Cosa vedere a Budapest

La capitale ungherese è ricca di tesori e luoghi da visitare, a partire dai monumenti storici fino alle isole-parco cullate dalle acque del Danubio. Sebbene la città riservi tante gemme nascoste, ci sono alcune attrazioni e luoghi storici che non potete perdevi durante una prima vacanza e in questo articolo vi consiglio quali sono le cose migliori da vedere a Budapest.

Castello di Buda

Costruito nel XIII secolo, il Castello di Buda è un connubio di dettagli medievali, barocchi e qualche tocco contemporaneo, frutto delle varie modifiche subite nel corso dei secoli. Oggi questo gioiello architettonico domina la città dalla cima di una collina nella zona di Buda, offrendo panorami romantici su tutta Budapest. Nel 1987 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, ma non è solo la bellezza dell’edificio e della vista ad attrarre i turisti: da sontuosa residenza di re e imperatori, oggi il Castello è diventato la sede del Museo Storico di Budapest e della Galleria Nazionale Ungherese. Oltre a raggiungerlo a piedi attraversando il Ponte delle Catene a piedi, è disponibile una funicolare che si inerpica sulla collina a ritmo lento, regalando un tragitto panoramico sensazionale.

Parlamento di Budapest

Con il suo profilo gotico che si riflette sulle acque del Danubio, il Parlamento di Budapest è il simbolo della città e una delle attrazioni più famose.  Sorge nella zona di Pest e la sua imponente cupola centrale e le dimensioni notevoli catturano lo sguardo da ogni punto di osservazione, ma per ammirarlo bene nella sua interezza, vi suggerisco di dirigervi sulla sponda opposta del fiume oppure, se ne avete l’occasione, ammirarlo durante una crociera.  Nelle sue stanze si riunisce il Parlamento, ma è anche sede della biblioteca nazionale e di altri uffici del capo del Governo e del Presidente. Alcune aree dell’edificio si possono visitare prendendo parte ad una visita guidata.

Ponte della Libertà

Inaugurato nel 1896, è tra i ponti più antichi di Budapest, sebbene quella di oggi sia una ricostruzione del dopoguerra. Nonostante sia attraversato da tram sferraglianti e auto, resta un luogo molto pittoresco e romantico in cui passeggiare, complici il colore verde, i lampioni vintage e le sue decorazioni che raffigurano dei Turul, uccelli della mitologia ungherese.  Collega le due anime della città, Buda e Pest, proprio nel centro della capitale ungherese e alle due estremità si trovano la Collina di Gellert, con gli omonimi bagni termali, e il Mercato Centrale di Budapest.

Teatro dell’Opera

Situata lungo la storica via Andrássy Avenue, il Teatro dell’Opera è un magnifico edificio in stile neorinascimentale inaugurato nel 1884. Sin da allora ha ospitato balletti, concerti e spettacoli teatrali, offrendo una delle cornici più belle e prestigiose al mondo. Assistere ad uno spettacolo è di certo il modo migliore per visitare il teatro, ma se non avete tempo e siete curiosi di ammirare l’edificio dall’interno potete prendere parte ad uno dei tour guidati che vengono organizzati giornalmente. All’esterno dell’edificio potrete comunque soffermarvi ad osservare le statue di Ferenc Erkel, compositore dell’inno nazionale dell’Ungheria e Ferenc Liszt, un altro famoso compositore ungherese.

Basilica di Santo Stefano

È il duomo della città e uno dei più importanti edifici religiosi dell’Ungheria. Con il suo splendido stile neoclassico spicca nel quartiere di Pest con la sua magnifica cupola che raggiunge i 96 metri, la  stessa altezza del palazzo del Parlamento. Chi lo desidera può salire in cima alla cupola per ammirare Budapest dall’alto. All’interno la chiesa è decorata con bellissimi dettagli architettonici e opere d’arte, la cornice ideale per i concerti di musica classica che si svolgono proprio qui.

Memento Park

Questa vasta area verde è in realtà un museo a cielo aperto che ospita alcune statue del periodo comunista e vari monumenti che si collocano in perfetta armonia con il paesaggio naturale. Le sculture si trovavano in altre zone della città e sono state trasferite qui dopo il crollo dei regimi comunisti per creare un luogo in cui ricordare un pezzo di storia della città. Nel parco è stato inoltre allestito un piccolo museo che mostra attraverso documenti, reperti e immagini, com’era la vita durante il regime comunista.

