Come muoversi a Brisbane

Brisbane, come gran parte delle grandi città australiane, ha un sistema di trasporti molto sviluppato, progettato in modo tale che i turisti possano fare a meno di noleggiare una macchina per muoversi in città, a meno che non abbiano intenzione di esplorare i dintorni.  I mezzi a disposizione comprendono autobus, treni e traghetti, ai quali si aggiungono gli immancabili taxi. Muoversi all’interno della città è molto semplice e le maggiori attrazioni sono concentrate in un’area non molto vasta e pianeggiante, che permette di spostarsi comodamente a piedi o in bicicletta, grazie anche alle numerose piste ciclabili.

Se siete in partenza per la calda cittadina del Queensland, eccovi una guida completa su come muovervi a Brisbane, a partire dall’arrivo in aeroporto.

Dall’aeroporto alla città

Una volta atterrati, avete varie alternative per raggiungere la città:

  • Airtrain. Il treno che collega l’aeroporto al centro è la soluzione migliore: sono previste partenze ogni 15 minuti circa e il tragitto dura 30 minuti, con fermate nelle stazioni Central, South Bank, Fortitude Valley e Roma Street. Il biglietto solo andata costa 17 dollari, mentre con ritorno 33 dollari. I treni sono operativi dalle 5-6 del mattino fino alle 21:00.
  • Navette. La società Coachtrans/Con-x-ion  offre dei transfer in navetta diretti al centro di Brisbane e ad altre città della costa. I prezzi partono da 16 dollari e i passeggeri vengono lasciati direttamente di fronte agli hotel. Il tempo di percorrenza varia in base al traffico ma considerate tra i 20 e i 60 minuti.  È preferibile prenotare in anticipo.
  • Taxi. All’esterno del terminal troverete lo stand dei taxi, che portano i turisti in città per un costo di circa 50-60 dollari (ma è sempre chiedere informazioni sul prezzo al tassista). Se viaggiate in più persone, il taxi è il mezzo migliore, in quanto potete dividere il costo ed è inoltre rapido e comodo. Se poi arrivate in piena notte è l’unico mezzo disponibile.

Spostarsi in città

Trasporti gratuiti: City Loop Bus e CityHopper Ferry

Per spostarsi all’interno delle aree centrali della città esiste un servizio di trasporto in autobus gratuito. Sono disponibili due linee, la City Loop e la Spring Hill Loop, che offrono un servizio di trasporto nella zona CBD e nel quartiere di Spring Hill, con partenze ogni 10 minuti tra le 7:00 del mattino e le 18:00 di sera. Le fermate si trovano accanto ai luoghi di maggiore interesse e le principali sono Queen St Mall, City Botanic Gardens, Central Station e Riverside.

Il medesimo servizio di trasporto gratuito è offerto anche dai traghetti CityHopper, riconoscibili dal colore rosso, che servono esclusivamente i moli del centro e vi permettono di attraversare il fiume godendovi il panorama della città a costo zero. Il CityHopper ferry parte da North Quay fino al molo di Sydney St, nel quartiere New Farm.

Autobus, traghetti e treni: i biglietti

I tre principali mezzi di trasporto pubblico di Brisbane sono accomunati da un unico sistema di biglietti, chiamato TransLink, che agevola il passaggio da un mezzo all’altro, in alcuni casi senza dover pagare alcuni supplemento.

I biglietti per un viaggio di sola andata su questi mezzi partono da un minimo di 4 dollari, ma i prezzi variano poi a seconda della zona in cui siete diretti. Per evitare di acquistare il biglietto ogni volta, è possibile usufruire della Go Card, una tessera ricaricabile che scala automaticamente l’importo del biglietto ad ogni tragitto. Potete acquistare la tessera nelle stazioni dei treni, alle biglietterie automatiche e nei convenience store; al momento dell’acquisto viene richiesto un deposito di 10 dollari. Oltre alla praticità, uno dei vantaggi della Go Card è anche la convenienza: con la tessera i prezzi delle corse sono infatti scontati del 30%. Sia il deposito che il credito residuo vengono rimborsati quando si restituisce la tessera.

