Scale alla foresta di bambù di Arashiyama.

Cosa vedere ad Arashiyama

Arashiyama è un piacevole sobborgo situato nella periferia occidentale di Kyoto e sin dal passato è stato particolarmente apprezzato da coloro che desideravano ritagliarsi qualche istante di tranquillità e relax in bellissimi scenari naturali. Popolare soprattutto durante la fioritura dei ciliegi e in autunno, Arashiyama offre diverse attrattive, tra cui templi e santuari, negozi e ristoranti e una famosa  foresta di bambù. Se siete curiosi di scoprire questo distretto di Kyoto, eccovi una guida su cosa vedere ad Arashiyama.

Foresta di bambù

Foresta di bambù di Arashiyama, senza persone.

La foresta di bambù di Arashiyama è l’attrattiva più popolare di questo luogo e si trova a pochi passi dal tempio Tenryuji. La fitta distesa di bambù altissimi offre un rifugio perfetto per chi vuole immergersi tra i colori e i profumi della natura sia a piedi che in bicicletta passeggiando sui sentieri dedicati. Il sole che filtra appena tra le chiome dei bambù e la brezza che soffia muovendo gli alberi  creano una magica atmosfera.



Villa Okochi Sanso

La villa Okoci Sanso a Kyoto.

Accanto alla foresta di bambù si trova l’ex residenza del noto attore giapponese del passato, Okochi Denjiro, divenuta oggi un museo che comprende diversi edifici, una sala da tè e incantevoli giardini. Potete accedervi ogni giorno dalle 9 alle 17 per un costo di 1000 yen che include anche una merenda a base di tè matcha e dolcetti tipici.



Parco delle scimmie

Persone giocano con le scimmie nel parco di Iwatayama.

Tra le montagne di Arashiyama, non distante dal ponte Togetsukyo, si trova una riserva naturale che ospita una numerosa colonia di scimmie. Le scimmie gironzolano liberamente per il parco e potete osservarle ma senza avvicinarvi troppo o toccarle, in quanto sono pur sempre allo stato selvatico. Dal parco delle scimmie si ha anche una bella vista sulla città.  



Tempio Jojakko-ji

Pagoda del tempio Jojakko-ji in una splendida giornata estiva.

Fondato nel 1596, il Tempio Jojakkoji è composto da un piccolo complesso di edifici e offre un’atmosfera molto tranquilla e silenziosa. La sua posizione tra le montagne lo rende perfetto per ammirare la città di Kyoto dall’alto e accresce il fascino del tempio circondandolo con foreste di cedri, aceri e distese di muschio.


Tenryu-ji

Il tempio Tenryu-ji.

Situati ai piedi delle montagne, il tempio di Tenryu-ji è un’importante sede della scuola Rinzai Zen e  la sua storia è fortemente intrecciata alle vicende della famiglia imperiale e della dinastia degli shogun Ashikaga. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per i numerosi tesori che custodisce, tra cui edifici molto antichi e splendidi dipinti, il tempio è visitato ogni anno da un gran numero di turisti e pellegrini.


Ponte Togetsukyo

Il ponte Togetsukyo è uno dei simboli di Arashiyama e sebbene quello di oggi sia una ricostruzione degli anni ’30, la struttura originale risale al Periodo Heian (794-1185). Lungo 155 metri, il ponte attraversa il fiume Katsura ed è reso ancora più bello dalla cornice che lo circonda: sullo sfondo s’innalzano pendii di montagne ricoperti di foreste, mentre accanto al ponte si estende una splendida area verde arricchita da tanti alberi di ciliegio.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).