L’isola di Margherita (Margit Sziget)

Per chi desidera sfuggire anche solo per qualche istante al traffico e al trambusto del centro, l’Isola Margherita è il rifugio ideale. Si adagia sulle acque del Danubio, nei pressi del centro storico di Budapest ed è facilmente raggiungibile con il tram. Offre un bellissimo contesto naturale, con giardini, sentieri e fontane, perfetto per una passeggiata, un picnic o un po’ di sport.  All’interno trovate inoltre varie attrazioni e servizi disponibili: potete visitare lo zoo e alcune rovine medievali, noleggiare una bicicletta, ecc.

Scarpe sulla passeggiata lungo il Danubio

Lungo la passeggiata che costeggia il Danubio, a pochi passi dal Ponte delle Catene, nel 2005 è stato allestito un memoriale ad opera del regista Can Togay e dello scultore Gyula Pauer: 60 sculture di scarpe, disposte in maniera casuale, in ricordo dell’Olocausto, proprio lungo la riva di quel fiume dove venivano gettati i corpi degli ebrei.  Una toccante camminata nella memoria.

Ponte delle Catene

È stato il primo ponte a collegare Buda con Pest e oggi il Ponte delle Catene è il simbolo della città, famoso non solo per la sua importanza storica ma anche per il suo profilo elegante, ancora più magico alla sera quando viene illuminato.  Un percorso pedonale consente di attraversarlo passeggiando, godendosi viste panoramiche della città e al tempo ammirando i dettagli architettonici del ponte, come le due statue di leoni che dominano le estremità.

Vaci Utca

Vaci Utca è la via dello shopping di Budapest e la più famosa in città. Offre un contesto vivace e affollato ad ogni ora del giorno poiché oltre ai negozi e centri commerciali, qui si concentrano bar, ristoranti, pub e locali notturni.  Collega il mercato centrale di Budapest con piazza Vorosmarty e lungo il suo percorso è fiancheggiata da bellissimi palazzi ed edifici antichi, alcuni risalenti al 1700.

Piazza degli Eroi

È una delle piazze più importanti e note di Budapest e si estende all’estremità del viale Andrássy Avenue, a nord del centro. Tutt’intorno sorgono alcuni dei migliori musei della città, tra cui il Museo di Belle Arti e la Galleria d’arte Mucsarnoc, ma il fiore all’occhiello è l’imponente monumento che occupa il cuore della piazza: è il Monumento del Millenario composto al centro da una colonna sormontata dalla figura dell’arcangelo Gabriele; ai piedi della colonna si possono ammirare le statue dei sette capi tribù magiari che hanno fondato l’Ungheria. Sui lati si ergono due colonnati con altre statue raffiguranti personaggi storici ungheresi.

Bastione dei Pescatori

Situato nella zona di Buda, dinanzi al Parlamento, il Bastione dei Pescatori appare come un castello appena uscito da un libro di fiabe. Fu costruito tra il finire dell’800 e i primi del ‘900 e prende il nome dalla corporazione di pescatori che in epoca medievale difendeva questa zona di Budapest. È caratterizzato da sette torri, una per ogni tribù magiara che un tempo popolava il paese. Dalle sue terrazze si godono panorami straordinari che spaziano sul Danubio e sulla parte di Pest e vi consiglio di approfittare dell’ingresso gratuito per scattare bellissime foto.

Bagni Termali Széchenyi

Budapest è spesso soprannominata la “città delle terme” per i suoi numerosi stabilimenti, alcuni dei quali storici, frequentati abitualmente dalle persone del posto.  I bagni termali Széchenyi, nel centro della città, sono considerati in assoluto i più belli: offrono vasche termali sia al coperto che all’aperto, ideali per rilassarsi sia di giorno che alla sera, mentre si ammirano gli splendidi dettagli barocchi e neorinascimentali dell’edificio.

Mercato Centrale

Inaugurato nel 1897, il Mercato Centrale di Budapest è il più antico, nonché il più grande, mercato della capitale ungherese. Si trova nella zona di Pest, al termine della famosa via dello shopping Vaci Utca, e occupa tre piani di un meraviglioso edificio con le sue numerose bancarelle di frutta fresca, verdura, spezie e tanti prodotti locali. È perfetto per acquistare souvenir gastronomici e non solo:  alcuni stand vendono oggetti d’artigianato e articoli da regalo; è un’ottima tappa anche per fermarsi a pranzo in uno dei vari punti ristoro.