4 giorni in Austria

Se è la prima volta che visitate l’Austria, ecco un itinerario perfetto che vi consentirà di vedere il meglio del paese in poche giornate! Partendo dalla capitale Vienna e proseguendo nelle altre due città più famose del paese, Salisburgo e Innsbruck, potrete immergervi nelle atmosfere sofisticate, nella cultura e nella gastronomica austriaca. Se poi viaggiate durante il periodo natalizio, troverete anche tanti bei mercatini di Natale dove fare acquisti.

Giorno 1: Vienna

Un itinerario austriaco non è completo senza una visita alla capitale Vienna. È un posto fantastico per gli amanti della cultura per la presenza di numerosi musei di arte e storia e luoghi legati a grandi compositori. Vienna anche la sede del vasto impero asburgico, che ha lasciato alla capitale austriaca eleganti edifici e palazzi.

Centro storico e Duomo di Vienna

La maggior parte delle attrazioni di Vienna sono comprese dentro il circuito Ringstrasse e tra queste ci sono l’Opera di Stato di Vienna, il Palazzo di Giustizia, il Palazzo del Parlamento austriaco, il Municipio, il Burgtheater, l’Università di Vienna e il Quartiere dei Musei, per citarne alcuni.

Il cuore pulsante del centro storico è la cattedrale di Santo Stefano, il Duomo di Vienna, che offre viste eccellenti sulla città dalle sue torri. Un’altra attrazione della cattedrale sono le catacombe, dove sono sepolti alcuni eredi degli Asburgo.

Il Palazzo Hofburg e la Biblioteca Nazionale Austriaca

Dirigetevi verso Palazzo Hofburg, residenza degli Asburgo per più di 500 anni e uno dei monumenti più importanti della storia di Vienna. Visitando il palazzo potrete accedere al Museo di Sissi, dedicato alla famosa imperatrice austriaca, nonché agli appartamenti imperiali. La Biblioteca Nazionale Austriaca fa parte del Palazzo Hofburg, tuttavia l’ingresso principale è su Josefsplatz, quindi dovrete uscire e camminare per pochi minuti dal palazzo. È una delle biblioteche più grandi e antiche di tutta l’Austria.

Cafè Sacher Vienna

Se volete assaggiare una buona sacher, sulla strada che dalla Biblioteca Nazionale Austriaca all’Opera di Vienna troverete il Cafè e Hotel Sacher, una vera e propria istituzione in città! È infatti il posto in cui la ricetta della Sacher venne inventata, perciò quale luogo migliore per una merenda golosa?

Opera di Vienna

Dal Cafè Sacher, dirigetevi verso l’Opera di Vienna. Il modo migliore per concludere una giornata a Vienna è assistere a uno spettacolo al Teatro dell’Opera di Vienna, ma se non riuscite a vivere questa esperienza, durante il giorno è possibile fare un tour guidato del teatro che dura circa 40 minuti. 

Giro in tram sulla Ringstrasse

Prendendo il tram che viaggi lungo la Ringstrasse potrete riposare un po’ e percorrere questo grande viale circolare, dove si allineano alcuni degli edifici più importanti della città, come il Municipio, la Borsa, il Parlamento, il Burgtheater e l’Università. È un bel modo per fare un tour e ammirare il paesaggio della capitale!

Hundertwasserhaus

Dopo aver visto tanti luoghi storici è arrivato il momento di svagarsi, visitando qualcosa di alternativo. Si tratta del complesso di case popolari Hundertwasserhaus, un mosaico di edifici dai colori vivaci e dalle forme ondulate, con tanto di alberi che spuntano dal tetto e dalle finestre!

È un’opera architettonica che di certo si fa notare all’interno del paesaggio sofisticato di Vienna e vale la pena fermarsi qualche istante ad osservarlo.

Prater

Se avete ancora tempo, potete concludere la giornata con un po’ di relax e divertimento al parco tematico Prater, tra i più antichi del mondo, dove l’attrazione principale è una ruota panoramica in ferro che sarebbe in funzione sin dalla fine dell’800. Nel parco ci sono vari bar e ristoranti perfetti per una cena.

