Come muoversi in Corsica

Un po’ come tutte le piccole isole del Mediterraneo, dove il trasporto pubblico locale è scarso e poco frequente, anche in Corsica è consigliabile noleggiare un mezzo proprio per potersi spostare con maggiore libertà.

Un’auto o una moto sono il modo migliore per muoversi in Corsica, sebbene l’isola disponga di un sistema di mezzi pubblici che comprendono essenzialmente autobus e una rete di treni. Eccovi dunque una guida ai trasporti in Corsica e su come muoversi sull’isola.

Dall’aeroporto

Ci sono quattro aeroporti in Corsica: Ajaccio, Bastia, Calvi e Figari (vicino a Porto Vecchio). Purtroppo non ci sono molte opzioni disponibili per raggiungere le grandi città dall’aeroporto, oltre al taxi e al noleggio di un’auto, anche se l’aeroporto di Bastia ha un servizio di autobus con partenze quasi ad ogni ora per la città al costo di 8euro. L’ultimo autobus parte alle 22:45. Il traghetto è un’alternativa molto gettonata tra chi parte da alcuni dei maggiori porti italiani.

Corsica in auto

Per avere la libertà di esplorare il suggestivo scenario dell’isola, la maggior parte dei visitatori della Corsica sceglie di spostarsi in auto.

Le strade principali (non ci sono autostrade) sono generalmente in buone condizioni tuttavia molte strade di campagna e di montagna sono perlopiù strette e tortuose, con pochissimo spazio di manovra.

Durante i mesi di luglio e agosto le strade possono essere trafficate ma nel resto dell’anno la Corsica si presenta molto tranquilla. Le auto si possono noleggiare presso tutti gli aeroporti dell’isola e le maggiori città, dove trovate un’ampia offerta e prezzi competitivi, ma nell’alta stagione è bene prenotare con un po’ di anticipo.

Corsica in autobus

Gli autobus sono la principale forma di trasporto pubblico della Corsica, ma scoprirete che anche durante la stagione estiva le rotte tra i centri abitativi più grandi spesso hanno partenze solo una o due volte al giorno, meno frequentemente in aree più remote. Vi consiglio di richiedere un orario aggiornato dall’ufficio turistico locale o consultare il sito ufficiale dei trasporti.

L’autobus potrebbe però essere un ottimo mezzo per chi si ferma poco tempo e vuole concentrarsi soprattutto nella visita delle località principali che sono ben collegate tra loro: in questo caso vi consiglio di pianificare bene l’itinerario e organizzarvi con i tempi.

I due centri principali da cui partono tutte le corse sono Ajaccio e Bastia, collegate fra di loro e al tempo stesso con le principali località costiere e dell’entroterra come Porto-Vecchio, Sartène e Bonifacio, Quenza, Capo Corso, ecc. I biglietti si acquistano direttamente dal conducente.

Corsica in treno

Viaggiare in treno in Corsica è un’esperienza emozionante! Il piccolo treno dell’isola chiamato “Trinighellu” (trenino) opera lungo una linea principale che attraversa le montagne da Ajaccio a Bastia via Corte con una diramazione a Calvi; esiste anche una tratta che collega Calvi a Ile-Rousse lungo la costa, facendo tappa in diverse spiagge. È un’opzione più lenta di viaggiare intorno all’isola, considerando che ad esempio la tratta Ajaccio-Bastia si percorre in 4 ore, ma lo scenario lungo il percorso è sorprendente e un viaggio lungo almeno una parte del percorso è molto consigliato durante una visita in Corsica. Potete conoscere informazioni su orari e biglietti presso l’ufficio turistico locale, ma oltre al biglietto singolo potete acquistare un pass valido per 7 giorni a 48euro. Nonostante la lentezza, il treno è un’ottima scelta per spostarsi a prezzi contenuti.

Corsica in bicicletta

Se siete viaggiatori dall’animo sportivo potete scoprire i paesaggi montuosi della Corsica in mountain bike. Per ciclisti esperti questo è un terreno eccezionale e apre lo sguardo su scenari aspri e incontaminati di incredibile bellezza. Potreste anche alternare tratti in bicicletta ad altri in treno, caricando la bicicletta negli spazi dedicati sui convogli. Il noleggio di biciclette è molto diffuso e ha un costo competitivo, soprattutto se si noleggia la bici per più giorni.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).