Quando andare a Parigi

Parigi regala emozioni e paesaggi splendidi in ogni periodo dell’anno, ma la primavera e l’autunno vengono spesso considerate le stagioni migliori dal punto di vista climatico e dell’affluenza turistica, per immergersi nelle atmosfere romantiche di questa città e poter visitare attrazioni e musei evitando il caldo afoso e la folla di turisti. Ovviamente tenete presente che Parigi è una delle destinazioni più visitate del mondo, quindi qualunque periodo scegliate difficilmente vi troverete a fare i conti con una città tranquilla, ma se volete scoprire il fascino più autentico della capitale francese e al tempo stesso risparmiare, allora è preferibile optare per l’inverno, dove troverete una città viva e ricca di proposte culturali, al contrario dell’estate che seppur coincida con l’alta stagione del turismo, fa trovare ai visitatori una capitale a tratti sonnecchiante e afosa, dove i ritmi rallentano e molti ristoranti, teatri e attività chiudono.

In questa guida troverete tutte le informazioni sul clima e gli eventi principali per aiutarvi a decidere quando andare a Parigi.

Da giugno ad agosto

L’estate parigina regala giornate calde, con temperature che superano abbondantemente i 20°C, e molte ore di luce, un fattore importante che consente di sfruttare al meglio la vacanza e di restare all’aperto fino a tardi, godendosi bellissime passeggiate serali, crociere e cene nelle piazzette o nei ristoranti con terrazze panoramiche.  In alcune giornate l’afa diventa abbastanza opprimente e nelle ore centrali è bene correre ai ripari rifugiandosi all’ombra, sulle spiagge artificiali lungo la Senna, nelle piscine pubbliche o nei luoghi climatizzati. Se viaggiate in questo periodo mettete in valigia abiti leggeri assieme a cappellino, costume da bagno, occhiali da sole e crema protettiva. Non dimenticate però di tenere a portata di mano un ombrello o una mantella antipioggia: luglio è infatti il mese più piovoso dell’anno, anche se si tratta generalmente di brevi acquazzoni pomeridiani.

L’estate coincide con l’alta stagione, quindi dovrete fare i conti con orde di turisti nelle attrazioni principali della città e tariffe di hotel e voli piuttosto elevate. Prenotare con molto anticipo in questo caso è l’ideale. Troverete invece meno parigini, i quali si dirigono verso le spiagge e molte attività, come ristoranti, negozi e teatri chiudono durante il mese di agosto.

Ma tra i vantaggi di visitare Parigi nella stagione estiva, ci sono i tanti eventi e festival all’aperto: nei parchi si svolgono concerti e rassegne cinematografiche sotto le stelle, mentre nelle piazze i festival gastronomici e i mercatini delle pulci offrono ottimi intrattenimenti serali.

Eventi e festività principali

  • Festa della Presa della Bastiglia (14 luglio). È la festa nazionale più attesa dell’anno e in questa occasione la città si presenta particolarmente affollata, con tanti eventi in ogni quartiere e la tradizionale parata sugli Champs-Elysées.
  • Fete de la Musique (giugno). Un evento che coinvolge tante città europee, tra cui anche Parigi, dove  per tutta la giornata si svolgono concerti e dj set gratuiti.
  • Tour de France (luglio). Se siete appassionati di ciclismo non perdetevi la tappa parigina.

Settembre – ottobre

L’autunno è il periodo migliore se preferite visitare la città in un clima più rilassato, senza troppi turisti in giro, ma al tempo stesso non volete rinunciare al bel tempo, con giornate ancora abbastanza lunghe e temperature miti, che oscillano in media tra 10°-15°C. L’afa è ormai un lontano ricordo, con l‘aria che si fa più pungente al mattino e alla sera: se viaggiate in questo periodo vestitevi a strati e portate con voi una giacchetta e qualche indumento più pesante per la sera. Non sono rare le piogge, ma è probabile che avrete giornate di sole, che con i suoi raggi accende i colori autunnali nei parchi e lungo i viali della città. Il volto più romantico e affascinante di Parigi emerge proprio in questo periodo, assieme ad un carattere un po’ malinconico, grazie alle tonalità calde del foliage che offrono la cornice perfetta per scatti indimenticabili. L’autunno è anche la stagione della cultura, con i teatri che riaprono dopo la pausa estiva, musei e gallerie che propongono mostre speciali e tanti concerti, balletti e proiezioni cinematografiche che ravvivano le serate.

La folla di turisti diminuisce un po’, anche se sono in tanti a scegliere Parigi come meta per un weekend autunnale, e i prezzi subiscono un leggero calo, con camere e posti sui voli che sono più facili da trovare, eccetto in occasione di eventi particolari come la settimana della moda.

Eventi e festività principali.

