Cosa vedere in Corsica

Con i suoi splendidi panorami sul mare, le distese di foreste incontaminate e le montagne innevate, la Corsica è una delle isole più belle al mondo. Lungo la costa si annidano attraenti città portuali, mentre nell’entroterra le colline sono punteggiate da pittoreschi borhi.

Ci sono tante cose da fare e da vedere: l’isola è un paradiso per chi ama una vacanza balneare, gli escursionisti e gli appassionati di sport all’aria aperta. Le acque che la circondano sono perfette per lo snorkeling e le immersioni subacquee. Scoprite i posti migliori da visitare in questa incantevole isola con la mia lista sulle principali cose da vedere in Corsica.

Ajaccio

Il personaggio più famoso della Corsica, Napoleone Bonaparte, nacque in questa vivace capitale, affacciata nel Golfo di Ajaccio. Al centro di Ajaccio si trova Place de Gaulle, una grande piazza con una statua equestre di Napoleone, uno dei tanti luoghi che rendono omaggio a questa figura storica: la Maison Bonaparte, casa natale di Napoleone, espone ritratti, cimeli e documenti di famiglia, mentre una galleria dedicata a Napoleone è allestita al Palais Fesch (Musée des Beaux-Arts).

Vale la pena esplorare anche la città vecchia di Ajaccio per scoprire il fascino storico nel suo labirinto di stradine tortuose e strette.

Bonifacio e Isole Lavezzi

Bonifacio è una città fortificata ben conservata arroccata su una ripida scogliera. Pervasa da atmosfera d’altri tempi, la città è un miscuglio di vicoli medievali e antiche chiese tra cui la chiesa romanica Eglise Sainte-Marie-Majeure e l’Eglise Saint-Dominique del XIII secolo, che ha una facciata austera e interni semplici.

Bonifacio si trova nella più grande riserva naturale della Corsica, la Réserve Naturelle des Bouches de Bonifacio, che comprende scogliere calcaree, grotte marine e le Isole Lavezzi, una delle migliori destinazioni per lo snorkeling e le immersioni subacquee in Corsica. Vicino alla città sono numerose spiagge che offrono un’alternativa per una giornata di relax sotto il sole estivo.

Calvi

In un’incredibile cornice mediterranea con montagne innevate come sfondo, Calvi delizia i visitatori con il suo porto turistico soleggiato e la lunga distesa di bellissime spiagge. Oltre a prendere il sole, nuotare e trascorrere del tempo nei cafè all’aperto, un’attrazione principale di Calvi è la sua antica cittadella. Circondata da imponenti fortificazioni, la cittadella è un mondo fatto di suggestive strade acciottolate e vicoli tra cui si fanno spazio edifici storici come la Cattedrale di Saint-Jean-Baptiste, un meraviglioso esempio di architettura barocca corsa. Calvi è anche famosa per il suo festival estivo di musica jazz, che attira i migliori talenti musicali internazionali.

Bastia

Per i viaggiatori che vogliono sperimentare la Corsica più autentica, questa vivace città balneare è la meta perfetta. Bastia ha un porto pittoresco e un caratteristico centro storico dominato da stradine strette e piccole dimore. All’interno della Città Vecchia si trovano alcune chiese degne di nota: l’Eglise Saint-Jean-Baptiste, la chiesa più grande della Corsica, la Baroque Chapelle de l’Immaculée Conception (cappella barocca dell’Immacolata Concezione) e la Chapelle Saint-Roch, affacciata sul Mediterraneo.

Cap Corse

Vecchio Campanile sulla Penisola di Capo Corso.
Vecchio Campanile sulla Penisola di Capo Corso.
All’estremità settentrionale della Corsica, la penisola di Cap Corse è una delle zone più belle dell’isola. Il paesaggio si compone di una serie di colline e fertili vallate dove crescono viti, frutta e olive. A punteggiare lo scenario ci sono borghi medievali arroccati come Pino. Nonza e Rogliano.

