2 giorni a Vienna

Incredibili paesaggi urbani barocchi che si contrappongono a splendidi palazzi, una vibrante cultura e un innegabile senso di grandezza e regalità che è sempre presente nella capitale austriaca. Due giorni a Vienna sono un tempo molto limitato ma vi darà la possibilità di circondarvi a capolavori artistici, leggende musicali e un fascino che vi farà innamorare di questa città.

C’è molto da vedere a Vienna e in questo articolo ho cercato di creare per voi un itinerario ad hoc in modo da concentrare tutto l’essenziale per darvi una panoramica abbastanza completa della città.

Giorno 1: Palazzi e shopping

Belvedere

Incominciate la visita a Vienna dal Belvedere un complesso che include due palazzi, entrambi costruiti all’inizio del XVIII secolo. Il famoso artista barocco, Johann Lucas ha creato con orgoglio uno dei migliori gioielli architettonici in tutta Europa. Inserito nella lista patrimonio mondiale dell’UNESCO, all’interno troverete le migliori opere dell’arte austriaca con nomi quali Gustav Klimt (il famoso “Bacio” di Klimt è custodito qui), ma anche altri artisti europei.

Karlskirche

Visitato il Belvedere, dirigetevi verso la chiesa Karlskirche che sfoggia un’architettura barocca incredibilmente unica: si tratta di una delle attrazioni turistiche più famose di tutta Vienna e salendo in cima potete godervi viste panoramiche meravigliose sulla città.

Naschmarkt

Per una pausa fermatevi al vicino mercato alimentare Naschmarkt, un must sia per la gente del posto che per i turisti grazie alla presenza di numerose bancarelle che vendono di tutto, sia il cibo tradizionale viennese che cibi esotici, dai prodotti orientali alla cucina biologica e molto altro.

Albertina

Non distante si trova l’Albertina, uno dei musei più famosi di Vienna in quanto ospita una delle sale di stampa più grandi e importanti del mondo con più di 65.000 disegni e 1 milione di stampe antiche. La collezione permanente al Museo Albertina comprende anche numerose opere di impressionismo francese, postimpressionismo e molto altro.

Cattedrale di Santo Stefano

Addentratevi poi nel cuore di Vienna per visitare la Cattedrale di Santo Stefano, con la sua innegabile unicità incarnata nei suoi dettagli architettonici: il suo profilo gotico, una guglia alta un metro, il tetto glorioso e molto altro. Presenta due torri che potete scalare pagando un biglietto e ammirare la città dall’alto.

Shopping

Dopo la visita alla cattedrale prendetevi del tempo per rilassarvi passeggiando nei viali circostanti, che pullulano di botteghe, pasticcerie dove assaggiare la famosa torta sacher e ristorantini.

Il centro di Vienna è un dedalo di strade pedonali, tra cui sicuramente la più famosa è Graben, fiancheggiata da numerosi edifici pittoreschi come la Chiesa di San Pietro. Seguendo Kohlmarkt, un’altra strada pedonale nota per le sue boutique eleganti, raggiungerete Michaelerplatz, una vivace piazza circondata da edifici storici: un lato di questo spazio pubblico è occupato da un ingresso al Palazzo di Hofburg, tra possenti statue di fontane; c’è poi la Chiesa di San Michele, un elegante edificio del XX secolo e lo storico Café Klimt. 

Attraverso le molte grandiose case e palazzi nel centro storico di Vienna troverete inoltre gallerie e passaggi seminascosti. Uno dei più interessanti è il Ferstel Passage, una galleria decorata e nascosta che passa attraverso il Palazzo Ferstel.

Giorno 2

Hofburg

Cominciate il secondo giorno dall’Hofburg, il Palazzo Imperiale di Vienna, un luogo che ha vissuto una grande parte della storia europea ed uno dei complessi più interessanti di tutta Vienna. All’interno potrete ammirare gli appartamenti imperiali decorati con mobili e materiali pregiati e opere d’arte fiamminghe. Il palazzo ospita anche il Museo Sisi (Sissi), dedicato all’imperatrice Elisabetta: è perfetto per fare un viaggio alla scoperta di questa famosa figura storica, tra oggetti personali e manufatti.

Rathausplatz

Assicuratevi di dare un’occhiata anche al Municipio di Vienna che sorge su Rathausplatz, dove in inverno si tiene il mercatino di Natale. Passando per la Rathausplatz troverete anche l’università principale, una delle università più antiche del paese.

Parco Volksgarten

A pochi passi da Rathausplatz c’è questo bellissimo parco in stile inglese che include un giardino delle rose molto vasto, prati curati, fontane e molto altro. È perfetto per rilassarsi all’aperto e sedersi per un picnic nella bella stagione.

Museo o Crociera sul Danubio

Vienna è ricca di musei e gallerie d’arte di ogni genere. Se siete appassionati di storia, arte e cultura, potete inserire uno o più musei nel pomeriggio del vostro secondo giorno a Vienna. Potete visitare la Biblioteca nazionale austriaca, un meraviglioso edificio con sculture, globi antichi e un Museo della letteratura. Gli amanti della musica classica sicuramente vorranno visitare la Casa-Museo di Mozart, dove potete conoscere meglio la vita e i lavori del famoso compositore.

Se viaggiate con i bambini potreste visitare il Museo di storia naturale di Vienna, che custodisce una bella collezione di meteoriti, un planetario digitale e mostre interattive con i dinosauri.

Se invece non siete amanti dei musei potete concludere il pomeriggio con una crociera sul fiume Danubio, un modo eccellente per ammirare Vienna da una prospettiva completamente diversa. Invece di esplorare la città camminando, potete lasciarvi trasportare e godervi la tranquilla atmosfera viennese. Se preferite qualcosa di più dinamico, in estate ci sono anche punti di noleggio di pedalò.

Se viaggiate in inverno potete fare un giro in tram lungo tutta la Ring Road, la strada che circonda il centro di Vienna, cogliendo l’occasione per ammirare gli edifici più maestosi della città standovene comodamente seduti.

Opera di Vienna

Se volete concludere la giornata in classico stile viennese, prenotate i biglietti per assistere ad uno spettacolo al Teatro dell’Opera di Vienna. Se non vi è possibile, assicuratevi comunque di ammirare questo maestoso edificio dall’esterno.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).