Quando andare a Budapest

Ogni stagione dell’anno è ideale per visitare Budapest, grazie al suo mix unico di monumenti e musei, proposte gastronomiche e divertimenti serali. A questo si aggiunge anche un clima favorevole: Budapest conta infatti una media di ore di sole di gran lunga superiore alla maggior parte delle capitali europee e ciò significa che anche in stagioni poco gettonate come l’inverno è probabile godere di giornate soleggiate, evitando al tempo stesso l’atmosfera caotica e i costi elevati tipici dell’alta stagione. Scegliere quando andare a Budapest dipende anche dal tipo di esperienza che volete vivere, perché ogni stagione offre una miriade di opportunità: d’inverno ci si può riscaldare con del vin brulè ai mercatini di Natale dopo aver pattinato sul ghiaccio, in estate ci si può rilassare sorseggiando un drink nei bar all’aperto e partecipare ai tanti festival organizzati in città, mentre l’autunno è la stagione perfetta per assistere ad uno spettacolo teatrale e godersi lo splendido foliage che dona un tocco romantico alle vie della città. Se desiderate visitare Budapest ma non avete ancora deciso quando andare, eccovi una guida sul clima della città e sugli eventi principali che animano la capitale ungherese durante tutto l’anno.

Il clima

Il clima di Budapest è caratterizzato da estati calde, ma non troppo afose, ed inverni abbastanza brevi e freddi. Le temperature medie in estate si aggirano intorno ai  25°C, con agosto che si conferma sempre il mese più caldo, sotto tutti i punti di vista: questo è anche il mese in cui si registra il picco massimo di affluenza turistica. Se viaggiate in questo periodo, mettete in valigia abiti leggeri, un cappellino, gli occhiali e la crema solare per proteggere la pelle; non dimenticate anche il costume, utile per fare un bagno nelle piscine all’aperto della città. Anche se le precipitazioni non sono troppo frequenti e sono ben distribuite durante tutto l’anno, va precisato che giugno è il mese più piovoso dell’anno, quindi anche se viaggiate in estate è sempre bene avere a portata di mano un ombrello o una giacchetta impermeabile. Se agosto è il mese più caldo, gennaio è invece quello più freddo, con temperature medie che scendono lievemente al di sotto dello zero (intorno ai -2° C).  Non mancano le giornate di sole ma potrebbero verificarsi nevicate non troppo abbondanti e di breve durata, che contribuiscono a rendere il paesaggio magico e incantato; se optate per questo periodo mettete in valigia indumenti pesanti, un piumino, sciarpa, berretta di lana e guanti. L’inverno è comunque breve: il freddo vero arriva solo a metà dicembre e da marzo già le temperature cominciano ad essere piacevoli. La primavera e l’autunno offrono il miglior compromesso per chi vuole esplorare la città in un contesto rilassato, senza troppi turisti intorno, e al tempo stesso avere un clima mite e piacevole.  Nel periodo tra marzo-maggio e settembre-novembre, le temperature oscillano tra 10-20°C durante le ore centrali della giornata ed è bene vestirsi a strati per essere pronti ad ogni condizione atmosferica.

Inverno: Dicembre – Febbraio

Nonostante il freddo, i mesi invernali possono riservare bellissime sorprese e regalare un meraviglioso soggiorno in una Budapest fiabesca e innevata, che a dicembre diventa ancora più magica: questo è il mese ideale per chi ama le atmosfere natalizie e fare shopping nei mercatini di Natale, tra cui quello più famoso di piazza Vörösmarty. L’aria profuma di vino caldo e castagne arrosto, mentre in sottofondo si sentono le canzoncine natalizie e le voci dei bimbi che si divertono a pattinare sul ghiaccio alla pista City Park Ice Rink. L’inverno è la stagione della cultura, con musei, gallerie d’arte e teatri che offrono mostre speciali, percorsi espositivi e interessanti programmi di balletti, musical e concerti di lirica da non perdere. Il freddo invita a tuffarsi anche nelle specialità gastronomiche più saporite e gustose di Budapest: in questi mesi si susseguono numerosi festival e mercati tutti dedicati ai piatti e alle bevande tipiche del Paese. Fatta eccezione per il periodo delle festività natalizie, l’inverno è un periodo abbastanza tranquillo, con pochi turisti in giro: viaggiando a gennaio e febbraio potete risparmiare molto sugli alloggi e sui voli e trovare pochissime code alle attrazioni della città. Se poi volete regalarvi una vacanza romantica con la vostra dolce metà, non c’è niente di meglio che trascorrere il San Valentino a Budapest, magari approfittandone per fare una crociera sul Danubio.