Una delle principali attrazioni della penisola di Cap Corse è la Plage de Farinole. Questa splendida spiaggia sabbiosa vanta offre un ampio spazio a tutti i bagnanti, con onde apprezzate dai surfisti. Le tavole da surf sono disponibili nei punti di noleggio dove vengono offerti anche corsi per principianti.

Sartène

Questa caratteristica cittadina medievale situata in cima alla collina è designata “Ville d’Art et d’Histoire” (Città d’Arte e Storia) grazie al suo eccezionale patrimonio. Le attrazioni turistiche da non perdere includono la chiesa Eglise Santa Maria Assunta, con una facciata dalle linee semplici, l’ex Palais des Gouverneurs Génois, oggi municipio della città, la torre Echauguette che offre splendidi panorami sul paesaggio circostante, il Musée de la Préhistoire (Museo della Preistoria) e Place du Maghju, un concentrato di boutique artigiane.

Ogni anno in primavera la città celebra il famoso Carnevale di Sartène con spettacoli musicali e balli in maschera.

Porto Vecchio

La città portuale di Porto Vecchio merita una visita per vedere la sua imponente e antica cittadella. Nel XVI secolo i genovesi costruirono questa cittadella inespugnabile con robuste fortificazioni che si sono conservate praticamente intatte. All’interno della cittadella ci sono molti vicoli suggestivi e piazze tranquille, con ristoranti e negozi concentrati intorno a Place de la République.

Alcune delle spiagge sabbiose più selvagge della Corsica si trovano intorno a Porto Vecchio, che è diventata una vivace località estiva. La spiaggia più famosa è la Plage de Palombaggia, rinomata per la sua ampia distesa sabbiosa e le calme acque turchesi. Un’altra eccellente spiaggia di sabbia è la Plage de Santa Giulia mentre poco più distante c’è la Plage de Rondinara, meno affollata e lambita da acque cristalline.

Piana

Dalla sua spettacolare posizione sulla collina, Piana regala viste affascinanti acque blu del Golfo di Porto. Girovagate alla scoperta del villaggio, definito uno dei più belli Francia con le sue stradine pittoresche e le piacevoli piazze ombreggiate. Piana ha molte case color pastello e una squisita chiesa barocca italiana, l’Eglise Sainte-Marie.

Tra il villaggio di Piana e la località balneare di Porto si trova una strada costiera panoramica che attraversa bizzarre formazioni geologiche, i Calanques de Piana (Calanchi di Piana). Questo sito naturale patrimonio dell’UNESCO è un paesaggio inconfondibile: un’insenatura circondata da scogliere di granito color rosa e formazioni rocciose che si tuffano nell’azzurro intenso del Mediterraneo.

Riserva Naturale di Scandola

All’interno del Golfo di Porto, questo sito parte del patrimonio UNESCO è un surreale paesaggio costiero. Accessibile solo in barca, la Riserva Naturale di Scandola comprende una remota penisola montuosa e isole formatesi dall’eruzione di un antico vulcano. Acque cristalline lambiscono scogliere e calette nascoste offrendo alcuni dei migliori posti per fare snorkeling e immersioni subacquee, grazie ad abissi ricchi di vita: delfini, foche, murene, pesci spada e altre creature popolano il mare. I traghetti salpano frequentemente da Calvi, Porto e Galéria.

Désert des Agriates

Il Désert des Agriates è una vasta area selvaggia protetta che include pianure agricole, scogliere scoscese e dorate coste sabbiose. Molti turisti visitano il deserto di Agriates per prendere il sole su spiagge incontaminate, tra cui le preferite sono la Plage de Lotu e la Plage de Saleccia, apprezzate per la loro soffice sabbia bianca e le acque trasparenti ideali per nuotare.

La Plage de l’Ostriconi, nascosta dietro le dune di sabbia, offre un’atmosfera più appartata. Altre attività che si possono praticare nel Désert des Agriates includono escursioni, passeggiate nella natura e pesca.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).