Autobus

Brisbane ha un’ampia rete di autobus, con diverse linee che operano generalmente dalle 6:00 alle 23:00. Su ogni mezzo trovate indicato il numero della linea e la destinazione. La maggior parte delle linee partono e terminano dal Queen St Bus Station, a Fortitude Valley e offrono collegamenti con la linea dei treni presso la Roma Street station. Se pensate di usare spesso gli autobus vi suggerisco di munirvi della Go Card: su alcune linee, soprattutto nelle ore di punta, non vengono venduti i biglietti (in questo caso sull’autobus comprare la lettera P) e spesso l’autista non dispone di resto, quindi è preferibile essere già preparati con la tessera oppure acquistando i biglietti nei convenience store. In particolari negli orari di maggior traffico vengono aggiunte altre linee express, che non effettuano tutte le fermate per agevolare il trasporto dei pendolari; se avete dei dubbi chiedete all’autista.

Brisbane offre anche un servizio di trasporto notturno nel weekend, chiamato NightLink, che serve i principali quartieri dell’intrattenimento notturno la zona del centro, i centri commerciali, le stazioni dei treni e i moli da cui partono i traghetti.

Treni

La rete ferroviaria di Brisbane permette di raggiungere velocemente tutti i sobborghi della città, anche quelli più periferici. Le principali stazioni sono Roma Street, Central, Fortitude Valley e Bowen Hills e da qui potete non solo raggiungere vari punti della città ma anche località fuori Brisbane come la Gold Coast e la Sunshine Coast. Solitamente i treni operano dalle 6:00 a mezzanotte, ma nelle sere del weekend il servizio è prolungato.

Traghetti

I traghetti che effettuano il trasporto lungo il fiume si distinguono in due tipologie: CityFerries e CityCats. Questi ultimi sono dei catamarani veloci usate per lo più per le lunghe tratte; collegano il centro con la zona di South Bank e molti quartieri periferici offrendo un servizio rapido e moderno. I CityFerries sono invece dei traghetti tradizionali più lenti che effettuano tragitti brevi e con più fermate. Le partenze dei traghetti sono ogni 20-30 minuti dalle 6:00 fino a poco dopo le 22:00 e tra le fermate principali ci sono North Quay (per il Queen St Mall), Riverside (per il centro) e South Bank. Anche sui traghetti potete usare la Go Card o in alternativa acquistare il biglietto a bordo. Fare un giro a bordo di questi traghetti è anche in modo per ammirare la città dall’acqua e godersi lo splendido panorama di Brisbane, ancora più suggestivo nelle ore del tramonto.

Taxi

I taxi offrono un servizio rapido in ogni momento della giornata e verso qualunque destinazione e se ad esempio durante la settimana fate tardi alla sera è spesso l’unico mezzo disponibile. Sia in aeroporto che per le strade della città i taxi sono sempre molto numerosi quindi non avrete difficoltà a fermarne uno, ma nelle zone periferiche è più facile trovarli in sosta vicino ai grandi centri commerciali, locali notturni e bar. Le principali compagnie di taxi sono Yellow Cabs e Black & White Cabs, che si distinguono per il colore delle vetture.  I taxi di Brisbane accettano pagamenti sia in contanti che in carta di credito e il costo della corsa viene determinato dal tassametro, eccetto in alcuni casi: tra mezzanotte e le 5:30 del mattino di venerdì e sabato, tutti i taxi che circolano per il centro e la zona di Fortitude Valley applicano una tariffa fissa per qualsiasi destinazione dobbiate raggiungere e il pagamento viene effettuato prima di iniziare la corsa.

Va detto che il taxi non è il modo più economico per girare la città perciò ve lo consiglio solo se non avete altri mezzi pubblici a disposizione.

