Colazione in Ungheria

Ogni paese ha le sue specialità gastronomiche, che includono anche i piatti tipici della colazione. Ma cosa mangiano gli ungheresi a colazione? Tradizionalmente in Ungheria, si fa una colazione abbondante che comprende diverse specialità salate e dolci, sebbene oggi i moderni ungheresi tendono a fare una colazione veloce con caffè o tè, un panino con affettati o burro e marmellata oppure dei cereali con il latte. I bambini per colazione amano il budino di riso (tejberizs) o la crema di semolino (tejbegríz), conditi con cacao in polvere e zucchero o con sciroppo di frutta.

Tuttavia alcuni piatti e alimenti della tradizione restano un punto fermo delle abitudini degli ungheresi, che in particolare nei weekend si dilettano in brunch e colazioni più sostanziose con pietanze che forse per noi risultano un po’ difficili da digerire di prima mattina. La cucina ungherese è infatti nota per contenere molta carne, paprika, peperoni, pomodori, cipolle e pane, quindi non sorprende che ritroverete questi ingredienti anche nei piatti della colazione. Ma vediamo meglio nel dettaglio quali sono gli alimenti e i piatti della colazione ungherese.

Com’e la tradizionale colazione ungherese

Pane, salumi e formaggi

La colazione ungherese è generalmente composta da diversi piatti tra cui un panino aperto con pane fresco o pane da toast spalmato con burro o formaggio cremoso. Il kifli è un pane a forma di mezzaluna molto comune a colazione e spesso mangiato semplicemente con burro o tagliato a metà e condito con formaggio, carne e/o peperoni per un panino. Altri ingredienti solitamente presenti sono il formaggio túró o il körözött (conosciuto come la crema di formaggio piccante Liptauer), il paté di fegato (chiamato májkrém o kenőmájas), la pancetta e salumi come il prosciutto, salame e/o mortadella.

Carne

Spesso presenti sono anche le salsicce ungheresi tra cui le salsicce secche di maiale kabanos oppure le salsicce beerwurst e kolbász, affumicate e speziate. Alcuni tipi di carne che venivano comunemente consumati in passato come la disznósajt (che noi conosciamo con il nome di coppa) o il véres hurka (simile al sanguinaccio inglese black pudding) sono ora più associati alle tradizioni della campagna.

Verdure

Tradizionalmente pomodori freschi e peperoni verdi, a cui volte si aggiungono scalogno, ravanelli e cetrioli, vengono serviti per colazione quando sono di stagione.

Uova

Le uova, fritte, strapazzate o sode, possono di frequente far parte della colazione. Le uova strapazzate, chiamate rántotta in ungherese, sono spesso servite per colazione con un po’ di pane e verdure fresche, ma talvolta si aggiungono anche cipolle e salsiccia ungherese, pancetta e peperoni. Un altro piatto amato è il bundáskenyér, la versione ungherese del toast francese: il pane viene immerso in uova sbattute e poi fritto in padella. Una scelta semplice ma deliziosa spesso abbinata ad insalata fresca ed una salsa di panna acida leggera.

Dolci

Se preferite iniziare la giornata con qualcosa di dolce, provate il palacsinta, che è la parola ungherese per pancake servito in vari cafè e ristoranti in abbinamento a frutta, marmellate, ecc. Un’altra delizia ungherese è il túróstáska un dolce ripieno di ricotta dolce.

Bevande

Il caffè è una delle bevande più gettonate per la colazione: il Kávé è il caffè turco ed è il caffè tradizionale ungherese, ma non mancano alternative a noi più familiari. L’espresso e il cappuccino sono infatti molto diffusi e apprezzati.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).