Eventi e festività principali.

  • Saint Nicholas Day (6 dicembre). A dare l’avvio ufficiale alle festività natalizie è l’arrivo di Babbo Natale che viene accolto da tantissimi bambini, in trepida attesa di ricevere il proprio regalo.
  • Natale. Tutto il mese di dicembre è caratterizzato da una magica atmosfera natalizia, con tanti mercatini sparsi per la città, alberi di Natale addobbati e luci che decorano viali e negozi.
  • Capodanno. Per dare il benvenuto al nuovo anno, nelle principali piazze della città si festeggia con concerti, balli e spettacoli di fuochi d’artificio. Se amate la musica classica, non perdetevi  l’appuntamento annuale con il Concerto del primo di gennaio dove vengono suonati i brani di Beethoven, Vivaldi e tanti altri compositori internazionali.
  • Mangalica Festival ( secondo weekend di febbraio). Il Mangalica è una razza di maiale diffusa in Ungheria e in questo festival è possibile assaggiare le salsicce e i salumi fatti con questa carne e usati per realizzare le tipiche ricette ungheresi.
  • Carnevale o “Farsang” (gennaio-febbraio). Il carnevale a Budapest è un evento lungo e ricco di celebrazioni ed eventi, che inizia già da subito dopo l’Epifania e termina alla fine di febbraio,  accompagnato da feste in costume, specialità gastronomiche, sfilate ed eventi vari.

Primavera: marzo – maggio

Da marzo le giornate cominciano ad allungarsi e le temperature si alzano, rendendo ancora più piacevole alternare le visite ai musei alle passeggiate all’aperto. Alla sera fa ancora piuttosto freddo, ma potete rifugiarvi a teatro per assistere ad uno spettacolo, un balletto o un concerto di lirica. La primavera segna anche la rinascita della natura e da aprile la città si inonda di colori con le prime fioriture, celebrate con numerosi festival, dove si passeggia tra piante variopinte mentre si ascolta musica tradizionale e si assaggiano le specialità gastronomiche del posto. È il momento ideale per visitare il Giardino Giapponese di Margaret Island per ammirare i ciliegi in fiore, fare un picnic all’aperto nei parchi, passeggiare tra gli edifici storici di Buda Castle Hills per godere di splendide viste sulla città. La primavera è anche la stagione che inaugura i festival all’aperto: ce ne sono tanti e per tutti i gusti, da quelli che abbinano il vino al jazz a quelli dedicati a pane e grappa ungheresi. I turisti cominciano progressivamente ad aumentare, ma niente a che vedere con la stagione estiva quindi potete esplorare la città in un clima rilassato e tranquillo; questo significa anche che i prezzi di voli e hotel sono ancora contenuti e permettono di risparmiare, fatta eccezione per il periodo della Pasqua.

Festività ed eventi principali.

  • Hungarian National Holiday (15 marzo). Questa festa ricorda la Rivoluzione Ungherese del 1848 ed è una delle più importanti a livello nazionale.
  • Budapesti Tavaszi Fesztivál (fine marzo). Il festival di primavera è uno dei più grandi eventi culturali del Paese e prevede la partecipazione di artisti internazionali che si esibiscono in balletti, concerti di musica classica, lirica e jazz, e altri spettacoli di vario genere.
  • Pasqua (marzo-aprile).  Sono tante le attività organizzate a Budapest in occasione della Pasqua, dalle mostre nei musei, ai laboratori per bambini dedicati alla pittura delle uova, fino ai mercatini che ogni anno propongono delizie di cioccolata e tanti prodotti tipici ungheresi.
  • Múzeumok Majálisa (maggio). Il festival dei musei è un evento che riunisce oltre 100 tra musei e gallerie d’arte nei bellissimi giardini del Museo Nazionale Ungherese, con percorsi espositivi, musica e spettacoli.

Estate: giugno – agosto

Nei mesi estivi i cittadini di Budapest lasciano la città in mano ai turisti che affollano le attrazioni, i tavolini all’aperto di bar e ristoranti e le crociere panoramiche lungo il Danubio.  Questi mesi sono caratterizzati da un’atmosfera sempre vivace, sia di giorno che alla sera, quando le discoteche all’aperto e i tavolini delle piazze si riempiono di persone in vena di divertirsi, sorseggiare un drink con gli amici e godersi una serata spensierata.  L’estate coincide con l’alta stagione: in questi mesi, quindi, i prezzi degli hotel sono più alti ed è consigliabile prenotare con largo anticipo per avere una maggiore scelta.

