Cosa vedere in Austria

L’Austria è una delle destinazioni turistiche più popolari d’Europa e attira turisti tutto l’anno. In inverno le montagne sono affollate di sciatori e in estate da appassionati di escursioni ma anche per chi ama le atmosfere metropolitane ci sono splendide città come Vienna, la capitale storica e la bellissima Salisburgo, città natale di Wolfgang Amadeus Mozart.

Se avete già deciso di trascorrere le prossime vacanze in Austria, ecco i posti migliori da visitare.

Vienna

Quando si pensa alla capitale Vienna vengono subito in mente gli aggraziati valzer e le musiche classiche di Mozart e Johann Strauss, ma anche i palazzi imperiali che hanno fatto da sfondo alle scene di vita della Principessa Sissi. La sua architettura riflette lo splendore del periodo imperiale: palazzi, giardini reali e musei permettono di conoscere meglio la storia del paese e ammirare collezioni di capolavori dei maestri di un tempo. Passeggiate lungo la strada Ringstrasse per ammirare edifici sontuosi come il Palazzo Imperiale di Hofburg e uscite dal centro per visitare i palazzi Schonbrunn e Belvedere. Vienna è anche famosa per i suoi caffè e le pasticcerie dove fermarsi ad assaggiare golose specialità come la torta Sacher accompagnata da un caffè viennese.

Salisburgo

Situata nell’Austria centrale, vicino al confine tedesco, Salisburgo è probabilmente meglio conosciuta come la città natale di Mozart ed una delle attrazioni principali è proprio il museo dedicato al compositore, allestito in una riproduzione fedele della sua casa natale. La musica è un tratto distintivo della città, da quella classica a quella più moderna: la città ha fatto da sfondo al musical “Tutti insieme appassionatamente”. Per i fan del film, le attrazioni da non perdere includono il palazzo e i giardini Mirabell del 1600 e la casa della famiglia von Trapp, che oggi è un hotel. A tutto questo si aggiunge un paesaggio alpino incredibile sullo sfondo, una fortezza medievale che domina Salisburgo dall’alto di una collina e i pittoreschi vicoli dell’Altstadt, la città vecchia.

Innsbruck

Con il suo scenario montuoso idilliaco, Innsbruck è una destinazione turistica per tutte le stagioni, ma è particolarmente apprezzata dagli sciatori e gli sportivi in generale, complice anche il fatto di aver ospitato le Olimpiadi nel 1964 e nel 1976. Ma questa città tirolese offre molto più. Una serie di cattedrali, tra cui la Hofkirche che ospita la tomba dell’imperatore Massimiliano I, il Castello Ambras, che ha una collezione di dipinti e armature e diversi musei interessanti. Concedetevi una piacevole passeggiata nel centro storico per ammirare lo scintillante Tettuccio d’Oro o dare un’occhiata al Museo dell’arte popolare tirolese.

Graz

Seconda città più grande dell’Austria, Graz è conosciuta come una città di studenti per via delle sue sei università. Ha anche uno dei centri storici meglio conservati dell’Europa centrale, che riflette la cultura dei Balcani e dell’Italia. La città è piena di numerosi musei, che spaziano dall’arte all’armeria, ma è anche apprezzata per la sua scena gastronomica che anche in questo presenta una grande varietà.

Hallstatt

Hallstatt, senza dubbio una delle cittadine più suggestive dell’Austria, è la principale porta di accesso alla spettacolare regione del Salzkammergut, patrimonio mondiale dell’UNESCO. La splendida architettura barocca testimonia il passato prosperoso di Hallstatt, che ha alle spalle una lunga storia di commercio e produzione di sale. Tra le cose principali da fare in questa località ci sono le visite al lago salato sotterraneo nella grotta di Hörnerwerk e alle Grotte di Dachstein, una delle reti di caverne più impressionanti d’Europa.