Giorno 2: Vienna

Reggia di Schönbrunn

La Reggia di Schönbrunn, patrimonio mondiale dell’UNESCO, è l’antica residenza estiva degli Asburgo ed è uno dei luoghi da non perdere a Vienna anche se vi richiederà almeno mezza giornata. Ci sono infatti molte cose da fare: la reggia si compone di oltre 1.400 camere ed ettari di giardini da esplorare, con anche una serie di attrazioni da visitare. Il parco comprende anche il famoso zoo di Schönbrunn (il più antico zoo e uno dei migliori zoo in Austria), la Glorietta (che offre incredibili viste sul palazzo e sullo skyline viennese), un labirinto, serre e giardini.

Naschmarkt

Se la lunga visita del palazzo vi ha messo fame, ritornate verso la città e fermatevi allo storico mercato Naschmarkt che si tiene sin dal finire del 1700. Qui troverete tante bancarelle di frutta e ortaggi, prodotti da forno e altre prelibatezze, ma c’è anche una sezione ristoranti dove fare una sosta e mangiare spendendo poco.

Palazzo del Belvedere

Dopo aver ricaricato le energie, proseguite la visita dirigendovi al Palazzo del Belvedere, ispiratosi al Palazzo di Versailles. Diviso in due edifici, il Belvedere Superiore e il Belvedere Inferiore, il complesso include anche giardini e scuderie. Il Belvedere Superiore è adibito a museo e ospita alcune delle più belle opere d’arte del paese che includono anche il famoso capolavoro di Klimt, “Il Bacio”. Il palazzo del Belvedere Inferiore, invece, era la residenza del principe Eugenio di Savoia e oggi ospita mostre speciali. Naturalmente non perdete l’occasione di visitare i giardini.

Giorno 3: Salisburgo

A meno di tre ore da Vienna, Salisburgo si presta ad una bellissima visita di un giorno. La città natale di Mozart è divisa in due parti dal fiume, la città vecchia e la parte più moderna ed è una destinazione popolare soprattutto in occasione dei mercatini di Natale.

Fortezza Hohensalzburg

Iniziate la visita di Salisburgo salendo in funicolare alla Fortezza Hohensalzburg, uno dei simboli della città, che si trova in cima alla piccola montagna del Mönchsberg. La Fortezza Hohensalzburg è uno dei più grandi castelli meglio conservati dell’Europa centrale e nonostante gli interni siano abbastanza spogli, vale la pena visitare le Camere dei Principi che presentano arredi originali risalenti ai primi anni del 1500. Dall’esterno del castello si hanno belle viste sulla città e sulle Alpi circostanti. 

Centro storico di Salisburgo

Scendete dalla fortezza per addentrarvi nel centro storico di Salisburgo, dove avrete la sensazione di essere tornati indietro nel tempo. La Città Vecchia di Salisburgo è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO e qui troverete strade di ciottoli, piazze, fontane e monumenti in pietra. Vale la pena esplorare ogni stretto passaggio e fermarsi a curiosare nei negozi o fare una pausa nei caffè.

Cattedrale di Salisburgo

La Cattedrale è l’edificio religioso più importante di Salisburgo. È difficile non notarla passeggiando in centro con il suo marmo bianco e le sue torri a doppia cupola. Se l’esterno è spettacolare, gli interni non sono da meno: qui vi perderete con lo sguardo tra affreschi vivaci, pareti in marmo bianco, e altari in legno. La chiesa custodisce anche la fonte battesimale di Mozart, realizzata in bronzo e decorata con dei leoni alla base.

Residenz Platz

Se visitate Salisburgo nel periodo delle feste troverete Residenz Platz occupata dalle bancarelle del mercatino di Natale. In questa piazza sorge anche il palazzo Residenz, residenza ufficiale degli arcivescovi-principi. Chi lo desidera può visitarlo, accendo così a stanze e magnificamente affrescate.

