzione che sta diventando sempre più gettonata tra i turisti, al contrario invece della macchina: noleggiare un’auto in una capitale così ampia e trafficata come Parigi non è affatto consigliabile.

Se avete in programma un viaggio nella capitale francese, eccovi una guida completa con tutte le informazioni su come arrivare e muoversi in città.

Dall’aeroporto al centro

Parigi è servita da due aeroporti principali, l’aeroporto di Parigi-Charles De Gaulle, a circa 25 km   a nord-est del centro, e l’aeroporto di Orly, che invece è più piccolo e dista circa 15 km dalla città. Da entrambi avrete a disposizione essenzialmente 3 alternative:

  • Metro e Treni RER. Dall’aeroporto Charles de Gaulle il treno RER della linea B porta direttamente in centro in circa 35 minuti, con partenze ogni 10-15 minuti, fermando in stazioni strategiche come Gare du Nord, Chatelet-les-Halles e Notre Dame, da cui potete poi proseguire in metro verso altre zone. Dall’aeroporto di Orly i collegamenti sono un po’ più scomodi perché dovete prendere un bus navetta o la metro Orlyval per arrivare alle stazioni dei treni più vicine e da lì proseguire verso la destinazione finale.  I servizi di treno e metro sono attivi dalle 06 alle 23 e il costo totale è di circa 10-12 euro.
  • Autobus. Ci sono diverse linee che collegano i due aroporti con la città sia di giorno che di notte, fermando in diverse stazioni. Naturalmente il tragitto in autobus è più lento e può durare anche più di un’ora.
  • Taxi.  All’esterno dell’area Arrivi trovate sempre disponibili i taxi, che rappresentano una soluzione comoda per raggiungere la propria destinazione finale e se viaggiate di notte o con molti bagagli. Come sempre, però, il taxi è anche il mezzo più costoso e come l’autobus è soggetto al traffico. Dall’aeroporto Charles de Gaulle la tariffa è tra 50-70 euro per un viaggio di circa 40 minuti, mentre da Orly costi e tempi sono inferiori. Di notte e nei festivi, le tariffe sono maggiorate del 15%.

Spostarsi in città

Biglietti e pass

Le tariffe dei biglietti per i mezzi pubblici variano in base alle zone in cui è suddivisa la città.

La zona 1 è tutta la Parigi centrale, la 2 sono i comuni limitrofi tra cui Vincennes e Saint-Denis, la zona 3 è composta da La Défense, la zona 4 Orly e Versailles, mentre Fontainebleau, Provins, Disneyland e Roissy-Charles de Gaulle fanno parte della zona 5. Fatta eccezione per le escursioni fuori città e i tragitti da/per aeroporto, è quindi difficile che i turisti si avventurino oltre la zona 1.

Il Ticket T+ è il biglietto di una singola corsa che permette di viaggiare su metro, treni RER (linee A e B) solo nella zona 1, autobus e tram in qualunque zona e funicolare di Montmartre; il prezzo di una singola corsa è di 1,90 euro, ma potete risparmiare acquistando un carnet di 10 biglietti. Se usato su metri e treno il biglietto Ticket T+ resta valido per 2 ore dalla convalida e consente il trasferimento solo su altre linee di metro o treni; mentre sugli autobus resta valido per 90 minuti e consente il cambio di linea solo su autobus e tram.

Il biglietto Origine-Destination permette invece di raggiungere le zone periferiche oltre la zona 1, in metro e treno e in questo caso dovete inserire la destinazione precisa per ottenere l’importo del biglietto.

Se pensate di usare spesso i mezzi potete optare per uno dei tanti pass disponibili. Il pass giornaliero Mobilis, ad esempio, include corse illimitate su tutti i mezzi di trasporto pubblico, eccetto quelli da/per l’aeroporto, e per le zone scelte; le tariffe partono da 7,30 euro per le zone 1-2. Se invece avete meno di 26 anni e volete trascorrere un week-end a Parigi, è disponibile l’abbonamento Jeunes Week-end, che permette di viaggiare illimitatamente su ogni mezzo, sempre con l’esclusione di quelli da/per l’aeroporto, ad un prezzo minimo di 4 euro per le zone 1-3 per tutto il sabato e la domenica.

Esistono poi anche pass pensati apposta per i turisti, come Paris Visite, un po’ più costosi, ma che includono i trasporti da/per l’aeroporto e alcuni sconti per attrazioni e musei.

