Cosa vedere a Marsiglia

La seconda città più grande della Francia, Marsiglia coniuga atmosfere balneari ad una vivacità cosmopolita. Il suo pittoresco porto naturale l’ha resa un importante centro commerciale per secoli ed è oggi è una delle attrazioni della città. Musei, quartieri storici, palazzi e chiese sono tra i tanti luoghi da visitare a Marsiglia e in questa guida vediamo i principali.

Basilica di Notre Dame de la Garde

In cima alla collina di Garde Hill, nel punto in cui un tempo sorgeva un forte, oggi si trova la basilica di Notre Dame de la Garde. È uno dei punti di riferimento di Marsiglia e domina dall’alto la città portuale con il suo maestoso campanile sormontato da una grande statua della Vergine Maria. Popolare destinazione per i pellegrini, ospita un santuario dedicato alla Vergine Maria.

Porto Vecchio di Marsiglia

Il Porto Vecchio, o Vieux Port, è un porto naturale in uso sin dai tempi dell’antica Grecia, anche se oggi serve principalmente come popolare attrazione turistica. È perfetto per piacevoli passeggiate e per rilassarsi con un caffè o un aperitivo in una caffetteria affacciata sull’acqua. L’abbazia di St. Victor, una delle più antiche chiese cristiane in Francia, si trova qui, così come il faro, il Phare de Sainte Marie e un piccolo museo dedicato al porto.

Fort Saint-Jean

Fort Saint-Jean è un’enorme fortezza sul lungomare che segna l’ingresso al Porto Vecchio. Fu il re Luigi XIV ad ordinarne la costruzione e nel corso del tempo fu destinato a vari usi: prima un penitenziario per prigionieri politici durante la Rivoluzione francese, e in seguito un luogo di addestramento per le nuove reclute della Legione straniera francese. Occupato dai militari tedeschi, gran parte del forte fu distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e restaurato 30 anni dopo. Oggi fa parte del complesso museale MuCEM e vanta spettacolari giardini mediterranei accessibili da una passerella sospesa sul mare.

MuCEM

Il MuCEM, formalmente noto come il Musée des Civilizations de l’Europe, è dedicato alla storia e alla cultura dell’Europa e del Mar Mediterraneo, da scoprire attraverso dipinti, manufatti, proiezioni e film. Si trova vicino a Fort Saint Jean e inaugurato nel 2013, quando Marsiglia fu nominata Capitale europea della cultura. Il superbo edificio contemporaneo del museo rappresenta il volto moderno di Marsiglia.

Palais Longchamp

Il palazzo Palais Longchamp venne creato per celebrare la costruzione del Canale di Marsiglia, che porta l’acqua dal fiume Durance a Marsiglia. L’edificio riccamente decorato fu inaugurato nel 1869 dopo 30 anni di lavori ed è particolarmente spettacolare di notte quando è illuminato. Oggi ospita il museo di storia naturale e di belle arti della città ed è immerso tra i prati verdi di Parc Longchamp, uno dei giardini più importanti della Francia. Il parco ospita anche notevoli statue, una grotta artificiale e un classico giardino francese.

Le Panier

Splendidamente situato su una collina sopra il Vieux Port, questo colorato quartiere è il centro storico e il cuore culturale di Marsiglia. Le Panier è il quartiere più vecchio di Marsiglia, abitato fin dall’antichità quando i Greci si insediarono qui nel 600 a.C. Con le sue ripide e strette stradine tortuose e i pittoreschi edifici color pastello, questa zona offre uno scorcio sull’affascinante personalità di Marsiglia. Un tempo quartiere della classe operaia, oggi conserva un affascinante carattere multietnico e artistico ed è una zona bellissima da esplorare a piedi: troverete un’autentica cucina algerina, boutique di artigiani locali, negozi di alimentari e gallerie d’arte. Il vivace viale La Canebière è il cuore del quartiere e non mancano diversi monumenti importanti come la Cathédrale de la Major e la Vieille Charité, che ospita un museo con interessanti mostre di arte contemporanea.