  • Paris Fashion Week (settembre). È l’appuntamento più atteso dagli appassionati di moda e in una città come Parigi, da sempre sinonimo di eleganza, diventa ancora più spettacolare, con sfilate, party e concerti per tutta la settimana.
  • Fete d’Automne (da settembre a dicembre). Il festival d’autunno è un evento dedicato all’arte in tutte le sue forme e prevede spettacoli di teatro e danza, concerti e proiezioni cinematografiche.
  • Prix de l’Arc de Triomphe (ottobre). Questa corsa ippica viene disputata la prima domenica d’ottobre all’ippodromo di Longchamp ed è considerata una delle competizioni più importanti al mondo in questo settore.

Da novembre a febbraio

Se a novembre si hanno ancora temperature superiori ai 10°C, da dicembre fino a fine febbraio le temperature non superano spesso i 5°C e di notte scendono fino a qualche grado sotto lo zero, con giornate corte caratterizzate da spesso da pioggia, venti freddi e cieli grigi. Se viaggiate in questo periodo, mettete in valigia cappotti pesanti, sciarpa, guanti e berretta di lana, oltre a scarpe imbottite, giacca antipioggia e indumenti caldi, ma vestendovi a strati per potervi adattare anche ai posti chiusi e riscaldati.  In compenso, se sopportate bene il freddo potete approfittare di questo periodo per godervi una vacanza low cost e immergervi nelle atmosfere più autentiche di Parigi: l’inverno corrisponde infatti alla bassa stagione, fatta eccezione per periodi particolari come il Natale e la settimana della moda, quindi i prezzi di hotel e voli sono molto più bassi e ci sono pochi turisti in giro. L’atmosfera nella stagione fredda è particolarmente suggestiva, soprattutto nel periodo delle festività natalizie, quando la città è completamente addobbata di alberi, luci e decori e i mercatini natalizi offrono tante opportunità per fare shopping. In inverno la capitale francese vanta un ricco programma culturale, con manifestazioni, mostre e spettacoli per ogni gusto.

Eventi e festività principali

  • Le Salon Nautique de Paris (dicembre). Evento atteso dagli appassionati del mare che possono ammirare tantissimi modelli di barche e attrezzatura per sport acquatici.
  • Capodanno. L’appuntamento per i parigini è sugli Champs-Elysées dove si festeggia l’arrivo del nuovo anno tra musica e balli. Ci sono anche altre alternative, come le crociere sulla Senna e gli spettacoli al Moulin Rouge.
  • Paris Fashion Week (febbraio-marzo). Il secondo appuntamento annuale con la settimana alla moda è sul finire dell’inverno per presentare le nuove collezioni.

Da marzo a maggio

La primavera, come l’autunno, è un’altra stagione ideale per visitare Parigi: la città diventa  un’esplosione di profumi e colori, con i fiori che sbocciano nei parchi, lungo le aiuole dei viali e nelle passeggiate lungo la Senna, dove si riaffacciano le bancarelle di libri, fiori e oggetti di seconda mano che attirano lo sguardo dei turisti insieme agli spettacoli degli artisti di strada. Si ritorna a vivere la città all’aperto, ed è piacevole perdersi tra i vicoli storici e nei quartieri più caratteristici della città per poi fermarsi a prendere un caffè all’aperto nei bar che in questa stagione cominciano a sistemare i tavolini su piazze e marciapiedi. Le temperature di questi 3 mesi oscillano tra 5°-15°C ed è bene vestirsi a strati per essere pronti ad ogni condizione climatica. Il tempo, infatti, è imprevedibile, con aria fresca e piogge frequenti, anche se di breve durata, nel pomeriggio: è indispensabile avere con sé un ombrello o una mantella per ripararsi dalla pioggia.  Da maggio le temperature cominciano ad aumentare ed è più probabile trovare giornate soleggiate e con più ore di luce. In particolare all’inizio della primavera l’atmosfera alle attrazioni è ancora tutto sommato tranquilla, con poche code, e anche hotel e voli hanno più disponibilità e tariffe migliori.

Eventi e festività principali

  • Foire du Trone (da fine marzo a fine maggio). Durante questo grandissimo evento viene allestito un enorme parco dei divertimenti, che include più di 300 giostre per grandi e piccini e stand di giochi e street food, assieme a concerti, eventi e spettacoli. Da non perdere se passate la Pasqua a Parigi.
  • Maratona di Parigi (aprile). Per gli amanti dello sport, l’annuale maratona è un evento magico e imperdibile che attira nella città tanti atleti e appassionati.
  • French Open Tennis Championship (maggio-giugno). Se amate il tennis, cogliete l’occasione di assistere ad un incontro dell’Open di Francia di tennis che si svolge presso l’impianto Stade Roland Garros.