Dove dormire a Sydney

Sydney è la città più antica dell’Australia e si è ampliata nel corso del tempo, sviluppandosi su quartieri con origini, e quindi anche caratteristiche, molto diversi: al vivace centro della città, con i suoi grattacieli moderni e boutique, si affiancano infatti zone in cui il paesaggio è dominato da spiagge bianche e onde altissime, come Bondi Beach, e quartieri storici caratterizzati da viali acciottolati ed edifici antichi.  La città si estende lungo la baia di Port Jackson, su cui domina l’Harbour Bridge, il ponte simbolo della città, che collega la parte nord della baia, quella più moderna, con il centro storico della città e il porto.

Sydney è una città molto estesa e scegliere dove alloggiare non è facile per chi non l’ha mai visitata perché anche se i quartieri centrali non sono molti, esistono zone periferiche molto particolari e altrettanto ricche di attrazioni da non sottovalutare. Nella scelta della zona oltre alle atmosfere e alla comodità offerte dal quartiere, è necessario tenere conto anche del budget: i quartieri che affacciano sulla baia sono quelli più esclusivi e costosi, perciò se volete risparmiare è meglio scegliere una zona più interna.

Se avete in programma di visitare la città più cosmopolita dell’Australia, eccovi una guida completa sui quartieri migliori in cui alloggiare.

CBD -Centro

Come ogni città Australiana, anche Sydney ha il suo CBD, ovvero il centro, in cui hanno sede grandi grattacieli di uffici, banche e viali dedicati allo shopping di lusso.  È una zona molto vivace durante il giorno, in particolare nelle giornate lavorative, mentre è un po’ più spento alla sera. Accanto ai luoghi degli affari sorgono isole pedonali come Martin Place, ricca di negozi e animata dagli artisti di strada, grandi centri commerciali, tra cui il famoso Queen Victoria Building, un complesso elegantissimo che ospita boutique, bar e ristoranti. Questa zona è perfetta per chi vuole avere le principali attrazioni a pochi passi o facilmente raggiungibili con i mezzi: il CBD confina infatti con i quartieri The Rocks, Darling Harbour, Chinatown e Kings Cross, che rappresentano i maggiori luoghi di interesse turistico. Ma anche lo stesso CBD ospita tante attrazioni, come il Municipio, il Museo di Storia Naturale e la Sydney Tower, dalla cui terrazza panoramica si gode una splendida vista sulla città che spazia dalla baia alle Blue Mountain.

Le sistemazioni rispecchiano l’atmosfera sofisticata, con hotel di lusso delle catene internazionali più prestigiose ed appartamenti in affitto per le vacanze.

Darling Harbour

Lungo una piccola insenatura della baia di Sydney in quello che un tempo era un vecchio porto oggi sorge uno dei quartieri più frizzanti della città, sia di giorno che di notte. Perfetto per tutti i viaggiatori, dalle famiglie alle coppie in luna di miele, Darling Harbour è una zona ricreativa con ristoranti e bar affacciati sulla baia, discoteche e attrazioni perfette per i bambini come l’Aquario e lo Zoo della città, il museo delle cere Madam Tussaud e tante aree giochi. Attorno ai moli sorgono numerosi grattacieli, alcuni dei quali ospitano grandi hotel. Essendo una zona moderna e molto turistica non è propriamente un’area economica in cui alloggiare, ma d’altra parte avete tanti spunti per il divertimento e con una breve passeggiata potete raggiungere i principali quartieri della città. Darling Harbour si trova ad ovest del centro.

Circular Quay-Sydney Harbour

Questa è senza dubbio la zona più bella di Sydney, che prende il nome dal più grande hub dei trasporti della città: da qui partono treni, autobus e traghetti per ogni zona della città. Ma questa zona è ancora più famosa per ospitare le attrazioni simbolo della città la Sydney Opera House e il porto da cui si godono splendide viste sul ponte di Sydney. Lungo il porto si susseguono ristoranti, locali notturni, caffetterie e negozi di ogni tipo perciò prendetevi del tempo per godervi una passeggiata rilassante. Proprio accanto alla Sydney Opera House si trovano i bellissimi giardini botanici, dove potete camminare circondati, su un lato, da una rigogliosa vegetazione tropicale, mentre sull’altro lato lo sguardo puù spaziare su panorami mozzafiato sulla baia.