Getreidegasse e Casa Natale di Mozart

La strada più famosa di Salisburgo, Getreidegasse, è probabilmente la strada più caratteristica di Salisburgo. Vetrine lucide e insegne in ferro battuto dall’aspetto vintage segnalano boutique di moda internazionali e piccole botteghe tradizionali che vendono di tutto, dalle antichità alla pelletteria, gioielli e prodotti di gastronomia: è il paradiso dello shopping. E non dimenticare di dare un’occhiata alla casa con il civico numero 9: Mozart è nato al terzo piano di questo edificio nel 1756. Oggi ospita un museo dedicato al famoso compositore.

Giardini Mirabell

Una volta che avrete fatto acquisti souvenir, attraversate il fiume Salzach passando sul ponte Staatsbrücke e fate una passeggiata di 10 minuti fino al magnifico Palazzo Mirabell dove concludere la giornata a Salisburgo. Il palazzo, oltre che essere un sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO, è anche uno dei luoghi che hanno fatto da location al film “Tutti insieme appassionatamente”. Potete dare un’occhiata alla Sala barocca all’interno del palazzo prima di esplorare gli enormi giardini. I posti da non perdere includono il roseto, la casa delle palme e la splendida fontana Pegasus. Inoltre dai giardini avrete una vista completa dello skyline della città, con il Duomo e la Fortezza sullo sfondo.

Giorno 4: Innsbruck

A meno di due ore da Salisburgo, Innsbruck è abbracciata dalle montagne e celebre per il suo “tettuccio d’oro”. È una città di piccole dimensioni, ottima da visitare in un giorno e non molto distante dal confine italiano, il che la rende perfetta per una tappa al ritorno se viaggiate in auto.

Altstadt (centro storico)

Partite dal centro storico (Altstadt) nel cuore del centro città. Qui ritroverete l’architettura tipica della regione, con i portici e le facciate decorate delle case, e in questa zona caratteristica si concentrano le principali attrazioni della città, assieme a caffè e negozi di souvenir.

Torre civica Stadtturm

Fermatevi come prima tappa alla torre di guardia del XV secolo ed ex prigione Stadtturm. Qui potete salire le scale a chiocciola per viste spettacolari della città e visitare un piccolo museo.

Tettuccio d’Oro (Goldenes Dachl)

Passeggiando lungo la via Herzog-Friedrich Strasse, raggiungete il Tettuccio d’Oro, il simbolo di Innsbruck. Si tratta di un balcone coperto da un tetto fatto di quasi 3mila tegole dorate commissionato dall’imperatore Massimiliano I all’inizio del 1500.

Palazzo Imperiale (Hofburg) e Hofgarten

Dirigendovi verso il fiume raggiungete il palazzo barocco Hofburg ex residenza dei reali asburgici. Oggi è un museo dove potete visitare mostre e sale ricche di affreschi: particolarmente famosa è la sala dei Giganti, o delle feste, caratterizzata da un soffitto ricoperto da dipinti. Dopo la visita fate una sosta all’Hofgarten, un grande giardino con sentieri, un parco giochi e piccoli edifici come una serra, un padiglione musicale e un piccolo museo.

Pranzo alla Markthalle

Dato che ormai sarà ora di pranzo e sarete affamati dopo aver esplorato il centro storico, dirigetevi verso la Markthalle, un mercato gastronomico situato proprio lungo il bellissimo fiume Inn. All’interno troverete venditori di cibo fresco, carne, pane e prodotti a negozi e bancarelle con spezie, vino e dolcetti: ce n’è per tutti i gusti. Ci sono vari stand che vendono piatti pronti a ottimi prezzi per il pranzo.

Escursione fuori Innsbruck

Dopo pranzo potete approfittarne per esplorare i magnifici dintorni della città. Con una corsa in funivia di circa 20 minuti dal centro potete raggiungere la cima della catena montuosa della Nordkette. Il viaggio ferma in varie tappe perciò potete scendere quando volete. La prima fermata è il paese di Hungerburg dove troverete uno zoo alpino che sicuramente piacerà ai bambini, tuttavia vi consiglio di arrivare fino all’ultima fermata in cima perché il paesaggio è davvero mozzafiato.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).