Cathedrale de la Major

I visitatori della Cathedrale de la Major restano affascinati dalla bellezza di questa chiesa cattolica, caratterizzata da alti soffitti e favolosi mosaici. Nonostante non sia la più famosa chiesa della città, è la più antica e offre meravigliosi panorami sul porto.

Chateau d’If

Château d’If è una fortezza isolana nel Mar Mediterraneo al largo di Marsiglia. Fu costruito nel 1524 per difendere Marsiglia dagli invasori che si avvicinavano dal mare. Il castello ospitò in seguito prigionieri politici, ma è più famoso per essere stato l’ambientazione del romanzo del XIX secolo “Il Conte di Montecristo“, scritto da Alexander Dumas. È possibile raggiungere l’isola di If e il castello con un breve tragitto in barca dal Porto Vecchio di Marsiglia.

Parco Nazionale Les Calanques

Les Calanques è uno splendido parco nazionale a soli 15 km da Marsiglia e si trova tra la città e il pittoresco villaggio di pescatori di Cassis. Il paesaggio unico si distingue per le maestose pareti di roccia calcarea con insenature a forma di fiordo altamente scenografiche che si affacciano su un mare color turchese. Gli appassionati di sport all’aria aperta troveranno molte cose da fare, come nuoto, kayak e trekking, con un eccellente rete di sentieri che consente di apprezzare le viste sulla costa e la natura di questo luogo. Per chi vuole rilassarsi, ci sono anche crociere in barca che offrono scenari spettacolari.

Cité Radieuse

Costruito tra il 1947 e il 1952, questo condominio in cemento divenuto sito UNESCO fu il primo “Unité d’Habitation” dell’architetto svizzero Le Corbusier, un progetto che sarebbe stato ripetuto in Europa nel dopoguerra. L’idea era quella di concentrare case, le strade e i servizi di una città in un unico complesso di cemento di 18 piani. Tante persone vivono ancora qui, ma è disponibile un tour guidato che vi porta in uno degli appartamenti originali restaurati e alla terrazza panoramica da cui ammirare la città.

L’Estaque

Oggi un sobborgo nord-occidentale di Marsiglia, L’Estaque era in origine un villaggio di pescatori che ha ispirato Cézanne, Braque e altri pittori di fine 1800. Cézanne in particolare ha trascorso molto tempo a L’Estaque, dipingendo scene del villaggio e del mare in diverse stagioni.

L’artista di Marsiglia, Adolphe Monticelli, fu un altro pittore legato al villaggio, e proprio qui è possibile visitare un museo dove è custodita la più grande collezione delle sue opere al mondo.

Tra le cose più belle da fare qui c’è una passeggiata nel vecchio porto dove troverete bancarelle di street food e dolci.

Museo di Storia di Marsiglia

Vicino al Porto Vecchio, questo museo accompagna i visitatori attraverso i numerosi secoli di storia di Marsiglia. Perfetto per gli appassionati di storia, ospita una collezione molto vasta che include anfore, ceramiche, frammenti architettonici, resti di antiche navi, mosaici, sarcofagi e molto altro.

Oltre ai tanti reperti che spaziano dall’epoca degli antichi Greci fino al 1900, ci sono mappe e modelli che illustrano Marsiglia in tutte le fasi della sua storia, e una serie di siti archeologici contenenti bastioni, edifici portuali e una necropoli.

Vallon des Auffes

Vallon des Auffes è una piccola insenatura lungo la costa di Marsiglia con scogliere non molto alte su entrambi i lati. Con i suoi cottage e le barche da pesca colorate, offre un salto indietro nel tempo.

Costruito da pescatori italiani nel 1700, fu un seguito collegato alla città dalla passeggiata costiera Corniche Kennedy. Questa piccola insenatura vanta alcuni dei migliori ristoranti di pesce della città ed è un bellissimo luogo per passeggiare e vivere un lato diverso e più tradizionale di Marsiglia.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).