Questa zona è ricca di hotel di lusso e piuttosto costosi che circondano il porto, ma se avete pochi giorni da trascorrere in città e non avete problemi di budget, potrebbe essere più comodo alloggiare qui: gran parte delle linee di autobus e treni partono e arrivano alla stazione Circular Quay e dal molo salpano crociere turistiche e traghetti diretti a Manly Beach.  Inoltre la zona di Circular Quay si trova a pochi minuti a piedi dal centro della città e da altre zone di interesse turistico.

The Rocks

The Rocks è il nucleo storico di Sydney e nonostante qualche piccola opera di ammodernamento conserva ancora il suo fascino antico, che rivive nel reticolato di strade acciottolate e negli storici cottage che si affacciano su stretti vicoli. Per chi vuole immergersi nelle atmosfere dell’Australia di un tempo, questo è il quartiere ideale. Si trova a cinque minuti da Circular Quay, quindi sarete vicinissimi alle attrazioni principali, come la Sydney Opera House.  Molto frequentato dai turisti e dalla gente del posto, è un quartiere molto vivace e con un ricco programma di eventi che si aggiungono ad una serie di musei, gallerie, e ai mercati del fine settimana. Particolarmente indicato per chi si ferma pochi giorni in città, The Rocks dispone di una gamma di piccoli hotel eleganti con vista sulla baia e ostelli per giovani: è il quartiere ideale per ammirare i fuochi d’artificio illuminare il cielo sopra la baia di Sydney a Capodanno.

In particolare nel weekend la zona nei dintorni di George Street può diventare un po’ rumorosa: qui si trovano alcuni dei pub più antichi di Sydney, dove si ascolta musica dal vivo assaggiando una birra locale.

Alcuni antichi edifici ospitano eleganti boutique e negozietti dove  potete trovare souvenir e oggetti artigianali di ottima qualità.

Haymarket – Chinatown – Central Station

Poco più a sud del centro della città, il quartiere di Haymarket, la Chinatown di Sydney, è perfetto per i giovani e chi ha un budget limitato: qui sorgono tanti ostelli e strutture low cost.  Come ogni Chinatown che si rispetti, è una zona brulicante di vita, dove trovate mercati tradizionali come il Paddy’s Market, dove acquistare souvenir economici, ristoranti e take away di cucina cinese e centri commerciali.  Se siete di passaggio in città, questa è una zona perfetta: la Central Station, nel cuore del quartiere, è tra le principali stazioni della città e da qui potete non solo prendere treni e autobus diretti agli altri quartieri di Sydney e alle cittadine australiane limitrofe, ma anche l’Airtrain per arrivare all’aeroporto. Per una maggiore comodità, vi consiglio di prenotare una struttura tra quelle che sorgono proprio adiacenti alla stazione.

Kings Cross

È il quartiere a luci rosse della città e si trova ad est del centro. I suoi viali abbondano di locali notturni per adulti, ristoranti e hotel. Sconsigliato alle famiglie e a chi preferisce una zona tranquilla, King Cross è anche il regno dei giovani backpackers grazie alla presenza di tantissimi ostelli, tra i più economici di Sydney. A primo impatto, può sembrare una zona pericolosa, ma è sempre ben sorvegliata dalla polizia. Ideale per giovani viaggiatori solitari e coppie e per chi ha un budget limitato, Kings Cross è anche ben collegato agli altri quartieri della città.

Darlinghurst

Confinante con Kings Cross, questo quartiere in passato ospitava numerosi bordelli che oggi però sono stati sostituiti da pub, café, negozietti vintage e gallerie d’arte. Oggi Darlinghurst è anche il regno della comunità LGBT  e proprio lungo Oxford Street si susseguono numerose attività che espongono la bandiera arcobaleno. È un quartiere energico, soprattutto nella zona accanto ad Oxford Street, dove ogni marzo si tiene la famosa parata del martedì grasso. Anche alla sera il quartiere resta piuttosto animato, grazie alla presenza di discoteche, pub, teatri di cabaret e bar frequentati dalla comunità LGBT.  

Da Darlinghurst potete comodamente raggiungere il centro passeggiando attraverso Hyde Park, la splendida area verde che si estende al confine del quartiere, ma se avete poco tempo potete prendere un autobus da una delle fermate di Oxford Street o prendere il treno dalla vicina stazione di Kings Cross. In quanto a sistemazioni trovate un po’ di tutto, tra cui ovviamente anche hotel e B&b riservati alla clientela gay.