Metro

La metropolitana di Parigi è il mezzo più veloce e pratico per spostarsi in città, soprattutto se avete poco tempo a disposizione. La rete è piuttosto capillare e copre praticamente tutte le zone, con numerose fermate sparse per la città e 16 linee contraddistinte da numeri e colori differenti. La metro resta in funzione dalle 05:30 fino all’1:00-2:00 a seconda del giorno della settimana e della linea.

Treni

In aggiunta alla metro ci sono cinque linee di treni RER che servono Parigi e sono contraddistinte da lettere: A, B, C, D ed E.  Si tratta di treni veloci e comodi per raggiungere varie zone della città, con partenze frequenti tra i 3 e i 6 minuti, ma a differenza della metropolitana effettuano meno fermate. In particolare i treni RER sono utili per raggiungere rapidamente le zone più lontane come  come Versailles e Disneyland.

Autobus

Rispetto agli altri mezzi pubblici gli autobus offrono ovviamente un servizio più lento, dato che spesso rimangono imbottigliati nel traffico, ma offrono la possibilità di ammirare la città durante il tragitto stando comodamente seduti e permettono di arrivare anche in quelle zone che non sono ben servite da altri mezzi. Gran parte delle linee circolano dalle 05-06 del mattino fino alle 23-24, ma esiste anche una rete notturna, chiamata Noctilien che conta 47 linee attive sulle tratte principali e le periferie; alcune linee circolari collegano le principali stazioni della città. Le fermate degli autobus notturni sono riconoscibili da insegne blu con la lettera N. Gli autobus sono molto facili da utilizzare anche dai turisti poiché ogni mezzo dispone all’interno di un display che indica la posizione e le successive fermate; il biglietto si può acquistare in questo caso anche a bordo ed è valido per 90 minuti entro i quali potete passare da linea all’altra di autobus o sui tram, ma non su altri mezzi.

Un’altra opzione interessante per chi resta poco tempo a Parigi ed è costretto a limitare le visite è l’Opentour Bus, il classico autobus a due piani che fa tappa di fronte alle stazioni principali e durante il tragitto offre informazioni sulle attrazioni della città; sono disponibili pass per uno o due giorni a partire da 25 euro.

Traghetto

Fare un giro sulla Senna è uno dei modi migliori per ammirare Parigi e se viaggiate con la vostra dolce metà potete sorprenderla con questa gita che si rivela molto romantica, soprattutto alla sera, quando vedrete la città e le sue attrazioni illuminate. Esistono diverse compagnie che offrono vari servizi e crociere per chi vuole navigare sulla Senna: i Bateau-mouche e altre società propongono crociere turistiche lungo il fiume con la possibilità di pranzare o cenare a bordo, mentre i Batobus effettua invece un servizio navetta tra le varie attrazioni come la Torre Eiffel, Notre-Dame, il Louvre e gli Champs-Elysées e la possibilità di acquistare pass da uno o più giorni.

Bicicletta

Girare in bicicletta è un’alternativa divertente per visitare Parigi a ritmo lento, godendosi il panorama e fermandosi dove lo si desidera. Soprattutto se viaggiate nella bella stagione, potrebbe essere un’ottima idea, inoltre girare in bici a Parigi è anche abbastanza sicuro rispetto ad altre capitali. Parigi dispone di una vasta rete di piste ciclabili, bellissimi percorsi lungo la Senna e attraverso i parchi, mentre i piccoli vicoli medievali del centro offrono un contesto rilassato e poco trafficato.  Il sistema pubblico Vélib, facilissimo da usare, conta numerosi punti di noleggio sparsi per la città ed è molto gettonato sia dai residenti che dai turisti per i prezzi economici, ma è un po’ scomodo se pensate di utilizzare a lungo la bicicletta poiché ogni 30 minuti dovete depositarla e poi noleggiarla di nuovo. I primi 30 minuti sono gratuiti.

Taxi

Se avete necessità di tornare in hotel a notte fonda o di raggiungere in breve tempo la vostra destinazione potete optare per il taxi. A Parigi i taxi sono tutto sommato economici anche se non così numerosi come si potrebbe pensare quindi in alcuni momenti trovarne uno libero in strada potrebbe essere difficile, quindi conviene prenotarli telefonicamente o prendere uno di quelli in sosta solitamente vicini alle stazioni dei treni.

Le tariffe delle corse variano molto in base agli orari, ai giorni e alla vostra destinazione finale. Il prezzo di partenza è di 2,40 euro, a cui si possono aggiungere supplementi per bagagli e passeggeri.