Come muoversi a Melbourne

Muoversi a Melbourne è davvero molto semplice, grazie ad un sistema dei trasporti pubblici che include tram, autobus e treni su cui si può viaggiare utilizzando una tessera unica ricaricabile o un pass turistico (myki card/explorer).  A meno che non desideriate raggiungere le zone periferiche o i dintorni della città, il centro e i quartieri vicini si possono comodamente esplorare a piedi, in bici o con il tram gratuito.  Al Melbourne Visitor Information Centre, situato in Federation Square, potete ricevere una mappa gratuita della città e dei trasporti che fornisce informazioni utili sulle varie linee dei mezzi pubblici.

Se la vostra visita si limita al centro della città, vi sconsiglio quindi anche di noleggiare un’auto, non tanto per una questione di traffico, poiché Melbourne è meno caotica rispetto a Sydney, ma piuttosto perché guidare in centro può risultare complicato: bisogna innanzitutto stare attenti a non intralciare  le corsie dei tram e inoltre è necessario munirsi di un pass quando si percorre la CityLink, un sistema di strade urbane che prevedono il pagamento di pedaggi.
Se avete in programma un viaggio nell’incantevole città di Melbourne, eccovi una guida completa ai trasporti disponibili per muoversi in città, a partire dall’arrivo in aeroporto.

Dall’aeroporto al centro

L’aeroporto di Melbourne dista 20 km dalla città e potete facilmente raggiungibile la vostra sistemazione in vari modi:

  • navetta SkyBus. È il mezzo migliore per raggiungere la città ed è disponibile 24 ore su 24: a differenza degli autobus tradizionali  effettua meno fermate e arriva in città in circa 20 minuti, traffico permettendo.  Le corse sono frequenti, ogni 10 minuti circa, e il capolinea è la Southern Cross Station. Il biglietto costa 18 dollari solo andata e 35 dollari con ritorno; non è necessario prenotare in anticipo.
  • Autobus. Il servizio di autobus è più lento (circa un’ora per arrivare in centro), ma anche più economico rispetto alle navette. Potete acquistare sia il biglietto al prezzo di 6 dollari con la tessera ricaricabile myki card.
  • Taxi. I taxi sono senza dubbio il mezzo più comodo per viaggiare, soprattutto se arrivate di notte o se viaggiate con molti bagagli perché vi permette di arrivare direttamente a destinazione. Il prezzo di una corsa fino al centro è di 55-65 dollari e il tempo di percorrenza è di 30 minuti circa.

Spostarsi in città

Biglietti e pass per mezzi pubblici

A meno che non utilizziate solo il tram gratuito che serve il centro della città, per viaggiare su tutti gli altri mezzi pubblici dovrete pagare un biglietto calcolato in base alla distanza e al tempo. Capire  Autobus, tram e treni utilizzano un sistema tariffario unico che suddivide la città in due zone: la zona 1 include tutti i quartieri centrali, mentre quelli periferici sono raggruppati nella zona 2.  I biglietti singoli non sono più acquistabili a Melbourne, ma è obbligatorio munirsi della myki card, una tessera ricaricabile dal costo (non rimborsabile) di 6 dollari per gli adulti e 3 dollari per i bambini che potete comprare in aeroporto, nelle stazioni e nei convenience store. Una volta acquistata la myki card dovete semplicemente ricaricarla alle macchinette presso le varie stazioni. Capire il funzionamento della myki card potrebbe essere un po’ complicato all’inizio, perché ci sono due fattori da considerare, ovvero:

  • la zona. Un biglietto all’interno della zona 1 o per un tragitto che includa entrambe le zone costa 4,10 dollari, mentre nella zona 2 costa 2,80 dollari.
  • Il tempo. Una volta che avrete obliterato la tessera il biglietto resta valido per 2 ore e se il viaggio si conclude in questo arco di tempo vi viene addebitato solo questo importo, altrimenti, se continuate ad usufruire dei mezzi per altri viaggi viene addebitata una tariffa giornaliera che corrisponde a 8,20 dollari per la zona 1 e 5,60 dollari per la zona 2 durante la settimana, mentre nel weekend c’è una tariffa fissa di 6 dollari.

Per questo è importante ripassare la tessera alla macchinetta prima di scendere dal mezzo: in questo modo viene addebitato il giusto importo in base al tempo e alla zona in cui viaggiate. Se infatti vi dimenticate di obliterare nuovamente la tessera il sistema addebita automaticamente la tariffa giornaliera e la zona più costosa, ovvero la 1.
Se avete in programma di usare spesso i mezzi, potete anche optare per il myki pass, che offre corse illimitate ed è disponibile in versione settimanale al prezzo di 41 dollari per entrambe le zone e 28 dollari per la zona 2.

Per i turisti è stato concepito anche il myki Explorer, un pacchetto dal costo di 15 dollari che include un pass giornaliero con corse illimitate su tutti i mezzi pubblici e ricaricabile a vostro piacimento, una mappa dei trasporti, un piccolo souvenir e sconti per le principali attrazioni della città.  