Se giugno è ancora un mese tutto sommato tranquillo, con luglio si entra nel vivo dell’estate, con innumerevoli festival di ogni genere nei parchi e nelle piazze della città, per gli appassionati di musica, street-food, birra e cultura. Nelle giornate in cui fa molto caldo, turisti e residenti si rinfrescano con un bagno nelle piscine pubbliche all’aperto per poi gustarsi un concerto o un film sotto le stelle o passeggiare sul Chain Bridge, il ponte più famoso della città, che nei weekend d’estate viene chiuso al traffico per ospitare bancarelle di oggetti artigianali, chioschi di street food, ballerini e band musicali che intrattengono i passanti.

Eventi e festività principali

  • La notte dei musei (giugno). Durante questa notte gran parte dei musei della città restano aperti al pubblico fino alle prime luci del mattino, offrendo vari intrattenimenti come concerti e spettacoli.
  • Festival della Birra nel Castello di Buda (giugno). Nell’incantevole cornice del Palazzo Reale di Buda si svolge ogni anno questo evento con degustazioni di birre locali.
  • Gran Premio d’Ungheria di Formula 1 (luglio). Per gli appassionati la gara che si tiene ogni anno nella pista di Hungaroring di Budapest è un evento imperdibile.
  • Festival Sziget (agosto). È uno dei festival musicali più importanti d’Europa e si svolge ogni anno su Margaret Island che si prepara all’evento allestendo un vero e proprio villaggio con negozi e intrattenimenti per tutti.
  • Festival of Folk Arts (agosto). Nei Giardini del Palazzo Reale di Buda si svolge questa festa dedicata all’artigianato locale.
  • Festa Nazionale di Santo Stefano (20 agosto). È considerata la festa più importante dell’Ungheria e si celebra attraverso diversi eventi culturali e musicali, parate e infine uno spettacolo di fuochi d’artificio.

Autunno: settembre – novembre

Settembre sorprende sempre i visitatori con la sue temperature, che inizialmente si abbassano per poi aumentare di nuovo in quella che viene comunemente definita “Indian Summer”: è un mese perfetto per chi predilige un clima caldo ma non eccessivo per passeggiare, andare in bicicletta e mangiare all’aperto. L’arrivo dell’autunno coincide con la riapertura della stagione dell’opera, del balletto e del teatro che allietano le serate degli appassionati del genere; chi ama la cultura non può perdersi i musei della città, che in questo periodo ripartono con nuove mostre speciali e tanti eventi. Anche in questa stagione non mancano festival dedicati alla gastronomia, all’arte e alle tradizioni ungheresi. Da ottobre i parchi e i viali della città cominciano a tingersi dei colori dell’autunno ed è il momento migliore per concedersi una passeggiata nella natura per ammirare il foliage e scattare bellissime fotografie. Anche se a novembre le giornate si accorciano e l’aria comincia a diventare più pungente, potete comunque godervi le tante attività disponibili, dai mercatini artigianali e notturni ad un bel bagno caldo nelle terme della città. La folla di turisti diminuisce progressivamente man mano che ci si avvicina a novembre e al tempo stesso voli e hotel cominciano a proporre le prime offerte per regalarsi una vacanza a prezzi convenienti.

Eventi e festività principali.

  • Festival Ebraico. (settembre). Questo evento attesissimo è dedicato alla cultura ebraica e permette di conoscerla in tutti i suoi aspetti attraverso la musica, la gastronomia e le arti tradizionali.
  • Festival del Vino (settembre).  Nei cortili del Palazzo Reale di Buda potrete dilettarvi nella degustazione di vini locali e stranieri, accompagnati da specialità gastronomiche ungheresi.
  • Galoppo Nazionale (settembre). Considerata la più grande manifestazione equestre del Paese, permette di scoprire un volto poco conosciuto dell’Ungheria.
  • Maratona di Budapest (ottobre). L’annuale Maratona di Budapest è un evento di risonanza internazionale che attira in città tantissimi appassionati e atleti.
  • Anniversario della Rivoluzione Ungherese (23 ottobre). Questa festa nazionale è celebrata in tutto il Paese con parate e cerimonie; molti musei restano aperti offrendo l’ingresso gratuito.