Taxi a pedali Green Cabs

Brisbane è una delle città più green dell’Australia ed dal 2009 sono stati introdotti questi taxi ecologici a pedali, divenuti uno dei modi migliori per esplorare il centro della città. L’unico inconveniente è che sono operativi solo nel weekend e durante le festività.  Durante il giorno i Green Cabs stazionano accanto alla ruota panoramica di Brisbane, mentre di notte li trovate principalmente a South Bank, Fortitude Valley, lungo il fiume e tra le vie del centro. Ogni mezzo riesce ad ospitare fino a 2 adulti e due bambini. I prezzi partono da 5 dollari per brevi tragitti, ma sono disponibili anche dei tour.

In bicicletta

Lo splendido clima di Brisbane e le numerose piste ciclabili che attraversano la città favoriscono gli spostamenti sulle due ruote. Per chi vuole esplorare la città mantenendosi in forma e risparmiando, noleggiare una bicicletta è la soluzione perfetta. La città ha introdotto un sistema pubblico, il CityCicle che dispone di 150 punti di noleggio biciclette sparsi in tutta la città.  I turisti devono soltanto registrarsi, scegliendo tra un pass giornaliero al prezzo di 2 dollari e uno settimanale dal costo di 11 dollari, ma poi il servizio è totalmente gratuito, a patto di rispettare le condizioni del noleggio: potete usufruire del servizio illimitatamente durante il periodo di validità del pass ma è obbligatorio riconsegnare la bici ogni 30 minuti dal momento del noleggio e per questo vi consiglio di scegliere questa opzione solo se dovete fare dei brevi tragitti da un’attrazione all’altra. In alternativa esistono altri punti di noleggio privati in vari punti della città, tra cui all’interno dei Giardini Botanici. Qualunque servizio scegliate ricordatevi che indossare il casco è obbligatorio e la polizia è molto severa al riguardo: rischiate una multa di 120 dollari. Durante la passeggiata fate attenzione e mantenete la sinistra, in particolare nei casi in cui i percorsi siano condivisi tra ciclisti e pedoni.

Le biciclette possono circolare su tutte le strade, anche dove non sono presenti piste ciclabili, che però sono sempre più presenti e segnalate da una linea divisoria di colore verde.

A piedi

È il modo più economico e salutare per visitare la città e le dimensioni compatte di Brisbane unite alle promenade lungo il fiume e i percorsi nei parchi, agevolano chi ama camminare all’aria aperta e godersi la città a ritmo lento.

Auto a noleggio

Sia in aeroporto che in città trovate varie società internazionali di noleggio auto, ma tenete presente che è indispensabile avere una patente internazionale e una carta di credito a garanzia; la maggior parte delle società richiede però un’età minima di 25 anni. In generale non vi consiglio di noleggiare un’auto a Brisbane a meno che non abbiate intenzione di esplorare i dintorni o fare il classico viaggio lungo la costa est fino a Cairns, ma per circolare in città è a mio parere superfluo, data la presenza di tanti mezzi pubblici efficienti. Oltre al fatto che in Australia si guida a sinistra, gran parte delle strade del centro di Brisbane sono a senso unico, quindi potrebbe essere un po’ difficile orientarsi, e i parcheggi sono molti costosi: i prezzi si aggirano intorno ai 40 dollari al giorno.

Moto o scooter a noleggio

Un ottimo modo per esplorare la città e in sella ad una moto o uno scooter, che oltre al fatto di muoversi rapidamente in mezzo al traffico, offrono un ulteriore vantaggio: un numero elevato di parcheggi per moto, tutti gratuiti.  Trovate tante società di noleggio per turisti e anche in questo caso, come per le auto, è richiesta una patente internazionale e una carta di credito a garanzia. Oltre ad esplorare la città, a nord di Brisbane trovate tante strade panoramiche che attraversano la campagna del Queensland o si snodano lungo la costa: l’ideale se volete fare un tour fuori città ammirando gli splendidi paesaggi naturali dell’Australia.

Ti consiglio di venire in Giappone con AustraliaTour! Il viaggio di gruppo in Australia organizzato da me con il Tour Operator Blueberry Travel Company! Partenza a luglio 2018! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!