Kitzbüheler Horn

Uno dei posti migliori per gli sport invernali in Austria è la famosa località turistica di Kitzbühel. Questa città alpina offre oltre 150 km di piste per tutti i livelli e pendii costellati di piccoli rifugi di montagna, dove fare una sosta tra una discesa e l’altra per assaggiare specialità tipiche della zona. La montagna Kitzbüheler Horn che attira gli sciatori in inverno, è la meta preferita dagli amanti di trekking in estate, e si può anche raggiungere la cima con la funivia. Offre uno dei più bei panorami delle vette del Tirolo.

Krimmler Ache

Il Krimmler Ache è un fiume che si tuffa da 380 m dando origine a tre enormi cascate. Costituisce un’eccellente escursione dal vicino villaggio di Krimml. A un’altezza di 1.076 m, Krimml, arroccato sopra il Salzachtal in una valle boscosa, è un posto meraviglioso dove fermarsi per qualche giorno se amate le escursioni. 

Castello di Hochosterwitz

A est di St. Veit, su un promontorio roccioso a circa 160 m sopra la valle, sorge l’imponente Castello di Hochosterwitz, il più importante castello medievale dell’Austria. Dopo una storia di tentati assalti, che gli hanno dato la fama di fortezza inespugnabile, dal 1500 il castello è rimasto la residenza della famiglia Khevenhüller. Per raggiungere il castello si cammina lungo una ripida strada, chiamata Burgweg, che passa attraverso una serie di porte difensive e conduce ad un il bellissimo cortile.

Strada Grossglockner

La Grossglockner Hochalpenstrasse, ai piedi del Grossglockner, fu costruita tra il 1930 e il 1935. Seguendo il percorso di un’antica strada romana, è una delle strade di montagna più spettacolari d’Europa.

Si snoda per 22 km attraverso le montagne ad un’altitudine di oltre 2.000 m, e si compone di una lunga successione di curve che terminano al tunnel sull’Hochtor e poi scendono nella valle sul lato opposto.

Offre viste incredibili sul paesaggio circostante e nel panorama spicca il Grossglockner che, con i suoi 3.798 m, è la montagna più alta dell’Austria.

Abbazia di Klosterneuburg e Altare di Verdun

Il monastero Stift di Klosterneuburg vicino a Vienna.
Il monastero Stift di Klosterneuburg vicino a Vienna.
L’Abbazia di Klosterneuburg si trova poco a nord di Vienna, nell’omonima città sul Danubio. Una scalinata conduce alla cappella di San Leopoldo del XII secolo dove è sepolto Leopoldo III. È anche dove troverete il famoso Altare di Verdun, una delle opere d’arte più importanti del Medioevo. L’altare è costituito da 51 pannelli di rame dorato raffiguranti scene bibliche di Nicola di Verdun intorno al 1181.

Eisriesenwelt

Sul bordo occidentale del Tennengebirge, l’Eisriesenwelt è il più grande sistema di grotte di ghiaccio del mondo. Coprendo circa 30.000 mq, le grotte furono scolpite da un fiume sotterraneo e aperte al pubblico nel 1912. Gradini di pietra conducono all’Eistor, una spettacolare parete di ghiaccio alta 1.775 m. Le visite guidate durano due ore e il viaggio da e per le grotte dura alcune ore, quindi prendetevi una giornata per esplorare la zona.

Bad Gastein

Situata nel Parco Nazionale degli Alti Tauri, la città termale di Bad Gastein è ben nota per i suoi edifici Belle Époque circondati da montagne. Situata a 1.000 metri sul livello del mare, Bad Gastein attira con la sua aria pura di montagna e le sorgenti termali, quindi è una meta perfetta per rilassarsi e dedicarsi al proprio benessere. Bad Gastein è anche popolare tra gli amanti delle attività all’aria aperta, che amano sciare in inverno e fare escursioni a piedi o in mountain bike in estate.

Worthersee

Il più grande lago della Carinzia, Worthersee è una delle destinazioni estive più famose dell’Austria. Oltre alle tante attività sul lago, dalla canoa alle gite in barca, ma anche nei dintorni ci sono varie attrattive come la Grotta di Griffen, la più colorata dell’Austria, la Cattedrale di Gurk, Gmund, città natale della Porsche, e il grande Museo automobilistico di Villach con la sua collezione di auto, moto e altro ancora.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).