Tram

L’area CBD di Melbourne include una “Free Tram Zone” dove è possibile viaggiare sui tram gratuitamente: le fermate sono ben contrassegnate e si trovano accanto ad alcune delle maggiori attrattive turistiche come  il Queen Victoria Market, la zona portuale di Docklands e la Flinders Street Station accanto a Federation Square. Alle varie linee dei tram si aggiunge il tradizionale Circle City Tram, un vecchio tram che effettua un percorso lento e circolare attorno al centro ed oltre ad offrire un tragitto panoramico e dalle atmosfere retrò, arricchisce il vostro viaggio con un commento registrato con informazioni e curiosità sulle varie attrazioni di Melbourne.
Al di fuori della zona gratuita dovete invece pagare il biglietto con la myki card. 

Treni

La rete ferroviaria di Melbourne è molto estesa e comprende sia linee extraurbane che una linea circolare metropolitana, chiamata City loop, che serve le zone del centro con cinque stazioni nel CBD: Southern Cross Station, Flagstaff, Melbourne Central, Parliament e Flinders Street. Tutti i treni partono proprio dalla Flinders Street Station, la stazione principale della città. I treni offrono corse frequenti e possono essere particolarmente affollati durante le ore di punta.
Le stazioni sono tutte moderne e ricche di servizi, in particolare la Southern Cross, che vanta due supermercati, negozietti e punti informazioni. 

Autobus

Le zone di Melbourne non servite dai tram e dai treni sono coperte dagli autobus. La rete offre inoltre collegamenti con le stazioni principali, i luoghi di interesse turistico, i centri commerciali e gli impianti sportivi della città. Per i turisti è stato anche progettato un servizio speciale, il Melbourne Visitor Shuttle, un ottimo modo per esplorare le aree centrali della città: effettua 13 fermate solo nelle principali attrazioni nella zona di CBD, Carlton e Docklands. Il prezzo è di soli 10 dollari per un biglietto valido due giorni e potete scendere e risalire a vostro piacimento; le partenze sono ogni 30 minuti e il percorso totale dura 90 minuti durante il quale i passeggeri ascoltano un’audioguida sulla città. Potete acquistare i biglietti a bordo o al Visitor Centre.

Servizio notturno

Durante la settimana autobus, treni e tram operano dal mattino presto fino alle 21-24, ma nel weekend entra in funzione il Night Network, un servizio di trasporto notturno che interessa tutti i mezzi pubblici della città e permette di spostarsi comodamente in città per tutta la notte.

Taxi

I taxi di Melbourne possono essere di colore giallo, bianco e argento, e sono molto numerosi in centro mentre più difficili da individuare nelle zone periferiche. Accanto alle stazioni e attrazioni turistiche principali troverete alcuni mezzi in sosta, ma potete sempre fermare un taxi per strada o chiamare al numero ufficiale per prenotare una vettura. Pur essendo un mezzo comodo per girare la città, il taxi non è di certo tra le soluzioni più economiche: un breve viaggio parte da un minimo di 10 dollari e di notte viene applicata una tariffa maggiorata del 20%. Se normalmente i taxi operano a tassametro, da mezzanotte alle 5:00 del mattino viene stipulata una tariffa fissa in base alla vostra destinazione e ogni corsa deve essere inoltre pagata in anticipo. Negli ultimi anni anche servizi come Uber stanno diventando sempre più popolari in città.

In bicicletta

Melbourne vanta una rete estesa di piste ciclabili e la superficie pianeggiante della città favorisce gli spostamenti in sella alle due ruote. Considerato che il centro ha dimensioni piuttosto compatte, noleggiare una bici è un ottimo modo per esplorare la città. In alcuni casi i percorsi sono in condivisione con i pedoni, perciò è necessario sempre prestare molta attenzione e indossare il casco, che è obbligatorio per legge.
Uno dei percorsi turistici più amati è lo Yarra Trail, che costeggia tutto il fiume, dalla foce fino a Westerfolds Park, nella periferia di Melbourne, passando attraverso il cuore della città.  Esiste poi anche il Capital City Trail, un percorso circolare che invece si limita al centro e alla zona portuale  Docklands.

Oltre i vari negozi di noleggio privati, la città mette a disposizione anche un servizio di noleggio pubblico molto economico, il Melbourne Bike Share, dal prezzo di soli 3 dollari al giorno. L’unico svantaggio è il limite di 30 minuti per ogni noleggio: ciò significa che allo scadere del tempo si deve restituire la bici in uno dei punti sparsi per la città e poi rinoleggiarla nuovamente se si desidera continuare perciò è preferibile usare questo sistema se volete fare un giro breve. Il casco lo si può acquistare in tutti i 7-Eleven per pochi dollari e poi restituirli con un rimborso parziale.   

Noleggio di moto o scooter

Ultimamente le moto e gli scooter stanno diventando sempre più numerosi a Melbourne, grazie al fatto che possono circolare sulla rete CityLink gratuitamente a differenza delle macchine e possono parcheggiare gratis in città. Noleggiare uno scooter o una moto potrebbe quindi essere un’ottima alternativa se volete spostarvi in città in maniera indipendente.