Paddington

Questo antico sobborgo vittoriano confinante con Darlinghurst è oggi una tranquilla ed elegante zona residenziale, con ampi viali alberati su cui si affacciano boutique, ristoranti raffinati, pub e gallerie d’arte. È il quartiere della moda e del design per eccellenza e lo si percepisce dai tanti negozi di abbigliamento, arredi per la casa e gioielli. Il sabato l’atmosfera si anima con il mercato settimanale Paddington Market che si svolge vicino ad Oxford Street. È la zona ideale se volete immergervi maggiormente nello stile di vita locale e mescolarvi tra la gente del posto. Anche se nella zona non ci sono grandi attrazioni, Paddington è ben collegata al resto della città e al centro. È un quartiere dalle forti atmosfere europee, dove abbondano ristoranti e caffetterie che propongono specialità internazionali. Situato a breve distanza dal centro, Paddington rappresenta un buon compromesso anche per chi vuole unire la visita della città a qualche giornata in spiaggia, considerato che Bondi Beach dista soli 15 minuti con i mezzi. Le sistemazioni includono principalmente piccoli hotel eleganti, appartamenti e B&B.

Bondi e Coogee

Se viaggiate in alta stagione, e soprattutto se siete appassionati di mare e surf,  tra le zone più famose in cui alloggiare ci sono Bondi Beach e Coogee, situate l’una vicino all’altra e collegate da una bellissima passeggiata panoramica che si snoda accanto alla costa. Qui lo stile di vita è quello balneare: gli alloggi offrono incredibili viste sull’oceano e la vita scorre in spiaggia, tra onde da cavalcare e caffetterie in cui rilassarsi. Le aree verdi che affiancano le spiagge sono attrezzate con zone per picnic e barbecue. A ridosso della spiaggia si estende il quartiere vivace di Bondi, con i suoi mercati settimanali di abbigliamento e prodotti agricoli, i negozietti che vendono attrezzatura per gli sport acquatici e souvenir e i ristoranti che propongono ogni genere di cucina. L’elevata presenza di giovani e backpacker ha portato alla proliferazione di ostelli e strutture low cost, ma non mancano hotel di lusso, B&b e appartamenti. Pur offrendo viste splendide e un’atmosfera giovane e rilassata, Bondi non è probabilmente la soluzione ideale se avete poco tempo per visitare la città: dista infatti circa 30 minuti dal centro di Sydney e per raggiungere la spiaggia si deve prendere il treno e poi salire sull’autobus che ferma direttamente di fronte a Bondi Beach.

Manly

Manly è una delle zone più popolari di Sydney e si trova a nord della città. Facilmente raggiungibile con il traghetto che parte dal porto di Sydney, Manly è una delle destinazioni più gettonate per un’escursione nel weekend all’insegna del mare e dello shopping. In alta stagione le sue spiagge sono sempre affollate di famiglie e giovani intenti a praticare surf, snorkeling e altri sport acquatici. Più elegante e tranquilla di Bondi Beach, Manly viene spesso scelta come zona in cui alloggiare da tanti turisti che qui possono immergersi in un’atmosfera rilassata, fare trekking in mezzo alla natura e dedicarsi a tante attività con i bambini. Alla sera ci si ritrova nei vari locali, pub e ristoranti della zona e per chi vuole raggiungere il centro basta prendere il traghetto. In quanto a sistemazioni trovate un po’ di tutto, da confortevoli B&b agli ostelli, dagli hotel di lusso alle case vacanza vista mare.

In tenda al Taronga Zoo

Questo zoo sorge su una collina nella parte occidentale di Sydney e ospita numerose specie animali  australiane come koala, canguri, wombat, ecc. La collocazione del parco è molto scenografica perché si trova proprio dal lato opposto della baia di Sydney, offrendo bellissime viste sull’Opera House e sul ponte. Lo zoo offre la possibilità di alloggiare nel campeggio e partecipare a tante attività con gli animali, un’esperienza davvero molto divertente ed emozionante soprattutto se viaggiate con i bambini. Per raggiungere il centro, vi basterà poi prendere il traghetto fino a Circular Quay.